Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si decide in una singola azione gara 3 dell'Italian Softball Series, che conferma le previsioni della vigilia con un appassionante duello in pedana tra Sierra Hyland e Greta Cecchetti. Alla fine a spuntarla è stata la statunitense, che bissa il successo ottenuto in gara 2 lanciando una one-hitter e portando lo Specchiasol Bussolengo a trionfare per 2-0 contro l'MKF Bollate sul diamante ospite, assicurandosi il primo championship point in vista di gara 4.

In pedana per Bollate parte Greta Cecchetti, che risolve un primo inning potenzialmente complicato elimiando al piatto Vigna e Myers, dopo aver indotto Marta Gasparotto (due valide battute contro di lei in gara 2) ad una volata controllata da Alice Parisi all'esterno sinistro.
Nessun particolare problema in avvio nemmeno per Sierra Hyland, le cui prime tre battitrici affrontate finiscono facile preda al volo oppure rientrano nel dugout dopo uno strikeout.SIERRA HYLAND BUSSOLENGO (K73 Oldman)

Il ritmo molto veloce della sfida rispecchia la grande prestazione in pedana della due due lanciatrici: l'unico serio rischio nella seconda frazione lo corre Hyland quando Jamee Juarez colpisce molto bene un suo lancio, che si spegne però nel guantone di Fabrizia Marrone, autrice di una grande presa in corsa all'esterno destro.
Mentre Greta Cecchetti continua a macinare strikeouts (5 K nelle prime tre riprese), anche Hyland mantiene il passo, sempre aiutata da una straordinaria Marrone all'esterno.

Il primo corridore a giungere salvo in base è Marta Gasparotto, che dopo un turno di battuta molto aggressivo raggiunge la seconda per un errore di Costa. Sul successivo bunt di sacrificio di Vigna Bussolengo porta Gasparotto in terza base, così il manager di Bollate Soldi sceglie di concedere la base intenzionale a Myers, capace poco dopo di rubare la seconda base. Con due eliminati, dopo il pop di Longhi, la decisione è quella di affrontare Sierra Hyland in battuta nonostante la prima base libera: la scelta di Bollate non paga, con la lanciatrice avversaria che colpisce una lenta ma insidiosa rimbalzante in diamante, riuscendo a giungere salva e portando i due punti a casa.
La risposta delle lombarde prova ad arrivare subito, anche sfruttando un errore di Collina in prima base, ma Hyland continua a controllare al meglio le mazze avversarie.

Nel quinto attacco Bussolengo trova la valida con un eliminato di Ambra Collina, sostituita da Pagani come temporany runner, ma Cecchetti ritrova la concentrazione ed esce dalla ripresa senza subire punti.
Bollate si ritrova per il secondo inning consecutivo con un corridore in base, questa volta con la base su ball ottenuta, con due out, da Zambelan, ma dopo un lungo turno di battuta Costa finisce strikeout e si spegne a zero punti un altro attacco della formazione padrone di casa.

Il sesto inning si apre con Sarah Pauly in pedana per la squadra bollatese al posto di Greta Cecchetti, e la lanciatrice statunitense esordisce subendo il singolo da leadoff di Marta Gasparotto. Potrebbe essere insidioso, vista la situazione quasi similare a quella del quarto inning – quanto Bussolengo ha trovato il vantaggio – ma la difesa risponde immediatamente presente, eliminando Vigna al volo nel tentativo di bunt e replicando sulle battute poco insidiose di Myers e Longhi.

Alla penultima occasione disponibile, Bollate si presenta con Bigatton che colpisce una rimbalzante piuttosto veloce, ma facile preda di una famelica Gasparotto all'interbase ed il nuovo giro di lineup – con Fama e Cecchetti – non impensierisce una Hyland fino a questo momento impeccabile in pedana.

Ormai concentrato sull'ultima difesa Bussolengo termina la parte alta della settima ripresa in balia di Pauly, forte della no-hitter in corso per la propria lanciatrice. La corsa verso la partita senza valide subite di Sierra Hyland prosegue con l'eliminazione al volo di Goodacre, ma quando ormai sembra tutto apparacchiato Alice Parisi colpisce la prima valida della formazione bollatese e ridà speranze al pubblico di casa e alle proprie compagne. Sulla linea successiva battuta da Juarez la difesa di Bussolengo riesce però ad effettuare il secondo out: la palla in un primo momento non viene trattuta da Brown, ma il seconda base della formazione veronese è veloce nel raccoglierla ed assistere Gasparotto sulla seconda base.
All'ultima occasione Hyland ha la meglio su Lara Buila e con il lancio numero centosei della propria sfida mette strikeout l'avversaria completando una one-hitter che vale il successo finale per 2-0 di Bussolengo ed il primo Championship Point per la compagine veneta.

Le partite sono trasmesse in live streming sul web attraverso la piattaforma PMG Sport.

TABELLINO

PHOTOGALLERY

Da Bollate (MI), Nicolò Gatti

MERCHANDISE UFFICIALE

aisla

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });