Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Sarà finale tutta italiana in Premiere Cup

Premiere Cup

MKF Bollate-Specchiasol Bussolengo sarà la finale che assegnerà la 42esima Women's European Premiere Cup domani, sabato 24 agosto, alle ore 16. Per la quarta volta sarà uno scontro tutto italiano, ultimo dei quali nel 2015 quando Bussolengo superò La Loggia ed ottenne la prima Coppa Campioni della propria storia, aprendo il ciclo che ha portato le neroverdi a trionfare in tre delle ultime quattro edizioni disputate. Bollate, alla terza finale dopo quelle nel 1992 e 2004, è invece ancora a caccia del primo successo nella manifestazione.

Bussolengo, dovendo comunque attendere il risultato della partita serale, ha regolato senza molti problemi le svizzere Barracudas: un 11-0 in quattro rirpese che non ha dato speranze alla compagine di Zurigo e aperto dal settimo fuoricampo in otto partite di Nerissa Myers. Dopo aver chiuso le prime due riprese avanti 4-0 le venete hanno dilagato nel terzo attacco, in cui hanno segnato ben sette punti battendo solamente due valide ma sfruttando tre basi su ball e tre errori difensivi.

Il big match che opponeva Bollate e Olympia Haarlem era decisivo: per accedere alla finale le padrone di casa dovevano vincere o perdere con meno di sette punti di scarto, mentre le speranze di Bussolengo risiedevano in una vittoria di Bollate o nel successo di Haarlem con al massimo un punto subito dalle oranje. Finale tutta tricolore che sembrava dunque l'ipotesi più probabile, e così si è confermato.

La partita è segnata dal grande equilibrio e da diverse imprecisioni difensive, che scandiscono l'avvio: Haarlem passa avanti due volte prima su wild pitch e successivamente, dopo il momentaneo pareggio firmato da Chiodaroli, con Beers in un inning segnato da due errori della difesa lombarda. La reazione di Bollate giunge tra quarta e quinta ripresa: prima Bigatton ottiene una walk a basi cariche e pareggia, poi Wissink batte il singolo che vale il 3-2. Sembra essere il sorpasso decisivo, ma le mazze oranje non demordono contro una Samantha Show sempre più affaticata (saranno 145 i lanci a fine partita) e mettono a segno un nuovo capovolgimento di fronte: Van Veen riporta tutto nuovamente in parità con un doppio nella sesta frazione, mentre Van Aalst nel settimo spinge a casa Oosting con un triplo. Quando tutta l'inerzia sembra essere dalla parte delle olandesi arriva il nuovo, ultimo e decisivo, colpo di coda: ad un solo out dal termine (e con Bollate già sicura della finale) le padrone di casa decisono di dare una nuova gioia al proprio pubblico ponendo due corridori in base (Wissink ed Elisa Cecchetti) e portandoli a casa con il doppio di Alice Parisi che vale il walk-off ed il 5-4 finale, che lascia Bollate unica squadra imbattuta nella competizione.

Coppa delle Coppe

Chi invece la finale l'aveva già conquistata è il Poderi dal Nespoli Forlì nella Women's European Cup Winners Cup. Superando per 7-0 le Joudrs Praha ha chiuso da imbattuta le prime due fasi, subendo un solo punto in otto gare e presentandosi all'ultimo appuntamento contro le olandesi Terrasvogels forti del grande risultato (12-0) ottenuto nello scontro diretto nella serata di ieri. Il match che assegnerà il trofeo è fissato per domani, sabato 24 agosto, alle ore 18:30.