Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Una panoramica della Cittadella Sportiva Universitaria di Messina (CUS UniMe)Una bellissima giornata, illuminata dal sole dello stretto, ha visto molte personalità dello sport nazionale e regionale ritrovarsi nella Cittadella del Centro Universitario Sportivo dell’Università di Messina. L’occasione è di molteplice natura: il CUS UniMe che inaugura la splendida Club House e il centro equitazione, l’Università che consegna i diplomi post-laurea per mano del Presidente del CONI Giovanni Malagò, giunto in Sicilia per l’occasione e la firma del protocollo d’intesa a tre mani fra l’ateneo, rappresentato dal Magnifico Rettore Pietro Navarra, il CUS UniMe, con il Presidente Nino Micali e la Federazione Italiana Baseball Softball, con il Presidente Andrea Marcon.

“Poche parole per fare parlare i numeri” ha esordito Micali di fronte a una platea gremita “Abbiamo 126.000 metri quadri d’impianti, di cui 60.000 coperti, 2 palazzetti e stiamo lavorando per un affaccio al mare, con il Palafitness in arrivo e tantissimi altri progetti, ma soprattutto, abbiamo la forza di tutti gli uomini e le donne di sport che sono qui in questa sala in questo momento, senza i quali non avremmo potuto realizzare nulla di La firma del protocollo d'intesa fra la FIBS, l'Università di Messina e il CUS UniMe (ML Oldman)tutto questo.”

“Ci sono 5.500 iscritti al CUS” ha rilanciato il Rettore Navarra “e registriamo 120.000 presenze all’anno. Ciò significa che questo fantastico patrimonio non è solo fatto per i nostri studenti, ma è a disposizione di tutta la città. Ed è attraverso accordi come quello con la FIBS che intendiamo allargare la nostra collaborazione a tutto il panorama sportivo italiano.”

“Fra qualche giorno ricorrerà per me il primo anno di presidenza alla FIBS” ha ricordato Andrea Marcon “una delle prime visite che ho fatto è stato proprio qui a Messina, nel momento in cui si era in chiusura del lungo periodo di uso dello stadio del baseball come area di accoglienza per i profughi. Ricordo perfettamente le parole del Rettore e oggi, a distanza di un anno, sono qui a testimoniare come sono state mantenute. È emozionante vedere come un impianto di questa importanza come il ‘Primo Nebiolo’ sia stato restituito al nostro sport.

Da sempre sento dire, nel nostro movimento, che la Sicilia potrebbe essere la nostra Florida. Bene, noi, insieme, lo abbiamo fatto: la Nazionale italiana di baseball a febbraio non andrà in Florida, per il periodo di preparazione primaverile, ma verrà qui, a Messina, insieme alla Nazionale tedesca, che appena ha visto la presentazione della struttura ha confermato la presenza di un gruppo allargato di atleti, fino alla Under 23.”

Il primo passo di una collaborazione che si arricchirà di programmi e contenuti dal respiro nazionale e internazionale.

da Messina, Marco Landi

 

World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });