Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Anche il Padule parteciperà alla prossima Italian Baseball League (IBL). È questa la volontà della società fiorentina e delle altre formazioni partecipanti alla scorsa edizione del torneo che si sono riunite nella giornata di sabato 17 dicembre, presso il Comitato Regionale FIBS Emilia Romagna, alla presenza del Presidente Marcon e dei Vice Presidenti Mignola e De Robbio. La procedura di richiesta è ora in attesa dell’espletamento delle pratiche e della ratifica del Consiglio Federale.

Rispetto la riunione tenutasi lo scorso 6 ottobre, è stato confermato che il I presenti in sala durante la riunione con la società IBL (Lorenzo Bellocchio)campionato sarà giocato su 2 partite per ogni turno, con la possibilità di collocare le gare dal giovedì alla domenica. L’orario di inizio delle partite serali andrà dalle ore 19 alle ore 21 e sarà deciso in seguito dalle società interessate, che lo proporranno alla Federazione, la quale successivamente lo ratificherà. Solo nel caso del Padule, le sfide casalinghe e in trasferta della società toscana si terranno il sabato con un doppio incontro. La stagione della Italian Baseball League, che avrà una durata di 5 mesi, le cui date di inizio e fine verranno decise in seguito, vedrà disputare la Coppa Italia prima dell’inizio del campionato. Come nel caso della Post Season, anche per la Coppa Nazionale la formula verrà discussa dopo il 16 gennaio, data ultima per l’iscrizione al campionato.

L’utilizzo dei lanciatori vedrà il pitcher Non di Scuola Italiana (Non ASI) impegnato nella prima gara e quello di Scuola Italiana (ASI) nella seconda partita. Nel caso delle sfide del Padule, sia in casa che in trasferta, l’ordine sarà invece l’opposto.

Nel corso dell’incontro si è discusso molto per alcune tematiche come il discorso relativo all’apertura dei tesseramenti e il costo del cartellino per il giocatore straniero e quello comunitario. Nel primo caso, si è deciso di abbassare del 50 per cento la tassa per il tesseramento del giocatore straniero e di equiparare il tesseramento del Un primo piano del Presidente Marcon (Lorenzo Bellocchio)giocatore italiano Non ASI e di quello Comunitario a quello del giocatore italiano ASI. Per quanto riguarda il discorso dell’apertura dei tesseramenti, è stato deciso di introdurre un periodo di circa dieci giorni (dal 5 al 14 giugno, in occasione della sospensione del campionato per la Coppa Campioni) all’interno del quale ogni squadra di IBL, così come per le altre categorie, può trasferire 2 giocatori di scuola ASI sia in entrata che in uscita (un solo movimento per atleta) ad un’altra formazione a patto che non sia appartenente alla stessa categoria. Il trasferimento può avvenire attraverso la formula del prestito o a titolo definitivo ma non può essere utilizzato lo svincolo unilaterale.

Il Presidente Marcon ha evidenziato l’intenzione di tornare a un campionato dove venga messo in risalto il merito sportivo e quindi che riproponga il sistema di promozioni e retrocessioni con la serie A. ‘’Dobbiamo ripristinare il diritto sportivo affinchè ci sia un solo campione. Credo che sia giusto che una squadra di serie C possa, programmando il suo futuro, puntare a salire in IBL con un percorso di promozione. L’ideale è quello di tornare a un massimo campionato a 10 squadre’’. Per questo motivo, l'intenzione del Presidente sarebbe quello di prevedere delle promozioni dalla serie A nel 2017 e di programmare un sistema di promozione e retrocessione a partire dal 2018.

Tra le altre decisioni prese durante la riunione ci sono il fatto che nel 2017 non verrà svolto nessun All Star Game e che, nelle gare di playoff, le partite dovranno essere disputate per tutta la loro lunghezza e non potranno essere omologate anticipatamente. In caso di sospensione per maltempo, pertanto, gli incontri riprenderanno dal momento in cui la sfida è stata interrotta. La decisione spetterà al Commissario di Campo, figura che sarà introdotta per la prima volta dal 2017, e non più all’arbitro capo.

da Bologna, Daniele Mattioli

AISLA SLIDESHOW1

sponsor ibaf
sponsor confederation
sponsor esf
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });