Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Tutto all’ultima giornata: si deciderà così la griglia delle tre squadre (dalla seconda alla quarta), che accederanno ai playoff dal girone A, dietro l’MKF Bollate. La penultima giornata del girone di ritorno per il gruppo da sei squadre ha detto questo, con le facilmente pronosticabili doppiette della capoclassifica a Nuoro e del Saronno nel derby contro il Legnano e un pareggio equilibratissimo tra Rheavendors Caronno e Kampo Labadini Collecchio che hanno dimostrato, ancora una volta di essere squadre molto competitive e che potrebbero dare fastidio alle favorite nella seconda fase della stagione. 

A Nuoro il Banco di Sardegna non riesce a tenere testa all’MKF Bollate, che vince agevolmente 16-0 dopo cinque riprese la prima partita, affidata a Greta Cecchetti e poi nella seconda, nella quale Danielle Fonseca è il pitcher straniero del Nuoro che sfida la giovane Laura Bigatton, chiude 4-2 grazie anche all’apporto, con salvezza, ancora di Greta Cecchetti. In gara 1 apre le danze un fuoricampo da 2 punti di Alice Parisi al terzo, inning nel quale il Bollate insiste e chiude con 5 punti, e termina con 10 punti al quinto, frutto anche di un triplo di Elisa Cecchetti (4 su 5, 3 punti e 3 rbi), un doppio ancora di Alice Parisi e un doppio anche della giovanissima Sara Camisasca. In gara 2 il vantaggio è del Bollate al quarto, grazie al singolo di Lara Buila e i doppi di Giorgia Perricelli e Giorgia Fumagalli. Accorcia al cambio campo il Nuoro (doppio di Erika Piras e singolo di Teresa Corda), che poi pareggia al sesto grazie a un solo-homer di Erika Piras. Al settimo Bollate segna i 2 punti della vittoria grazie a Marta Chiodaroli (singolo e poi corse su alcune imperfezioni della difesa di casa) e Linda Leonesio.

Doppietta, facile, anche per il Saronno contro Legnano. La squadra di Castro, che utilizza mixando 3 lanciatori a partita (Alice Nicolini, Serena Boniardi e Susanna Soldi si alternano in entrambe le partite), vince la prima 4-0, segnando subito con Alessandra Rotondo e Camilla Pellegrino, a casa su singolo di Alice Nicolini, aumenta il divario al secondo con i singoli di Bettinsoli e Rotondo e chiude al quarto ancora con Valeria Bettinsoli e Pellegrino. In gara 2 un triplo di Camilla Pellegrino e ben 3 errori della difesa del Legnano portano in vantaggio 2-0 la squadra di casa. Il pareggio del Legnano sesto con le valide di Alessia Buscaglia, Chiara Giudice e Rebecca Champan, ma il Saronno al cambio campo segna il punto della vittoria 3-2 grazie a un singolo di Sara Brugnoli con corridori agli angoli.

La sfida più equilibrata della giornata, che peraltro posiziona ben 3 squadre a pari merito prima dell’ultima giornata, è quella tra Caronno e Collecchio che si dividono la posta con due risultati identici in fotocopia in negativo: 3-0 Caronno la prima, 3-0 Collecchio la seconda. Karla Claudio vince la sfida contro Natascia Ablondi, che il Caronno apre con i punti di Elisa Oddonini e Claudio, grazie ai singoli di Giulia Fiorentini e Giulia Bertani; il punto della sicurezza al terzo con doppio di Claudio, sacrificio di Oddonini e lancio pazzo.
La replica del Collecchio con Federica Tagliavini in pedana si materializza grazie a due punti al quinto (una volata di sacrificio di Alessia Zavaroni consente a Giulia Azzali di segnare e poi sulla azione un errore difensivo spinge a casa anche Arianna Lori) e uno al sesto (singoli di Nicole Zerbini, Giulia Fattori e Federica Tagliavini).

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE A

Nel girone B, fermo il Bussolengo per turno di riposo, la sfida più importante si è giocata di domenica a Castelfranco Veneto e la Sestese ha infilato una prestigiosa doppietta che tiene aperto qualsiasi gioco playoff.Una scivolata a casa di Jasmine Bernardini (PhotoBass)

Una doppietta che in gara 1 è maturata con Monica Perry in pedana e firmata dalla giovanissima Azzurra Baroncini che, con un singolo a basi piene al quinto inning, ha prodotto i due punti della vittoria. Una affermazione replicata poco dopo quando la squadra di Simona Nava ha mandato in pedana l’esperta Mara Papucci: sua la vittoria contro Carlotta Salis, alla seconda partenza di giornata. Punto dell’1-0 delle toscane firmato da Chantal Versluis:, dopo un errore difensivo ha sfruttato un lancio pazzo e una volata di sacrificio di Teresa Salvatici, al terzo. Al quinto segna ancora l’olandese, dopo un doppio in apertura è riuscita ad arrivare a casa grazie a un errore difensivo. Terzo punto al sesto su un singolo di Gabriella Sassoli, che ha spinto a casa Baroncini. Inutile il tentativo di rimonta della squadra di casa al settimo: si ferma a un punto segnato e regala la doppietta alla Sestese.

Nella giornata di sabato erano arrivate le doppiette del Poderi Dal Nespoli Forlì a Roma, in un doppio confronto dal pronostico ampiamente chiuso e sbilanciato fin dall’inizio 7-2 e 11-0 al quinto i finali, e del Tecnolaser Europa Pianoro sul Taurus Donati Gomme Parma (anche in questo caso vittoria della squadra in trasferta) 9-1 e 5-2.

Il Forlì non è mai in pericolo a Roma e vince la prima con un big-inning da quattro punti al quarto, aperto dalla base ball ottenuta da Courtney Gano e proseguito dai singoli di Beatrice Ricchi, Ilaria Cacciamani e Carlotta Onofri. Le romagnole consolidano al settimo (triplo di Gano) nonostante il sussulto della squadra di casa, che segna due punti. Rimane a zero, invece, la Pro Roma nella seconda partita: una sola valida contro le quindici della squadra  ospite, che apre con i doppi di Elisa Grifagno e Courtney Gano e poi viaggia in discesa, sfruttando ogni occasione a partire da un altro doppio dell’americana, vera mattatrice della giornata e una serie di errori difensivi della squadra capitolina.

La doppietta del Pianoro a Parma  ha risultati ugualmente abbastanza netti (9-1 e 5-2), ma in entrambi i casi era stata la squadra parmigiana ad andare in vantaggio: 1-0, con un doppio di Francesca Contini in gara 1 e 2-0, con il doppio di Andrea Filler e i singoli di Melissa Mazzoni e Alice Ghillani in gara 2. Fuochi di paglia per le gialloblù che poi, in entrambi i casi si sono viste raggiungere e superare dalla maggiormente esperta squadra bolognese, guidata da una Priscilla Brandi in ottima forma nel box (3 su 4 in gara 1 con 2 rbi e un 4 su 8 totale). in entrambe le partite la rimonta è arrivata a partita abbondantemente sviluppata ma, mentre in gara 1 l’inning della svolta è il quarto, con quattro punti e quattro valide (Veronica Casella, Chiara Mengoli, Giulia Ferrari e Priscilla Brandi), nel secondo match cambia tutto solo al settimo: le tre valide di Luna Oliveti, Giulia Ferrari e Priscilla Brandi valgono tre punti e la vittoria finale.

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE DEL GIRONE B

aisla2017nuovo

World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });