Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La sesta di ritorno è una giornata significativa per il massimo campionato di Softball. Una giornata in cui ha regnato un sostanziale equilibrio, nonostante 4 doppiette, una delle quali, ottenuta dall’MKF Bollate sul campo del Poderi Dal Nespoli Forlì, rimescola le carte nella parte alta della classifica e dà ancora alla squadra di Luigi Soldi la possibilità di puntare al secondo posto. Tra l’altro al Bollate manca una sola vittoria per essere certo dell’accesso alla post-season, obiettivo che è distante solo 2 vittorie per l’Inox Team Saronno, autore di uno sweep sul Tecnolaser Europa Pianoro.

Sara Riboldi (Negri-Oldmanagency)Per Bollate, a Forlì, è un doppio 6-4 ed entrambe le vittorie sono firmate da Sara Riboldi, anche se in entrambi i casi il partente è Greta Cecchetti. Una sapiente gestione tattica della pedana da parte del manager lombardo mette sotto scacco la squadra di Calixto Soca Miyar che, soprattutto in gara 2, non sa sfruttare la solita potenza offensiva (10 valide), mentre nella prima partita non era stata capace di approfittare di un cospicuo vantaggio iniziale. Proprio nella prima partita, che a un certo punto Soldi, sotto 3-0, immagina compromessa, il rammarico maggiore per le romagnole. I 3 punti della prima ripresa arrivano grazie a un doppio a basi piene di Beatrice Ricchi. La lenta rimonta del Bollate passa attraverso due fuoricampo da un punto di Amanda Fama e Taylor Glover: Forlì torna sopra di 2 con un singolo al centro di Carlotta Onofri ma poi, al settimo, con singolo di Laura Bigatton, triplo di Glover, singolo di Lara Cecchetti, singolo di Elisa Cecchetti, volata di sacrificio di Linda Leonesio, singolo di Marta Chiodaroli, Bollate porta a casa i quattro punti della rimonta e del 6-4 finale, difeso dalla salvezza di Greta Cecchetti che, dopo lo 0-3 iniziale aveva lasciato la pedana a Sara Riboldi. Con il medesimo punteggio, e sempre con Cecchetti come partente, le lombarde conquistano anche la seconda partita. Contro, mentre in gara 1 era toccato a Ilaria Cacciamani, c’è l’ex di turno Sarah Pauly. In questo caso Bollate prende il largo e difende il vantaggio. Punti costruiti: con doppio (Lara Cecchetti) e singolo (Elisa Cecchetti) al primo; con bunt, sacrificio e singolo da 2 RBI (Linda Leonesio) al terzo. Con un solo-homer di Erika Piancastelli al quarto, Forlì cerca di rialzare la testa, ma al quinto 3 errori difensivi e un doppio di Amanda Fama aprono la strada della vittoria al Bollate, che ora, con 2 partite da recuperare e 2 vittorie in meno delle romagnole, ha ancora la possibilità di puntare al secondo posto, anche se gli scontri diretti (all’andata le due vittorie del Forlì sono state più ampie) arridono ancora a Piancastelli e compagne.

Sulla strada della doppietta anche l’andamento della capoclassifica Specchiasol Bussolengo che, a Caserta, con Veronica Comar in pedana contro Alexia Lacatena, vince la prima partita 9-2 dopo 5 riprese. Immediatamente in vantaggio (3-0 al primo) con un doppio di Elisa Princic (Gasparotto, singolo, e Aucoin, base intenzionale, sui cuscini) e un singolo di Sara Cianfriglia, la squadra di Craig Montvidas è sempre in controllo e non si trova mai in situazione di difficoltà. Nella seconda gara la vittoria 4-0 è firmata Jessica Dreswick, che ha vinto il confronto con Ylian Tornes, sebbene per la sudamericana del Caserta ci siano anche 2 K (7 contro 5) in più. Troppe le basi ball (5) concesse dal lanciatore campano. E poi ci sono gli errori difensivi: già due al primo inning che contribuiscono alla doppia segnatura delle biancoverdi. Sugli scudi Chiara Bassi, che al primo inning con un singolo spinge a casa il 2-0, mentre al sesto apre con un bunt valido, poi segna rubando casa base (l’altro punto di Bortolomai arriva su errore difensivo) e chiude con 2 su 4, un punto segnato e un RBI.

Doppietta anche per l’Inox Team Saronno che ospitava il Tecnolaser Europa Pianoro. Tutto facile in gara 1, vinta 12-0 dopo 4 riprese. Partita aperta da Alice Nicolini contro Stella Di Luca e caratterizzata da un grande slam di Lisa Birocci al terzo attacco. È l’azione che, di fatto, mette il sigillo sulla partita che poi, la stessa Lisa Birocci va a chiudere in pedana, pur subendo le valide di Eva Trevisan e Luna Oliveti, approfittando di un atipico triplo gioco difensivo sulla battuta di Ambra Collina. Nel corso del match da segnalare anche il fuoricampo da due punti al secondo di Fabrizia Marrone.  La seconda partita è una grande sfida in pedana di lancio tra Aimee Creger (13 K, 2 valide e una sola base ball) e Michelle Floyd (8 K, 3 valide e una base ball). Servono ben due riprese supplementari per rompere l’equilibrio e dare alla squadra di Giovanna Palermi la vittoria 1-0. Una vittoria che porta la firma di Fabrizia Marrone e Arianna Nicolini: la prima spinge in terza la compagna (piazzata per regolamento sul cuscino di seconda), la quale segna poi su lancio pazzo.

La quarta (su cinque sfide) doppietta di giornata è quella firmata dalla Rheavendors Caronno sul Metalco Thunders Castellana. In gara 1, con Silvia Durot e Carlotta Salis in pedana, gli attacchi sono sterili e il risultato finale dice 1-0 per la squadra di Argenis Blanco, con il punto segnato al sesto: base ball per Yuruby Alicart, bunt di sacrificio di Melany Sheldon, eliminazione in diamante di Chara Ambrosi, che fa avanzare in terza Alicart e infine errore del terza base sulla battuta di Francesca Rossini che porta a casa il punto. In gara 2 la vittoria è più ampia: 7-0 dopo quattro riprese e mezza. Vince Bianca Messina sulla straniera di Castellana, Stephanie Texeira. Ci sono anche 3 errori, oltre alle 6 valide dell’attacco caronnese, a determinare la differenza. Il primo punto è di Alicart su valida di Giulia Bertani. Poi arrivano 3 punti al terzo (una sola valida di Susanna Todeschini) e 3 punti al quarto: decisivi il doppio (2 RBI) di Beatrice Salvioni e il singolo di Giulia Fiorentini.

L’unico pareggio di giornata è quello del derby tra Taurus Donati Gomme Old Parma e Collecchio. La prima partita la vincono le gialloblù 5-2. Va in vantaggio Parma al quarto con un triplo di Melissa Mazzoni che spinge a casa Sarah Edwards (base ball). Sorpasso di Collecchio nella parte alta del quinto inning con un singolo a basi piene di Giulia Ravanetti. Parma, colpita nell’orgoglio, ribalta di nuovo la partita segnando 4 punti nella parte bassa del sesto. Apre Brenda Beers con un triplo, poi volata di sacrificio di Sarah Edwards; ancora un triplo di Tara Melassi per il secondo punto. Un altro triplo, di Elena Slawitz, e un singolo di Francesca Contini chiudono i conti. Riscatto collecchiese nella seconda partita. Gli attacchi dominano (25 valide in totale: 15 Collecchio, 10 Parma) e finisce 10-7 con la vittoria di Danielle Stiene. Trascinatrice della squadra di Collecchio il lead-off Logan Moreland con 2 su 5 ma 2 tripli e 3 punti segnati. Triplo anche per Arianna Lori.

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE

Domenica 9 giugno si torna in campo con i recuperi della nona giornata di andata, giornata per la quale il Poderi dal Nespoli Forlì ospita la Rheavendors Caronno e gli anticipi della nona di ritorno tra MKF Bollate e Metalco Thunders Castellana.

LIVE PLAY BY PLAY

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });