Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

ISL in campo per conoscere le finaliste 2013

Alla ricerca di una finale annunciata. L’Italian Softball League è pronta a decretare le due finaliste della stagione 2013. Con il secondo week-end di semifinale si conoscerà il nome delle due squadre che si contenderanno lo scudetto, ma per arrivare alla finalissima si deve passare attraverso due sfide molto combattute e – nonostante due serie molto diverse – equilibrate. Bollate-Unione Fermana; Caserta-La Loggia, un playoff entusiasmante. Si gioca sabato 27 alle 18.00 e alle 21 e - nell'eventualità si renda necessaria gara 5 - domenica 28 luglio alle 10.00

Le gare di andata hanno mandato in archivio un 2-0 e un 1-1. Maggiore equilibrio si è visto sul campo di La Loggia, dove il Rhibo ha costretto Caserta a una sconfitta e a non dare nulla per scontato. "Io l’ho sempre sostenuto, fin dall’inizio della stagione, che La Loggia è una grande squadra”, afferma il Dagmar Bloeming (Gatti/Oldman)manager campione d’Italia da quattro stagioni consecutive, Enrico Obletter. “Ci hanno messo in difficoltà e continueranno a farlo anche qui a Caserta. Nulla è scontato in questa serie, anche perché il roster delle piemontesi è sicuramente più competitivo del nostro. Sarà una bella sfida che, con molta probabilità, si concluderà alla quinta partita”. Se lo dice un manager con così tanta esperienza c’è da credergli. Tanto più che Caserta deve risolvere qualche problema: con Fiorio assente per squalifica, il line-up soffre anche dei dolori fisici di Barbara Galassi (spalla) e Carlotta Natti (adduttori). Proprio queste difficoltà della giovane lanciatrice fanno presupporre con una certa sicurezza che nella partita dell’italiana sarà Alice Ronchetti a salire in pedana come partente. Non v’è dubbio invece che nella partita della straniera la palla sarà affidata a Dagmar Van Duschoten LOG (Fagnani/Oldman)Bloeming (una sola partita persa in stagione), che anche all’andata ha dimostrato di essere in uno straordinario momento di forma. La sua sfida con la connazionale Femke Van Duschoten (che invece è reduce da un infortunio che le ha fatto saltare le ultime partite di regular season) sarà certamente interessantissima.
La Loggia dal canto suo è in “ottima condizione, mentale e fisica”, dice il coach Maria Grazia Barberis. “Andiamo convinte che sarà una sfida molto equilibrata, che potrebbe anche essere decisa da episodi, come spesso capita nel nostro sport, ma metteremo in campo tutto quello che abbiamo”. La decisione su come schierare i pitcher in pedana, da parte del manager Armando Aguiar arriverà solo sul campo.

L’altra serie, quella tra Bollate e Dino Bigioni Unione Fermana, quella che già alla vigilia appariva un Greta Cecchettipo’ meno equilibrata, invece, è sul 2-0 per la squadra lombarda che ora avrà il vantaggio del fattore campo un match point da giocarsi su tre opportunità. Difficile pensare che possa fallire, anche se l’Unione Fermana, forte del fatto che nelle prime due partite ha perso di misura, non vorrà fare certo lo sparring partner. Kristen Wadwell e Kimberly Reeder nella gara delle straniere e le due “azzurre” Greta Cecchetti e Luana Luconi saranno – con tutta probabilità – le pitcher partenti di due partite che Bollate affronta con i favori del pronostico anche se, dice il manager Luigi Soldi: "dobbiamo scendere in campo con la massima concentrazione, senza pensare al fatto che siamo in vantaggio 2-0 nella serie, sarebbe un errore. Il buon gioco espresso dall'Unione Fermana mi fa pensare che la serie potrebbe allungarsi, anche se noi siamo determinati per chiudere i conti in gara 3. Ci sarà un problema in più: il gran caldo, penso che in gara 1 le alte temperature potrebbero disturbare il gioco di entrambe le squadre. Dobbiamo ancora riflettere sulla rotazione delle lanciatrici, che sabato scorso hanno fatto un ottimo lavoro. Ho tutte le atlete disponibili, ad eccezione di Parisi, e Lara Cecchetti che sta recuperando ma difficilmente potrà giocare".

PLAY BY PLAY