Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Si è conclusa la sesta giornata di ritorno con un pareggio tra Specchiasol Bussolengo e Metalco Thunders Castellana ma, contemporaneamente, è andato in scena anche il recupero della sesta di andata tra Rhibo La Loggia e Banco di Sardegna Nuoro e, con il completamento dello sweep, le piemontesi hanno conquistato la certezza di essere seconde nella graduatoria del gruppo A.

La Loggia-Nuoro
Doppia manifesta per il Rhibo, che ha chiuso entrambe le gare con il medesimo punteggio: 7-0 al quinto inning. Nella prima partita, che la formazione piemontese ha affrontato con Ellen Roberts come partente, l’australiana è riuscita a tenere a secco le mazze sarde, conquistando una  five innings no-hit. Prime riprese in equilibrio, con alcune occasioni per passare in vantaggio (in coso con 3 rimasti in base) sfuggite alla squadra di Maria Grazia Barberis. Poi quarta e quinta ripresa da 4 e 3 punti rispettivamente. Al quarto sono i singoli di Villirillo, Musitelli, Vigna e Pizzorni a produrre 4 punti; al quinto sono le troppe (4) basi ball concesse dal secondo rilievo, Teresa Corda, a fare la differenza.

IL TABELLINO DI GARA 1

Cambia un po’ lo spartito  in gara 2, quando si ripete la sfida della sera precedente tra Alice Ronchetti e Mara Papucci, perché i  punti del Rhibo arrivano subito: 3 alla prima ripresa, grazie ai singoli di Ricchi, Villirillo e Musitelli. Al secondo altre 2 corse a casa con il singolo di Vigna, doppio di Carlucci e volata di sacrificio di Ricchi. Un altro punto al terzo con le valide di Avanzi (che segna grazie a una palla mancata) e Pizzorni. La parola fine viene messa nella parte bassa del quinto quando Michela Musitelli ottiene un solo-homer da lead-off della ripresa e mette i 7 punti di differenza a referto.

IL TABELLINO DI GARA 2

Castellana-Bussolengo
Le Thunders prendono di sorpresa la squadra campione d’Italia e obbligano le ragazze di Obletter al pareggio. Il grande avvio di gara 1, con i singoli di Lara Andrews e Sofia Cecchin, una base ball concessa dal partente veronese Serena Boniardi, un out a casa di Andrews, un paio di avanzamenti per scelta difesa (con punto di Cecchin) e infine il grande slam di Krista Jo Menke, mette le ragazze di Morabito al riparo da eventuali rimonte. Nonostante la grande potenza dell’attacco, infatti, le veronesi si fermano a 4 punti segnati (uno prodotto dal solo homer di Kelly Sheldon al terzo e un altro grazie a un triplo di Liberatore al settimo) e la formazione castellana vince 6-4 dandosi ancora una possibilità, visto che le mancano ancora 3 gare da giocare, di raggiungere la terza piazza del girone.

IL TABELLINO DI GARA 1

Nel secondo incontro esce tutta la potenza nel box dello Specchiasol Bussolengo e arriva, per le biancoverdi, una vittoria nettissima 9-1 al quinto inning. non senza però aver temuto di poter soccombere di nuovo: è stato il Metalco Thunders a passare in vantaggio, infatti, al primo inning, grazie a un punto segnato da Sofia Cecchin (in base grazie a bunt valido), su singolo di Claudia Zonta. Pareggio al secondo inning: doppio di Sabrina Del Mastio e singolo di Fabrizia Marrone. Un equilibrio che dura poco. Alla terza ripresa arrivano ben 8 punti per il Bussolengo, con l’esordiente straniera Megan Blank sugli scudi: 2 tripli.

IL TABELLINO DI GARA 2

Nuoro-La Loggia
Durissimo il verdetto di gara 1 per il Banco di Sardegna Nuoro che ospitava il Rhibo La Loggia. La squadra sarda senza le straniere dimostra di essere estremamente in difficoltà e subisce 13 punti in sole 4 riprese, concedendo con i 3 lanciatori utilizzati (Anna Pirisinu, Ylenia Pisanu e Teresa Corda) 10 valide; 5 errori in difesa hanno fatto il resto. Il primo inning porta in dote 3 punti alle torinesi, per effetto di  4 singoli: Sara Avanzi, Beatrice Ricchi, Giulia Villirillo e Lucia Carlucci, una base ball a Michela Musitelli e un ilegal pitch. Mentre Ellen Roberts subisce l’unica valida della partita dal lead-off Ylenia Pisanu, al secondo arrivano altri 5 punti, con un doppio di Beatrice Ricchi e un fuoricampo da 3 punti di Michela Musitelli e di fatto il match si chiude. Al terzo Musitelli completa la propria opera (2 su 2 con 5 rbi) battendo a casa altri 2 punti e il divario diventa sempre più ampio, con un ultimo punto al quarto, per chiudere 13-0 appena dopo la boa di metà partita.

IL TABELLINO DI GARA 1

Nella seconda partita è sfida tra i lanciatori della nazionale Mara Papucci e Alice Ronchetti. Vince La Loggia, nonostante un minor numero di valide battute, anche grazie ai 9 strike-out che Ronchetti riesce a ottenere, togliendosi da alcune situazioni pericolose. L’avvio, nel quale la squadra di casa commette 2 errori in sola ripresa concedendo a Laura Vigna la possibilità di segnare il punto del vantaggio, avrebbe potuto pesare molto di più, sulla scia dell’epilogo di gara 1. In realtà Nuoro reagisce e, pareggiando al sesto, grazie a un doppio di Ylenia Pisanu e un singolo di Ambra Collina, riesce a portare il match al tie-break. Nel primo inning supplementare con  Laura Vigna in seconda il sacrificio di Lucia Carlucci si trasforma in avanzamento di Vigna e in terza e punto a casa sull’errore difensivo del Nuoro. Lo stesso non riesce a fare il Banco di Sardegna e la partita si chiude 2-1 per la doppietta delle piemontesi.
Domenica si replica, con La Loggia squadra di casa, per recuperare le gare rinviate per pioggia all’andata: sarà una sfida che facilmente potrebbe dare responsi definitivi in chiave playoff.

IL TABELLINO DI GARA 2

Legnano-Caronno
Vittoria in gara 1 per Legnano, che si trovava in buon momento di forma, ma che contro Caronno non va oltre il pareggio. Pino e Warwick decidono di scendere in campo con Chelsea Cohen  (11 K) in pedana; Argenis Blanco, manager del Rheavendors Caronno oppone Giulia Bollini e si tiene la portoricana Claudio per gara 2.  Parte Caronno mettendo subito in base Quianna Diaz Patterson e Karla Claudio con 2 valide, ma non sapendo sfruttarle, risponde Legnano segnando con la premiata ditta: valida di Clare Warwick, sacrificio di Cohen, doppio di Ilaria Pino. La partita è molto equilibrata, poche le valide: una di queste, un doppio di Warwick, apre il terzo inning, che prosegue con errore difensivo su Cohen, rubata, base intenzionale a Pino ed eliminazione in diamante di Francesca Rossini per il 2-0. Legnano spreca al quarto e lascia 3 corridori sulle basi. Match bloccato. Al sesto Caronno accorcia con Diaz Patterson: singolo, rubata e corsa a casa si errore difensivo, ma per le ospiti è l’ultima emozione, mentre Legnano lascia altri 3 corridori sulle basi. Si chiude 2-1

IL TABELLINO DI GARA 1

L’inversione dei pitcher da ragione ad Argenis Blanco che riesce a pareggiare la serie, mettendosi in vantaggio in caso di arrivo a pari del Legnano, con un sonante 14-1 in 5 riprese. È partita senza storia, nella quale già al primo inning, con 5 valide il Rheavendors realizza ben 5 punti contro il partente Silvia Durot. Caronno costruisce il proprio cammino vincente con grande continuità nel box in una serata in cui Karla Claudio chiude a 4 su 4 con 4 rbi e un triplo e Melany Sheldon a 3 su 4 con 2 rbi e un triplo.

IL TABELLINO DI GARA 2

Bollate-Saronno
A Bollate, in un confronto ininfluente per la classifica, i 2 manager devono fare a meno di 2 pedine importanti: a Luigi Soldi manca Leslie Jury, a Larry Castro, Alice Nicolini, entrambe ferme per infortunio.
Ne escono 2 gare vinte nettamente dalla capoclassifica MKF.
In gara 1 è l’under 19 Laura Bigatton a condurre in porto la vittoria 5-0, subendo solo 4 valide. L’inning che cambia la partita è il secondo: un doppio di Laura Costa, una base intenzionale a McKenzie Corn e un altro doppio di Lara Cecchetti portano a casa i primi 2 punti; poi base ball a Elisa Cecchetti, rubata di casa base da parte di Lara Cecchetti e doppio di Alice Parisi per il 4-0. Il punto finale al sesto, quando in pedana non c’è più il partente Francesca Betti, ma Valentina Grazzi: base balla Corn, singolo di Lara Cecchetti con avanzamento fino alla terza e poi doppia rubata.

IL TABELLINO DI GARA 1

Nella seconda partita iniziano Greta Cecchetti e Anita Minari in pedana. Mentre l’esperto lanciatore azzurro è in pieno controllo e concede solo una valida, la giovanissima del Saronno non va oltre un out della prima ripresa e, in una serata in cui comunque Bollate batte solo 3 valide, la squadra di Castro paga tantissimo gli errori difensivi (4) e la differenza di esperienza. 5 punti alla prima ripresa, con un triplo proprio di Greta Cecchetti, danno immediatamente la sensazione che la gara terminerà velocemente e alla fine così è: 7-0 dopo 5 riprese.

IL TABELLINO DI GARA 2

IL PROGRAMMA, LA CLASSIFICA E LE STATISTICHE DEL GIRONE A

Sestese-Forlì
Una bella no-hit  di Ilaria Cacciamani apre la strada alla doppietta del Forlì, a Sesto Fiorentino dove la squadra di casa non può utilizzare Monica Perry fermata da una fastidiosa 20160621 Ilaria Cacciamani, Forlì in pedana (K73)tonsillite. Nel paradosso di una malattia tipicamente invernale, quando sono quasi 40 i gradi sotto il sole, la Sestese così infila l’ennesimo episodio negativo della stagione. La squadra di Calixto Soca Miyar, invece, dimostra sempre più di essere una delle principali candidate allo scudetto, dopo la finale dello scorso anno. In gara 1 il partente toscano è Stefania Balloni. Al secondo inning è proprio un singolo di Cacciamani ad aprire la strada alle segnature romagnole: sono Elda Ghirardi e Matilde Zanotti con altri 2 singoli a farla avanzare per il primo punto; il secondo è segnato da Ghilardi su errore difensivo dopo un bunt di Carlotta Onofri. Mentre Cacciamani continua a infilare out e eliminazioni al piatto (12), Forlì batte 8 valide, ma rimpingua il bottino solo al settimo: singolo al centro di Carlotta Onofri e fuoricampo da 2 di Emily Vincent. Termina 4-0.

IL TABELLINO DI GARA 1

È proprio Emily Vincent il lanciatore partente del Forlì nella seconda partita, mentre la Sestese propone Teresa Salvatici, che subisce subito 3 punti e si trova a dover gestire un match in salita: doppio di Carlotta Onofri, singolo di Elisa Grifagno, errore difensivo sulla battuta di Vincent e con le basi piene primo punto automatico (Onofri) con la base ball ad Amber Parrish; volata di sacrificio di Andrea Montanari per il secondo punto (Grifagno) e singolo di Ilaria Cacciamani per il 3-0 (Vincent). Con un avvio così e già una partita messa in cascina Forlì gioca sul velluto e segna altri 2 punti (Mazzoni e Grifagno) sul singolo di Vincent e il doppio di Parrish.  Al quarto è ancora Vincent (chiude a 2 su 3 con 3 rbi) a battere a casa il punto del 6-0, mentre il punto che segna il 7-0 al sesto arriva con una base ball a basi piene limata ancora da Parrish.

IL TABELLINO DI GARA 2

Staranzano-Bologna
È grande equilibrio tra goriziane e bolognesi, tanto che si la posta è divisa e continua la lotta a braccetto per l’ultimo posto nei playoff. In gara 1, che vede in pedana Veronica Comar e Claudia Banchelli, vince il Tecnolaser Europa Bologna 4-3. Fuochi d’artificio al primo inning quando sono 2 errori della difesa delle Stars a dare alle ospiti i primi 2 punti, segnati da Giulia Mattioli (su sacrificio di Sara Monari) e Priscilla Brandi. Ci sono una base ball (a Marta Gasparotto) un errore difensivo (su battuta di Mariel Bertossi) e un doppio di Federica Bon per il pareggio dello Staranzano. Altri 3 errori (alla fine sono dunque 5) della squadra di Pizzolini regalano il 3-2 segnato da Brandi. Allunga 4-2 al sesto il Bologna e lo grazie a una base ball a basi piene concessa dal rilievo Teresa Cernecca. Al cambio campo le Stars accorciano le distanze, Gasparotto (in base ball) segna sul secondo doppio della serata di Federica Bon, ma non va oltre.

IL TABELLINO DI GARA 1

20150509 Anisley Lopez, Staranzano in pedana ISL news (Cristiano Gatti-Oldmanagency)Il riscatto delle Stars coincide con la partita perfetta di  Anisley Lopez. Vittoria 1-0 con la cubana che nella sfida alla connazionale Yumey Vega Minoso ottiene 15 strike-out e non consente alcun arrivo in prima base alle felsinee. Si riscatta anche la difesa della squadra di Pizzolini e il risultato è ghiaccio fin dal primo inning quando si ripete il cliché di un sabato del tutto speciale per Marta Gasparotto (in base ball) e Federica Bon (singolo con punto battuto a casa). Il resto è dominio assoluto dei lanciatori, soprattutto  di Lopez.

IL TABELLINO DI GARA 2

IL PROGRAMMA, LA CLASSIFICA E LE STATISTICHE DEL GIRONE B

LIVE PLAY BY PLAY DELLE GARE DI DOMENICA 

Il 5 luglio a Saronno si gioca l’All-Star Game ISL

aisla

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });