Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Una sfida infinita, iniziata alle ore 17 di sabato e conclusasi alle ore 13 di domenica. Gara 1 dell'Italian Softball Series, interrotta causa pioggia nel corso della terza ripresa, premia l'MKF Bollate, che supera lo Specchiasol Bussolengo con il punteggio di 9-1 grazie alle 14 valide totali battute ed i due fuoricampo firmati Chelsea Goodacre e Amanda Fama, che hanno ben sostenuto Sarah Pauly in pedana.

L'avvio di Veronica Comar in pedana appare positivo, con la lanciatrice di Bussolengo che riesce ad eliminare – con la complicità di Marta Gasparotto all'interbase – due battitrici molto pericolose come Fama e Cecchetti, ma la giovane pitcher azzurra subisce subito dopo il fuoricampo di Chelsea Goodacre in campo opposto che porta in vantaggio la formazione bollatese. Ancora scossa dal duro colpo subito, Comar concede un doppio alla mazza di Alice Parisi, ma è abile nell'eliminare al piatto Buila per limitare il passivo in avvio.
Similmente complicato è il primo inning di Sarah Pauly, scelta come partente per Bollate. Dopo un ottimo out da lei stessa realizzato su Gasparotto, Laura Vigna la colpsice duro con un triplo a sinistra, viziato dalla sfortunata scivolata di Parisi all'esterno a causa dell'erba bagnata; l'evento infonde fiducia tra le venete, che al lancio successivo pareggiano i conti grazie al singolo di Nerissa Myers, che rimarrà in base a seguito dei due strikeouts consecutivi inflitti a Longhi e Hyland.

Nella seconda frazione Bollate batte quattro rimbalzanti contro Comar, una sola delle quali (firmata Costa) si trasforma in una valida: tutte le altre sono ben gestiteBrown elimina Camisasca in seconda (K73 Oldmanagency) da Gasparotto e dalla stessa lanciatrice, che fermano il lineup lombardo.
Ancora qualche difficoltà la vive invece Sarah Pauly, che subisce i singoli di Collina e Brown prima di venire aiutata dall'esterno centro Laura Bigatton, che afferra in corsa una potente linea di Gasparotto e salva un punto.
Galvanizzo dalla grande giocata di Bigatton, l'attacco di Bollate rientra in campo agguerrito e incide subito con un triplo contro la siepe a destra di Fama, a cui succede immediatamente una velenosa battuta di Lara Cecchetti, che riesce a superare la difesa di Gasparotto, spingendo a casa la compagna. L'efficacia offensiva di Bollate non si ferma con il punto del 2-1, al contrario la squadra del manager Soldi riesce a battere 4 valide nella terza frazione, con il singolo di Zambelan utile per il 3-1 che arriva pochi istanti prima della definitiva sospensione del match per pioggia.

Dopo una notte d'attesa la sfida riprende nella giornata di domenica dal punto in cui si era interrotta, con Montvidas che sceglie di effettuare un immediato cambio in pedana: Sierra Hyland entra al posto di Veronica Comar, e la lanciatrice statunitense chiude una complicata ripresa eliminando al piatto Costa, in una situazione di basi piene dopo il precedente hit by pitch su Jamee Juarez.
L'ingresso di Hyland rinfranca Bussolengo anche in battuta: è proprio il pitcher che con un doppio al centro, dopo due precedenti volate ed una base su ball, crea una situazione di due corridori in posizione punto, ma la successiva battuta in diamante di Bortolomai viene controllata dalla difesa lombarda che allontana il pericolo.

Nella quarta frazione Comar torna a lanciare, e l'attacco di Bollate torna a farsi pericoloso con il singolo di Bigatton e l'arrivo, contestato dallo staff di Bussolengo, in prima di Lara Cecchetti dopo un tiro non preciso di Longhi. Con due out ed i corridori agli angoli, Alice Parisi colpisce al centro un doppio che porta a casa entrambe le compagne per il 5-1, primo effettivo tentativo di fuga per Bollate, che si concretizza dopo i tre strikeouts consecutivi di Pauly contro la parte bassa del lineup veneto.

Bussolengo torna a cambiare lanciatrice, inserendo questa volta Beatrice Zappa, che apre il quinto inning vedendo Zambelan giungere salva in prima su errore di Collina. A cambiare l'andamento della ripresa è però una successiva battuta di Costa, dopo l'arrivo in prima per scelta difesa di Perricelli, sul seconda base Brown: inizialmente la giocatrice di Bollate viene chiamata out, ma dopo un colloquio tra l'arbitro di casa base e l'arbitro di prima viene invertita la chiamata. A seguito di questo concitato momento Bollate segna il sesto punto della propria partita con il singolo di Bigatton, incrementando con il singolo (più avanzamento) di Lara Cecchetti, con un'insidiosa palla sulla linea di foul sulla quale per poco Brown non compie una difficile presa in corsa. Con tutte le basi occupate – dopo base intenzionale a Goodacre – è Nerissa Myers a porre fine alla parte alta del quinto con una straordinaria presa al volo sulla battuta insidiosa di Parisi.
Pauly continua a comandare il gioco dalla pedana, forzando semplici eliminazioni contro avversarie pericolose come Gasparotto, Vigna e Myers.

Un momento di respiro Bussolengo lo vive del sesto inning, quando Zappa induce tre out veloci aiutata dall'ottima difesa di Vigna all'esterno centro e di Gasparotto all'interbase.
Nella parte bassa, penultima chance per le padrone di casa di tentare un'ardua rimonta, Longhi inizia con un lunghissimo turno di battuta contro Pauly, nel quale però la lanciatrice statunitense ha la meglio, a cui segue la volata colpita da Hyland. Bortolomai prova a spezzare lo strapotere dell'avversaria, arrivata a nove out consecutivi, e colpisce un singolo, ma non riesce ad avanzare oltre.

Il punto esclamativo sull'eccellente gara 1 di Bollate lo mette Amanda Fama, che contro Zappa batte un lunghissimo fuoricampo oltre l'esterno centro, portando a casa anche la compagna Costa, precedentemente arrivata in seconda base sul quarto errore della sfida per la difesa di Bussolengo. Il long shot di Fama fissa anche il tabellone sul 9-1, risultato che diventa definitivo dopo i tre ultimi out di Pauly (8 K a fine partita per lei) e delle difesa bollatese.

TABELLINO

PHOTOGALLERY

Da Bussolengo (VR), Nicolò Gatti

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });