Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Dopo le sconfitte subite nella prima giornata, Parmaclima e UnipolSai Bologna allontanano le streghe di una potenziale eliminazione dalla “top four” e trovano riscatto pieno grazie a due successi per manifesta superiorità contro Rouen Huskies (21-3 al quinto inning) e Ostrava Arrows (16-5 al settimo inning).

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Il Parmaclima di Gianguido Poma reagisce in maniera rabbiosa alla sconfitta di 24 ore prima contro il Curaçao Neptunus sconfiggendo i francesi dei Rouen Huskies per 21-3, con la partita omologata al quinto inning per manifesta superiorità. La squadra ducale va in vantaggio nel primo inning con un singolo di Sebastiano Poma ma è nel quarto attacco che gli uomini in divisa giallo-blu spezzano le gambe ai rivali. Il Parmaclima, infatti, inMattia Mercuri (Parmaclima) effettua una eliminazione (PhotoBass) questa ripresa porta 21 battitori al box di battuta e segna ben 16 punti grazie a tre fuoricampo, di Aldo Koutsoyanopulos (da tre punti) e di Rafael Viñales (protagonista di un 2-run HR e di un grand slam nello stesso inning), ed oltre alle battute lunghe produce anche un totale di nove singoli, due doppi, una sac fly, quattro basi su ball ed un colpito. Giornata da dimenticare per il partente avversario Esteban Prioul, che nel quarto inning è stato toccato per nove punti prima di lasciare il monte a Quentin Moulin, il quale ha visto entrare altri sette punti (tre finiti sul conto di Prioul) a cominciare con il grand slam di Viñales. Chiusa l’interminabile parte alta, gli Huskies segnano due punti contro l'ex Owen Ozanich grazie ad un singolo e ad una volata di sacrificio che arrivano prima di altri quattro punti segnati dal Parmaclima con triplo da due punti di Ricardo Paolini ed il secondo fuoricampo di Aldo Koutsoyanopulos, sempre da due punti. Un fuoricampo, da un punto, lo colpiscono nella parte bassa del quinto anche i francesi, sempre contro Ozanich (5IP, 6H, 3ER, 8K), con il seconda base Gabriel Harrison.

TABELLINO

Forte del calore del proprio pubblico, la UnipolSai Bologna si è sbloccata sconfiggendo i temibili Ostrava Arrows con il risultato di 16-5 al settimo inning, per manifesta superiorità. L’incontro non è stato di certo uno spot per il baseball (ventotto valide in totale, sei errori, quattro lanci pazzi e due palle mancate), ma per la maggior parte dei tifosi assiepati nella tribuna del “Gianni Falchi”, la sola cosa che ha avuto importanza è stata la prestazione di Alessandro Vaglio e compagni, che hanno interpretato la partita nel modo giusto e non si sono lasciati influenzare neanche da un primo inning nato sotto una cattiva stella e che ha visto gli Arrows segnare, per mano di Terrel Joyce, Tomas Junec e Michael Vykoukal, un totale di tre punti sfruttando anche due errori ed un lancio pazzo del partente Antonio Noguera. Il riscatto bolognese è arrivato subito nella parte bassa, dove la squadra di Frignani ha pareggiato con singoli di Nosti e Polonius e con un Lo swing di Osman Marval (UnipolSai Bologna), protagonista di un fuoricampo e due doppi contro gli Ostrava Arrows (PhotoBass)fuoricampo da due punti di Marval. La formazione campione d’Italia non si è fermata e tra secondo e quinto inning ha segnato altri 13 punti, frutto di due big inning nei quali i bolognesi hanno battuto in totale dieci valide (tra cui quattro doppi) e segnato nove punti approfittando anche di una difesa avversaria poco efficace. Nella parte alta del terzo gli Arrows hanno addirittura riempito le basi contro Noguera, che lascia, con zero eliminati, ad Alex Bassani il compito di salvare la situazione. Nell’inning successivo Bassani vede entrare un punto su palla mancata, ma l’attacco felsineo si riprende con gli interessi, segnando altri quattro punti tra quarto e quinto attacco grazie ad altre imprecisioni difensive ed ai doppi consecutivi di Marval (3-3, 2R, 5 RBI) e Leonora. Oltre ad Osman Marval, per l’attacco bolognese mattatori della serata sono stati anche il leadoff hitter Nick Nosti (4-4, 4 R) e Leo Ferrini (3-5, 2R, 5RBI).

TABELLINO

Il Curaçao Neptunus parte male e va sotto 4-0 dopo i primi quattro inning, per poi rimontare e sconfigge i Bonn Capitals per manifesta superiorità al settimo inning, con il risultato finale di 14-4 ottenuto grazie a due big inning nel quinto inning (otto punti segnati) e nel settimo inning (cinque punti segnati). Giornata nera per i Capitals che hanno commesso cinque errori in difesa e tirato tre lanci pazzi.

TABELLINO

Dopo la sconfitta per 17-2 maturata in sei riprese contro i cechi degli Ostrava Arrows, il Deurne Spartans, club di baseball con sede ad Anversa, perde per 17-0 al quinto inning, questa volta contro gli Amsterdam Pirates. Il club olandese domina con una grande prestazione di Delano Selassa (4-4, 3R, 4 RBI, HR) e gode di un big inning da nove punti nel secondo inning.

TABELLINO

CALENDARIO, RISULTATI E LINK AL PLAY-BY-PLAY

CLASSIFICA

Spettacolo europeo: a Bologna e Castenaso si gioca la Coppa Campioni

Comincia con una sconfitta il cammino europeo del Parmaclima

Va alla L&D Amsterdam l'attesa sfida con l'UnipolSai Bologna

aisla

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });