Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Bollate e Bussolengo pareggiano il primo round. A Caserta, Forlì conquista la semifinale

È una serata calda, lunga e tempestosa a Bollate: anche se, per una volta in questa stagione, la pioggia non è la protagonista. La prima giornata di semifinale tra Bollate e Bussolengo termina in parità, ma prima che si scriva la parola fine succede un po’ di tutto, anche una interruzione (in gara 2) di mezzora a causa di un black-out elettrico che ha oscurato i fari del campo di Ospiate.

A sorpresa la sfida di Bollate comincia con un confronto fuori pronostico, il manager rossoblù, Luigi Soldi, decide di schierare Greta Ceccheti in gara 1, senza attendere di opporla alla straniera dello Specchiasol Bussolengo. È una partita molto equilibrata che Bussolengo guida fin dalle prime battute, ma Bollate ha la forza di rimontate e portare a casa il punto della vittoria nel primo inning di tie-break: 3-2. Vantaggio firmato dai singoli di Del Mastio e Bennet e da un errore difensivo, al terzo; raddoppio al quarto: colpita Villirillo, sacrificio di Buila e singolo di Del Mastio. La rimonta si completa al quinto con tanta aggressività sulle basi da parte della squadra di Soldi. Greta Cecchetti incamera quattro ball e poi è sostituita a correre da Alice Parisi che, sull’eliminazione in diamante di Bigatton, arriva in seconda e ruba la terza. Sul singolo di Van Der Zanden non si muove dal sacchetto ma poi arriva una doppia rubata e con Van Der Zanden in seconda, il singolo di Alice Nicolini produce il pareggio. Il punto della vittoria arriva al primo attacco extra: con Van Der Zanden in seconda, bunt sacrificio di Lara Cecchetti e battuta in diamante di Nicolini.

IL TABELLINO DI GARA 1

In gara 2 la musica cambia e il Bussolengo, che con Kimberly Bruins in pedana risulta imbattibile, vince più che nettamente, al quinto per “manifesta”. Il pitcher partente del Bollate è Serena Boniardi. Un punto al primo inning: Bennet (in base gratuita) segna su valida di Villirillo. Un altro punto al terzo: doppio di Bennet e singolo di Bruins; due al quarto: homer da due punti di Bennet, dopo un singolo di Lara Buila.
A metà partita, l’imponderabile: un black-out elettrico costringe gli arbitri a una interruzione di mezzora. Quando si ricomincia le uniche a non “brancolare nel buio” sono le ragazze di Morabito che continuano da dove avevano lasciato, mentre Bollate rileva Boniardi con Alice Nicolini, ma nonostante la riaccensione delle luci è notte fonda. Arriva un big-inning da 7 punti. Al cambio campo Bruins chiude i conti con due basi ball e 3 K (che portano il totale a 12) per portare a casa l’11-0 finale e una five innings no-hit.

IL TABELLINO DI GARA 2

LA PHOTOGALLERY DELLE SEMIFINALI

Il recupero della seconda giornata di ritorno, tra Caserta e Fiorini Forlì sarebbe servito a stabilire la quarta semifinalista: la squadra che a partire da martedì 24 giugno affronterà il Rhibo La Loggia. Vittoria 4-1 nella prima partita per le romagnole e regular season  in archivio. La seconda partita, infatti, non si è disputata perché ininfluente a fini di una classifica nella quale il Fiorini giunge secondo con 13 vittorie e 6 sconfitte, a fronte delle 12 vittorie e 8 sconfitte del Collecchio che, da casa, attendeva con ansia il risultato. Mara Papucci vince il confronto con Susanna Mancini, grazie anche al potente box di battuta, nel quale Miriana Cerioni chiude a 2 su 2, e non dà la possibilità alle campane nemmeno di giocare il match della straniera.

IL TABELLINO

PLAY BY PLAY DI FIORINI FORLÌ – RHIBO LA LOGGIA

La foto di copertina è di Fabio Cecchin