Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A distanza di 2 anni, le Stelle della Italian Baseball League ritornano alla vittoria dell'All Star Game grazie al successo per 8-6 sull'Italia nel match amichevole tenutosi a Piacenza. Davanti ad una bella cornice di pubblico, le 2 squadre danno vita ad una partita ricca di emozioni e di belle giocate, sia offensive che difensive. A fare la differenza è il fuoricampo da 3 punti, il secondo della sua serata, di Flores (poi nominato miglior giocatore della serata) nel corso del quinto inning sul punteggio di 5-5. A nulla, infatti, serve il solo-homer di Mazzanti per l'Italia al settimo, se non per fissare il punteggio sul definitivo 8-6.Maddalena Corvaglia efffettua il primo lancio della partita (Duck Foto Press)

Dopo il lancio inaugurale di Maddalena Corvaglia, madrina dell’evento, inizia l’All Star Game 2016 della Italian Baseball League. La nazionale italiana, allenata da Marco Mazzieri, affida la palla da lanciatore partente a Corradini, in batteria con Deotto. In prima base gioca Morreale, in seconda Vaglio, in terza Mazzanti e all’interbase Epifano. Agli esterni agiscono, a partire da sinistra, Poma, Nosti e Caradonna, con Bassani che ricopre il ruolo di battitore designato.

Nella formazione All Star, invece, il manager Munoz schiera come pitcher partente Zielinski della Fortitudo Bologna in batteria con Camargo del Rimini. Marval di Bologna è il prima base, Imperiali del Nettuno il seconda base, Martinez del Parma difende il cuscino di terza e Flores del Rimini l’interbase. Agli esterni ci sono Ambrosino (Bologna), Desimoni (Rimini) e Garbella (Parma). Il battitore designato è Ramos (Rimini).

Pronti, partenza, via e la formazione delle Stelle passa subito in vantaggio. Flores legge infatti alla perfezione il lancio del pitcher avversario e lo spedisce oltre le recinzioni per il fuoricampo dell'1-0.

L'Italia ribalta momentaneamente la situazione nella parte alta del secondo inning. Mazzanti guadagna la base per ball e avanza in seconda sulla battuta in diamante di Bassani. Le valide di Mercuri e Morreale valgono il punto del pareggio. Successivamente sia Morreale che Mercuri rubano la base e avanzano in posizione punto. Il singolo a destra di Deotto svuota le basi e vale il 3-1.

Al cambio campo, però, l’All Star Team ritorna avanti. Con Bazzarini sul monte di lancio, Martinez colpisce un doppio e Garbella arriva salvo in prima per interferenza del ricevitore. Camargo guadagna il passaggio gratuito in prima con 4 ball e spinge lo staff tecnico dell’Italia al cambio sul Flores del Rimini nel box di battuta (Duck Foto Press) monte di lancio con Buffa che entra in partita. Il neo-entrato subisce la valida del 3-2 per mano di Imperiali e poi la rimbalzante di Desimoni che spinge a casa il punto del pareggio. Il chirurgico doppio di Ambrosino a sinistra porta in cascina altri 2 punti e pone fine alla prova del suo compagno di squadra che viene sostituto da Florian.

La partita è ricca di colpi di scena ed entusiasma il numeroso pubblico presente allo stadio De Benedetti. Al terzo inning, infatti, l’Italia riempie le basi con zero out ma non riesce a concretizzare. Contro Hernandez, Vaglio batte un doppio a destra. Nosti viene colpito e la valida a sinistra di Mazzanti riempie tutti i cuscini. Bassani batte però in scelta difesa con la difesa che effettua l'out a casa base. Il pitcher del Rimini rimane glaciale ed elimina al piatto Mercuri, prima di fare battere una nuova rimbalzante in in diamante a Morreale.

L'appuntamento con il pareggio è comunque rinviato di una sola ripresa. Al quarto, infatti, Deotto e Caradonna ottengono 4 ball per mano di Cubillan, nuovo pitcher sul monte di lancio dell'All Star Team. La rimbalzante di Poma permette ad ambedue i corridori di avanzare in posizione punto. La nuova valida di Vaglio porta a casa i 2 compagni di squadra per i punti del 5-5.

Dopo essere stati rimontati per 2 volte, le stelle della IBL ritornano avanti in maniera definitiva in occasione del proprio quinto Mazzanti esulta dopo il solo-homer colpito (Duck Foto Press)attacco. Con Pomponi a lanciare, sia Desimoni che Ambrosino ottengono la base per ball. Il successivo fuoricampo a destra, il secondo della serata, da parte di Flores vale l'8-5.

Mentre in campo si succedono grandi giocate difensive come ad esempio le 2 prese al volo in tuffo di Garbella degli All Star o il doppio gioco in back-hand da parte di Vaglio sulla battuta di Peraza del Castenaso nel corso del sesto inning, la nazionale italiana riduce lo svantaggio al settimo.  accoglie il neo-entrato Ruiz con un solo-homer al centro che fissa il punteggio sul definitivo 8-6.

L'Italia infatti tenta la rimonta nell'ultimo inning, quando riempie i cuscini di prima e seconda grazie alle basi ball ottenute da Mazzanti e Mercuri, inframmezate dall'eliminazione al piatto di Bassani. Aristil, pitcher del Novara che aveva aperto la ripresa, non si scompone e mette strike out sia Epifano che Trinci, chiudendo così la gara e dando la vittoria alla sua squadra.

IL TABELLINO     LA PHOTO-GALLERY

da Piacenza, Daniele Mattioli

Così nell'Home Run Derby: Paolino Ambrosino si conferma il Re dei Fuoricampo

 

La foto di gruppo finale al termine della gara (Duck Foto Press)

World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });