Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

LEGNANO, FORLI' E BOLLATE FANNO DUE PASSI AVANTI VERSO I PLAYOFF

La quinta giornata dell'Italian Softball League ha tolto matematicamente di scena dalla lotta per i playoff Cassa Padana Parma e Mosca Macerata. Le emiliane si sono arrese ad un Legnano desideroso di tornare al successo, che ha risolto garauno a suon di valide (9, con un fuoricampo di Daniela Castellani), andando subito a segno. In garadue, invece, Amanda Nealer (6bv-8so) ha reso la vita difficile alle campionesse fino al 6° in cui Legnano ha segnato due punti, prima di trovare il 3-0 definitivo al 7°. Lanciatrice vincente una ottima Aimee Murch (2bv-9so).

L'Amga conserva così la lunghezza di vantaggio sul Fiorini Forlì, che ha fatto bottino pieno sul Mosca Macerata. Le romagnole si sono imposte nel match pomeridiano con una buona partenza - un punto al 1° e quattro al 2° - difeso poi dalla bella prestazione di Irene Lolli (6bv). Undici le valide della formazione di Antonino Foti. In garadue, invece, è bastato un break al 2° tentativo: Stephanie Ray batteva un doppio e segnava sulla battuta in diamante di Sara Avanzi. Il resto del confronto viveva sul bel duello tra Kasi Carroll e Megan Mac Kenzie.

Nessun problema per il Sanotint Bollate, che rimane solo al terzo posto grazie ai due shutout rifilati al retrocesso Nuoro. In garauno sono bastate praticamente le prime due riprese alle lombarde per ottenere i punti necessari per chiudere al 5° inning. Nel primo attacco le ragazze di Soldi segnavano cinque volte con sette valide, mentre al 2° Dana Degen batteva un solo homer; il triplo di Hardie e la volata di Marazzi fissavano il 7-0 che diventerà poi finale grazie anche alla bella prova di Debora Moretto (2bv-5so).

L'unico duello finito in parità è stato quello appassionante tra Caserta e San Marino (garadue si è decisa al nono inning), con le locali che, a quattro turni dalla fine della regular season, continuano a mantenere in vita la speranza di entrare in semifinale, alla luce del fatto che le Titano dovranno misurarsi con Legnano e Forlì. Un big-inning da sei punti (uno sull'homer di Leutele) al 3° è stato determinante per la vittoria campana nel 1° incontro, che si era aperto con un fuoricampo da due punti di Pam Mazzarella. Le sammarinese non sono più riuscite a recuperare, come invece hanno fatto nel secondo confronto. Sotto 3-1 al 5°, dopo essere passate in vantaggio per prime al 2°, le Titano Hornets hanno ingaggiato un bel duello con la formazione di Enrico Obletter a suon di punti e valide (15 per l'Europromo, 9 per il Des), che si è concluso solo ai supplementari. Nel primo entrambe le compagini sono andate a segno due volte. Nel secondo, le ospiti  sono riuscite a collezionare quattro punti e tre valide, che la squadra di casa non è riuscita stavolta a recuperare, segnando un solo punto.

IL DETTAGLIO DELLA GIORNATA

I risultati della quinta di ritorno

Des Caserta-Europromo Titano Hornets 10-3 (5°), 6-9 (9°)

Sanotint Bollate-Museo d'Arte Nuoro 7-0 (5°), 2-0

Cassa Padana Parma-Amga Legnano 2-8, 0-3

Fiorini Forlì-Mosca Macerata 6-3, 1-0

 Classifica: Legnano 750 (18-6); Forlì 708 (17-7); Bollate 667 (16-8),  Titano Hornets 625 (15-9); Caserta 542 (13-11); Parma 375 (9-15); Macerata 292 (7-17); Nuoro 042 (1-23).