Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il 25 e 26 febbraio Parma ospita una nuova edizione della Convention arbitrale, momento di confronto e crescita alla presenza di relatori illustri come non mai. Oltre 220 gli iscritti per un’edizione record.

Quest’anno gli arbitri italiani faranno tredici. Un numero fortunato, eccetto che a tavola, che tutti all’interno del Comitato Nazionale Arbitri, il presidente Pierfranco Leone in testa, si augurano possa portare tanta fortuna a questa nuova stagione arbitrale. “Spero davvero – dichiara il presidente del CNA– che questo numero sia motivo di augurio per una stagione positiva. Sono molto orgoglioso di aver ricevuto il rinnovo dell’incarico, assieme a tutto il consiglio direttivo, da parte della nuova presidenza federale. La volontà è quella di proseguire sulla strada già tracciata con rinnovato entusiasmo per una costante crescita della nostra classe arbitrale. L’impegno che è stato profuso negli ultimi tre anni, dimostra innegabilmente un innalzamento del livello arbitrale. Dobbiamo continuare così”. A conferma del rinnovato spirito di coesione e collaborazione con il quale ci si appresta a vivere la prossima stagione agonistica, la Convention, che conferma numeri record con oltre 220 iscritti,  sarà preceduta venerdì 24 febbraio dall’incontro tra il presidente federale Andrea Marcon e il segretario Giampiero Curti e tutti i presidenti delle Delegazioni regionali del CNA mentre domenica 26, dopo la chiusura ufficiale della Convention, si svolgeranno due importanti e separati incontri, uno per il baseball IBL e l’altro per il softball ISL, tra gli organismi tecnici del CNA, CNT e CNC, alla presenza dei membri COG, con i manager e i direttori sportivi delle società di massima serie.

Scorrendo velocemente il programma di questa XIII Umpire Convention, davvero si può affermare che mai come quest’anno, i relatori rappresenteranno il top, di quello che ci si poteva attendere, per esperienza e conoscenza del gioco. Parleranno alla platea dei “Blue” italiani, infatti, i responsabili delle Commissioni arbitrali delle maggiori organizzazioni mondiali ed europee di baseball e softball: Gustavo Rodriguez e Robert Stanton per la World Baseball and Softball Confederation (WBSC), Pavel Prachar e Carolien Stadhouders per la European Softball Federation (ESF) e Paul Bokern per la Confederazione europea del baseball (CEB).

 

Non solo relatori di prim’ordine, dunque, ma anche tanti ed importanti temi e novità che riguarderanno i prossimi campionati. La prima e fondamentale innovazione riguarderà proprio la “Bibbia”, di ogni singolo umpire: il regolamento. Gustavo Rodrigues e Robert Stanton della WBSCCosì come accade negli States per il baseball da due anni, il regolamento tecnico di gioco sarà accorpato per argomenti e le regole diverranno otto. Se lo scorso anno fu introdotta la regola della collisione a casa base, che sarà comunque trattata anche in questa edizione, quest’anno è la volta della scivolata sulle basi a fare il suo ingresso nel libro delle regole, per una maggiore tutela dei difensori. Sarà inoltre chiarito anche il concetto di interferenza del battitore corridore, questione alla quale ci si è sempre riferiti come “quality throw”. Si parlerà anche della filosofia del balk, della logica e dei movimenti che governano la meccanica a due e dei casi insoliti per il baseball. Per quanto riguarda il softball due saranno le aree di intervento, una prima dedicata agli aspetti “mentali” dell’arbitraggio in cui si parlerà si arbitraggio preventivo, principi di applicazione di una regola unitamente ai temi dell’autovalutazione e della preparazione psicologica alla gara e all’arbitraggio in generale; una seconda più squisitamente tecnica legata ai fondamentali concetti di interferenza e ostruzione e agli standard arbitrali richiesti in campo internazionale.  Spazio anche, così come l’anno passato, per il Baseball per Ciechi ed il nuovo regolamento.

 

Caroline Stadhouders e Pavel Prachar della ESFFIBS CNA - Umpire Convention - Paul Bokern

Si entrerà poi all’interno del mondo della psicologia dello sport con il mental coach, nonché arbitro Aurora Puccio che spiegherà la preparazione mentale di un arbitro attraverso il progetto racchiuso dall’acronimo S. F. E. R. A. (sincronia, forza energia, ritmo ed attivazione). Ci sarà poi l’intervento dell’ex arbitro Silvano Filippi che dismessa la pettorina è passato dal campo alla scrivania, nel fondamentale ruolo di Giudice unico nazionale. Spazio anche al rinnovato gemellaggio con l'AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica che quest’anno presenta un’importante novità: la stagione 2017 vedrà infatti tutti gli arbitri nazionali, e non solo quelli di IBL ed ISL, portare con orgoglio sulla manica sinistra della propria divisa, la piccola ma enorme, nel suo significato, patch con il logo dell’AISLA. Significativo anche lo spazio che sarà dedicato ai tornei estivi che il CNA ha individuato come Umpire Camps: saranno nove e porteranno un ulteriore momento di crescita per coloro che si sono avvicinati all’arbitraggio negli ultimi anni. Non mancherà infine il momento conviviale per eccellenza, la Cena di Galà, all’interno della quale saranno premiati tutti gli arbitri delle varie categorie nazionali. Attesa infine per il nome di colui al quale andrà, per il secondo anno, il premio intitolato a Patrizia Martini, a cui va un doveroso ed affettuoso pensiero.

 

SPONSOR & PARTNERS

sponsor ibaf
sponsor confederation
sponsor esf
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });