Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La UnipolSai Bologna spodesta il Neptunus Rotterdam con una netta vittoria per 10-3 e affronterà la L&D Amsterdam in finale di Coppa Campioni (sabato alle ore 20:30). Per la finale del terzo posto, Rotterdam se la vedrà col Parma Clima, sconfitto da Amsterdam per 8-4

Trascinata da un “Gianni Falchi” gremito, la UnipolSai Bologna conquista la finale di European Champions Cup con un pesante 10-3 rifilato ai campioni in carica del Neptunus Rotterdam. È stata la notte del riscatto per le mazze bolognesi che hanno annientato il partente Diegomar Markwell, mentre sul monte di lancio di casa Stephen Perakslis ha messo in mostra tutte le sue qualità con 7 Grimaudo HR (PhotoBass)riprese da un punto. L’atmosfera calda si ripercuote sul campo e al secondo inning i padroni di casa alzano la voce. Una botta profonda di Alessandro Vaglio segue il singolo di Leonora e Ale Russo produce il primo punto con una volata di sacrificio, ma l’inning non finisce qui, perchè dopo un lungo turno in battuta Alessandro Grimaudo aggancia il lancio di Markwell e lo trasforma in un fuoricampo. 3-0 e subito grande entusiasmo per la Effe che non si placa nemmeno a seguito di due errori consecutivi della  difesa. Una grande giocata sull’asse Polonius-Ferrini frutta due eliminazioni e lo strikeout di Perakslis chiude il secondo inning. L’attacco felsineo replica nella terza ripresa, questa volta con il triplo di Osman Marval che spinge a casa due punti e il doppio del 6-0 lungo la linea sinistra di Ericson Leonora. Lo stesso esterno della Fortitudo alza la volata del 7-0 al giro di boa. Il Neptunus mette la prima valida e il primo punto in cascina al quinto inning dopo il singolo (con errore difensivo) di Daantji e l’out produttivo in diamante di Dille. Zampata finale per la Fortitudo firmata dal doppio a campanile di Nick Nosti e dal singolo da due punti di Leonardo Ferrini, mentre Perakslis conclude una prestazione maestosa da otto riprese, due valide e un punto subiti. Gli ultimi due punti della bandiera segnati dagli olandesi contro Murilo Gouvea chiudono la partita e per il pubblico di Bologna è festa in attesa della super-sfida di domani.

TABELLINO

Il primo posto nella finale della European Champions Cup va alla L&D Amsterdam. Con un prepotente inizio offensivo, gli olandesi si impongono per 8-4 sul Parma Clima. Due lanciatori esperti hanno la responsabilità di aprire le danze. Amsterdam conferma Rob Cordemans sul monte di lancio, mentre Parma opta per Junior Oberto come partente. Le premesse positive della squadra emiliana, autrice di un punto al primo inning grazie a due valide e ad una scelta difensiva sbagliata del prima base Berkenbosch, si spengono nell’attacco inaugurale degli avversari. Dopo aver ottenuto due veloci out, Denzel Richardson pareggia i conti con un imponente fuoricampo e apre una striscia di cinque valide consecutive per i pirati che fruttano altri tre punti. Il singolo del nono in battuta Victor Draijer fissa il parziale L'esultanza di Amsterdam sul fuoricampo di Denzel Richardson (Phsul 5-1 dopo il primo inning e costringe i ducali ad un difficile inseguimento. Il triplo di Viñales inaugura il secondo inning e apparecchia la tavola per la volata di sacrificio di Luca Scalera, ma i pirati rilanciano nel terzo inning e, con un doppio da due punti di Victor Draijer, si portano sul 7-2 e pongono fine alla prestazione di Oberto. A parte qualche tentativo, la formazione di Gianguido Poma non riesce a risolvere l’enigma Cordemans, che non subisce alcuna valida fino al sesto inning. Amsterdam torna a segnare al quinto attacco su una battuta di Berkenbosch, che arriva salvo in prima su una chiamata dubbia, ma Parma risponde col doppio di Luca Scalera, autore di due valide in una giornata complessa per le mazze emiliane. All’uscita di Cordemans con due out al sesto, i parmensi provano a rientrare in partita, ma uno strikeout su Vinales lascia due corridori in base. Non bastano lo sforzo di Habeck, che concede un solo punto in 5.2 riprese, e il singolo da un punto di Aldo Koutsoyanopulos. Finisce 8-4 e la L&D Amsterdam approda in finale. 

TABELLINO

Nella prima semifinale del tabellone dal quinto all'ottavo posto, i Rouen Huskies compiono una rimonta all'ultimo respiro e sconfiggono i Deurne Spartans per 5-4. I Bonn Capitals scappano, vengono ripresi al settimo, ma alla fine, grazie ad un doppio di Dodson al decimo inning, si impongono sull'Ostrava Arrows per 7-6. La squadra belga e quella ceca si affronteranno sabato per evitare la retrocessione in Coppa CEB.

CALENDARIO, RISULTATI E LINK AL PLAY-BY-PLAY

PHOTOGALLERY

UnipolSai Bologna e Parma Clima in semifinale di European Champions Cup

Parmaclima e UnipolSai Bologna festeggiano due manifeste

Comincia con una sconfitta il cammino europeo del Parmaclima

Va alla L&D Amsterdam l'attesa sfida con l'UnipolSai Bologna

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });