Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il campionato riparte con i successi di UnipolSai Bologna, Parmaclima e Sipro Nettuno City

Archiviata la pausa le competizioni CEB, l'UnipolSai Bologna torna a dedicarsi al campionato e comincia il girone di ritorno della Serie A1 Baseball con un successo per 3-2 nella delicata sfida contro il San Marino Baseball. Vincono anche le altre favorite di giornata, il Parmaclima (con il risultato di 8-3) ed il Sipro Nettuno Baseball City (con un pirotecnico 11-10) contro le neopromosse Godo Baseball e Autovia Castenaso.

Comincia con una vittoria casalinga il girone di ritorno dei campioni d’Italia e freschi campioni d’Europa. La UnipolSai Fortitudo Bologna sconfigge il San Marino Baseball per 3-2 in un incontro tirato e di breve durata che vede le belle prestazioni sul monte di lancio da parte di Gouvea (6IP, ER, 2BB, 7K) nell’inconsueto ruolo di partente, e di Carlos Quevedo (5IP, 3ER, 8K) per la truppa di Mario Chiarini. L’incontro è equilibrato e non vede sussulti particolari almeno fino alla parte alta del Erik Epifano (San Marino) evita il tag di Polonius (UnipolSai Bologna) scivolando in seconda base (PhotoBass)terzo, dove San Marino mette in base i primi due del lineup senza però trovare il colpo giusto per passare in vantaggio. Lo fa invece la squadra di Frignani, che nella parte bassa del quarto inning approfitta dell’asse Polonius-Leonora per segnare il primo punto della partita su un Quevedo fin qui dominante. Nel sesto inning la partita si infiamma: Gouvea paga un po’ di stanchezza e cede il pareggio con due lanci pazzi ed un singolo di Erik Epifano (3-4, PBC), ma al cambio campo la effe torna avanti sfruttando un singolo a basi piene di Leonora (2-3, 3 PBC) contro il nuovo entrato Perez. La battuta dell’olandese provoca due punti e regala una certa sicurezza ai padroni di casa, scalfita soltanto nell’ottavo dove San Marino accorcia con due valide iniziali di Romero e Flores ed una volata di sacrificio di Reginato. I titani ci provano anche nel nono ma Avagnina è vittima di un out tra le basi che chiude la partita.

IL TABELLINO

Il Parma Clima vince al tie-break, per 8-3, una partita sofferta in casa del Godo Baseball. Nella sfida tutta cubana sul monte di lancio fra Erly Casanova e Jorge Hernandez sono i due lineup ad essere incisivi nei primi tre inning. Al singolo di Sebastiano Poma al primo inning, il Godo risponde con il fuoricampo di Daniele Meriggi al secondo inning e con il singolo di Bucchi nella terza ripresa per il vantaggio dei romagnoli che sfiorano l'allungo contro un Casanova in difficoltà e sostituito da Habeck dopo 4 riprese. Il pareggio del Parma Clima arriva con la collaborazione della difesa avversaria. Dopo il singolo e la base rubata di Desimoni, un errore di tiro del terza base porta a casa il corridore del 2-2. Al settimo inning, dopo un eliminato, Luca Di Raffaele rimpiazza Hernandez sul monte del Godo, ereditando un corridore in seconda base, ma subisce un singolo e la volata di sacrificio di Mirabal per il 3-2. All'ultimo respiro i locali trovano il pareggio con doppio di Meriggi e singolo di Lorenzo Di Raffaele contro un Habeck che è stato autore di 10 strikeout in 5 riprese. La partita va dunque al decimo inning e al tie-break la difesa diventa essenziale. Per i padroni di casa l'inning inizia con due errori, poi una valida da un punto di Sambucci, un lancio pazzo, un altro errore (5 in totale per i romagnoli) e una volata di sacrificio chiudono un forcing da 5 punti che il Parma Clima conserva con l'inning finale archiviato da Yomel Rivera.

Rocambolesco successo del Sipro Nettuno City per 11-10 sull'Autovia Castenaso. Al "Teseo Bondi", le mazze si esaltano, dando vita ad una partita molto movimentata e piena di capovolgimenti. Dopo tre inning, Castenaso vola grazie a un punto realizzato al primo inning e cinque al secondo (fuoricampo da due punti per Alfinito e Infante e singolo da un punto di Molina) contro Raul Ruiz. Dal canto loro i nettunesi realizzano un punto al secondo e due al terzo e compiono il sorpasso nel quinto attacco. Jesus Ustariz batte a casa due punti e pone fine alla partita di Frank Lopez. Poi Giovanni Garbella, mattatore della serata con 5 punti battuti a casa, completa il forcing con un singolo da due punti. Ancora Giovanni Garbella (fuoricampo da due punti al settimo) e Ustariz (singolo da due punti) lanciano la fuga dei nettunesi, ma quando tutto sembrava compromesso i padroni di casa giocano con orgoglio e segnano quattro punti all'ottavo inning ai danni di Carlos Teran. Nella nona ripresa, il Nettuno City riesce a conservare l'unico punto di vantaggio e tiene il passo del Parma.

Sabato si replica. Alle ore 19:30 si inizia con San Marino - Bologna, poi seguono Castenaso - Nettuno City (ore 20:30) e Parma - Godo (alle ore 21), in cui si festeggerà il 70esimo anno di vita del Parma Baseball.