Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

SERATA DI EMOZIONI A BUTTRIO PER L'AMICHEVOLE TRA L'UNDER 21 BASEBALL E I WHITE SOX

   Di Livio Nonis

Molta emozione, e qualche brivido, all’ingresso nel diamante del centro sportivo “Gino Michelutti” della Fanfara La Fanfara della Brigata Alpina Julia a Buttrio (Giulio Prest-www.foxsport.iit)della Brigata Alpina Julia, che per venti minuti ha focalizzato l’attenzione del numeroso pubblico venuto ad assistere all’incontro. Non è di tutti i giorni vedere una nazionale su un campo friulano, ma il pubblico ha accolto con grande attenzione la bella esibizione con la quale la fanfara ha aperto la manifestazione della partita amichevole di lusso tra la nazionale italiana di baseball Under 21 e la Faim White Sox di Buttrio. La Fanfara si è esibita con musiche del suo repertorio e nel pezzo più applaudito, un mix di canzoni friulane tra cui l’intramontabile “O ce biel cjs'ciel a udin” e “E l’alegriè a è dai zovinis”. Certamente il momento più bello è stato quando sono risuonate, suonate da una gloriosa Fanfara come quella della Julia, le note dell’inno d’Italia, ascoltato in religioso silenzio, sfociato quindi in una ovazione allo scandire dell’ultima nota.
Tra il pubblico era presente anche il sindaco Tiziano Venturini. Spiccavano anche numerose "penne nere" di Alpini, tra le quali in particolare quella del presidente dei White Sox Buttrio Maurizio Rizzi.
Conclusa l’esibizione della Fanfara è stato dato l’inizio alla partita.

La gara, anche se amichevole, ha avuto contenuti di buono spessore tecnico ed agonistico.
Sul monte all’inizio sono saliti Francesco Bertoldi per i White Sox, nazionale Juniores e Campione Europeo 2007,L'Italia Under 21 in campo a Buttrio contro i White Sox (Giulio Prest-www.foxsport.it) per l’Italia Michele Quattrini dei Pirati di Rimini. Battono di più gli azzurri: 4 valide nei due primi inning e conquistano un punto con Marco Sabbatani (Marina di Ravenna). Nel terzo inning l’attacco italiano si scatena, realizza sette punti con una serie di valide e in sintesi chiude la partita.
Nella seconda fase del 3° inning i White Sox replicano alla nazionale italiana battendo 3 valide (De Privitellio, Zamò e Antiga); realizzano però soltanto un punto: 8 a 1. Prende comunque coraggio la squadra friulana nel quarto inning con altre 3 battute valide (Falcomer, Bertolini e Zamò) e incamera due punti che riducono le distanze sull’ 8 a 3. I padroni di casa si ripetono anche nel quinto inning, colpendo altre 3 battute valide e segnando 2 punti, che assottigliano il ritardo: 9 a 5.
A quel punto però la partita cala di intensità; entrambe le squadre fanno numerosi cambi, specialmente il manager della Under 21 Beppe Massellucci ha voluto in campo tutti i lanciatori a disposizione. Dal 6° inning si viene a perdere di vivacità, umidità e stanchezza prevalgono, il risultato finale (Italia batte Buttrio 16 a 9) rispecchia i valori in campo. 

ITALIA           0 1 7 0 1 2 1 0 4 = 16
WHITE SOX  0 0 1 2 2 1 0 0  3 = 9

Il prossimo impegno per celebrare i  40 anni della società buttriese sarà un evento internazionale: il Mondial Hit Cadetti, che si disputerà tra il 24 e il 30 di agosto e che già è in fase di organizzazione.