Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L'Italian Softball Series entra nel suo weekend più importante, quello che incoronerà la regina d'Italia. Con una serie rimasta in una situazione di parità con una vittoria per parte, MKF Bollate e Specchiasol Bussolengo giocheranno sul campo di Bollate una “nuova” serie al meglio delle tre partite che determinerà chi potrà fregiarsi dello scudetto.

Bollate, che non trionfa dal 2005 e da allora ha perso cinque finali, spera di sfatare la tradizione negativa sul diamante casalingo: è ancora ben impressa nella mente di giocatrici e tifosi della formazione lombarda la sconfitta, non del tutto preventivata, nella scorsa stagione contro Forlì. FABRIZIA MARRONE E CHELSEA GOODACRE (K73 Oldman)
Per evitare una nuova delusione tra le mura amiche il manager Luigi Soldi ha costruito una Bollate ancora più combattiva, capace durante l'anno di trionfare in Coppa delle Coppe e di dominare in lungo e in largo la stagione regolare, prendendosi anche un'importante rivincita in semifinale scudetto contro le romagnole. Ora, spazzato anche questo fantasma, l'auspicio è quello di portare il dodicesimo scudo nel milanese.
Per raggiungere ciò si affiderà come sempre al collaudato duo in pedana formato da Sarah Pauly e Greta Cecchetti, che nelle due partite giocate a Bussolengo hanno effettuato due complete games subendo davvero poco (un punto in 7 riprese per Pauly, due punti in 9 riprese per Cecchetti, di cui solo uno guadagnato su di lei), confermando le buonissime sensazioni della stagione regolare – in cui sono state la miglior coppia di lanciatrici – e della semifinale. Sensazioni positive sono giunte anche dall'attacco, che in gara 1 è stato capace di portare ben nove punti, frutto tra l'altro di due fuoricampo targati Goodacre e Fama, simboli dell'ulteriore miglioramento di Bollate rispetto alla già grande corazzata degli ultimi anni.

A limitare l'attacco bollatese e dare sostegno alle proprie compagne ci sarà tra le fila di Bussolengo Sierra Hyland, lanciatrice di fatto intoccabile da quando è entrata tra le fila della formazione veneta: 45 riprese totali senza punti subiti tra stagione regolare, semifinale e prime due partite dell'Italian Softball Series, nella quale ha mantenuto l'attacco di Bollate a secco per nove inning complessivi, con 15 K totali ed una fondamentale vittoria in gara 2 nello stupendo matchup contro Greta Cecchetti. In casa Bussolengo, a differenza di Bollate, il manager Montvidas ha scelto di variare molto in pedana, utilizzando ben quattro lanciatrici per le prime due partite (Hyland, Comar, Zappa e Soldi) e valuterà la condizioni di Morgan Melloh, ferma in infermeria a causa di un problema alla caviglia e di assoluta importanza per la squadra (10 K in 4.0 inning contro Caronno in semifinale). Un grandissimo punto di forza della squadra che in questo 2018 ha già conquistato la Premiere Cup ed è arrivata in finale di Coppa Italia rimane l'attacco, uno dei due migliori nel corso della stagione al pari di Forlì, che poco ha inciso contro i due “totem” bollatesi ma che è risultato ugualmente efficace: Gasparotto, Vigna, Myers, Longhi e Bortolomai – grande ex di questa finale – sono solo i primi nomi che vengono in mente di questo lineup profondissimo e con un estrema abilità nel baserunning, come evidenziato dalla decisiva corsa verso casa base della neo-ventiduenne Fabrizia Marrone che ha regalato alle veronesi il successo agli extra-inning in gara 2 e che ha portato la serie sull'1-1.

Difficile prevedere chi la spunterà tra le due squadre più in forma di questa annata, e non è per nulla strano pensare la si possa decidere solamente in una drammatica gara 5. Sarà la fine di una “maledizione” lunga tredici anni per Bollate o il terzo titolo in quattro anni per Bussolengo? Tutte le risposte sabato 13 ottobre a partire dalle ore 17 sul diamante di Bollate per gara 3 e gara 4. In caso di ulteriore parità gara 2 avrà luogo nel medesimo sito domenica 14 ottobre alle ore 11. Tutte le sfide saranno visibili in diretta streaming sul web grazie alla piattaforma PMG Sport.

Un grande attacco guida Bollate alla vittoria in gara 1 dell'Italian Softball Series

Bussolengo vince in walk-off gara 2 dell'Italian Softball Series

PHOTOGALLERY

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });