Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
Matteo Bocchi in azione con la divisa della Nazionale (K73/Oldman)

Matteo Bocchi ha firmato il suo primo contratto professionistico con i Chicago Cubs. Dopo la mancata selezione del Draft, il lanciatore classe 1996 è riuscito a trovare un accordo con la franchigia della Windy City, che gli consentirà di compiere il primo salto nel professionismo partendo da Mesa (Arizona), dove si sottoporrà alle visite mediche e poi sarà assegnato ad una delle squadre affiliate.

"Fino a ieri ero sorpreso per l'esito del Draft. Mi avevano allertato nella seconda giornata e mi aspettavo una chiamata, invece è finita in maniera un po' strana, anche perchè i miei coach e altri osservatori mi avevano detto che le mie possibilità di essere selezionato c'erano. Poi ieri (venerdì, ndr) è arrivata la chiamata dei Cubs prima, poi di altre squadre, ma alla fine ho scelto i Cubs e sono pronto" ha dichiarato il giovane talento nostrano, attualmente a Austin (Texas) prima di cominciare la sua nuova avventura.

Il 22enne (ne compirà 23 il 19 luglio) è nato a Parma ed è cresciuto nel vivaio del Crocetta, ma presto la sua formazione come lanciatore si è spostata oltreoceano. Nel 2014 ha partecipato all'International Stars College Showcase, in cui è coinvolto Mauro Mazzotti, e nell'anno successivo ha intrapreso il percorso nell'Odessa Matteo Bocchi con i Texas Longhorns (Nick Wagner/American-StatesmanCollege in Texas. Un ciclo che è proseguito negli ultimi anni attraverso una crescita costante a Odessa e con l'inserimento nella squadra della University of Texas, i Texas Longhorns, una delle compagini più prestigiose degli Stati Uniti.

Nel 2018, Matteo Bocchi è stato protagonista nel cammino verso la College World Series dei Longhorns con il successo decisivo contro il potente attacco di Tennessee Tech. Quest'anno, invece, non è riuscito a competere nella World Series, ma ha avuto la possibilità di mettere in mostra le sue qualità con 17 presenze (2 partenze), 2 vittorie e altrettante sconfitte e una media ERA di 2.45 in 33 inning. "Sono soddisfatto di quanto ho mostrato in queste ultime stagioni e penso che, a livello statistico, la stagione appena conclusa in Texas sia stata la migliore" ha affermato Bocchi. In questi anni ha mostrato più volte la sua voglia di migliorarsi e si è fatto apprezzare per la sua dedizione. Nel corso di questa stagione ha effettuato qualche modifica nel suo caricamento e nel rilascio della palla e i risultati sono stati positivi. Resta da vedere come si trasferiranno le sue doti nella realtà della Minor League e se il suo ruolo predominante sarà il partente o il rilievo, dato che ha occupato entrambi i ruoli negli ultimi anni. 

Il giocatore tesserato dalla Fortitudo Bologna nell'inverno 2015/16, protagonista anche in alcune occasioni con la divisa della Effe, raggiunge Robel Garcia (attualmente in triplo A in Iowa) nell'organizzazione dei Chicago Cubs, che ha firmato giocatori provenienti dal bel paese già in passato, tra cui Alessandro Maestri e Alberto Mineo.

Bocchi ha vestito la divisa della Nazionale italiana nel Super 6 2018, effettuando un'apparizione contro la Repubblica Ceca. A seconda della squadra in cui giocherà e delle tempistiche della stagione si saprà meglio se potrà essere coinvolto nella corsa verso i Cinque Cerchi della Nazionale, ma il prodotto della University of Texas continuerà a vivere il sogno di raggiungere la Major League Baseball. Il percorso è ancora molto lungo e difficile, ma il primo passo è stato compiuto.

di Kevin Senatore

aisla

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });