Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Aliangel Lopez ha messo a segno una vittoria importante per l'Autovia Castenaso (PhBass)

L’UnipolSai allunga su di un Sipro Nettuno in emergenza; l’Autovia batte un colpo importante

Il quarto turno di ritorno si apre con la vittoria per 11-1 in 7 inning dell’UnipolSai Bologna contro un Sipro Nettuno a ranghi ridottissimi e completamente rimaneggiato. L’Autovia Castenaso regola il Godo per 2-1 e lo aggancia in classifica.

Il primo capitolo dell’atteso scontro al vertice della classifica di A1 si rivela poco più di una formalità per l’UnipolSai Bologna, che allo ‘Steno Borghese’, fra ritardi per problemi tecnici all’impianto d’illuminazione e, soprattutto, una consistente parte della rosa del Sipro Nettuno City che non risponde alla convocazione, affronta una squadra in estrema emergenza.
Così, mentre i campioni d’Italia e d’Europa svolgono diligentemente quello che è il loro compito, nel rispetto della rotazione prevista, con Rivero partente, seguito da Gouvea e Noguera, e il lineup che colleziona 14 valide e 11 punti (Ferrini 4 su 4 con 2 doppi, fuoricampo per Leonora), i padroni di casa si stringono attorno a Nicola Garbella, che per primo assume la responsabilità del monte, schierando una formazione che vede difendere in diamante ed entrare nel box lanciatori come Milvio Andreozzi, interbase, Paolo Taschini, esterno destro e Massimiliano Masin.
Finisce come prevedibile in 7 riprese per differenza punti, mandando in archivio l'1-11 di una serata surreale.

TABELLINO

Tutt’altra intensità si è vissuta al ‘Teseo Bondi’, dove l’Autovia Castenaso ha fatto proprio con il minimo scarto il primo appuntamento con il Godo, agganciando i romagnoli all’ultimo posto della classifica.
Bella la sfida sul monte fra Aliangel Lopez e Jorge Hernandez, che conducono a lungo un percorso praticamente parallelo: alla base per ball concessa dall’uno, fa seguito la base concessa dall’altro, alle 2 valide, senza esito, messe a segno dagli ospiti al terzo inning (doppio di Luca Servidei), fanno seguito i 2 rimasti in base della squadra di Nanni nella parte bassa della ripresa. Non si sblocca il risultato fino al sesto attacco di casa che Ambrosino (2/3) inaugura con un doppio per poi rubare la terza; Peraza è il primo out che non consente tentativi di segnare, quindi, dopo la base intenzionale a Molina, Venturi batte su Luca Servidei, che assiste male in prima, consentendo all’esterno nettunese di raggiungere casa base. Con corridori in seconda e terza, Reda gioca in base la palla toccata da Cancellieri, ma non ci sono out mentre Molina segna il 2-0. Un doppio gioco difensivo sulla battuta di Alfinito mette fine a un attacco che avrebbe potuto portare peggiori conseguenze ai Goti, che reagiscono immediatamente nella parte alta del settimo, in cui Davide Meriggi incoccia bene il lancio di Eduardo Milani, entrato a inizio ripresa al posto di Lopez, per il fuoricampo che rimane, però, il solo punto messo a segno dai ravennati nella partita.

TABELLINO

Sabato sera in campo di nuovo UnipolSai a Nettuno, mentre la sfida fra Autovia e Godo si sposta in Romagna. Il ParmaClima attende alle 16 e alle 21 i Rangers Redipuglia.

RISULTATI, CLASSIFICA E STATISTICHE

PHOTOGALLERY