Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La prima giornata di European Champions Cup sorride alle squadre del Regno dei Paesi Bassi. Dopo il successo del Neptunus sul Parmaclima arrivato per 2-1, la L&D Amsterdam piega, con il medesimo risultato, la UnipolSai Fortitudo Bologna.

Al “Gianni Falchi” di Bologna sono stati i Pirates di Amsterdam a giocare in casa. La partita è stato vero sport per il batti e corri, un match combattuto, teso ed avvincente. Esattamente ciò che ci si aspettava da due delle migliori squadre attualmente in Europa. Il debutto europeo ha sorriso alla squadra olandese, che ha vinto per 2-1. Sul monte si sono dati battaglia Kevin Heijstek (6IP, H, ER, 3K) e Raul Rivero (5IP, 3H, 2ER, 7K), bravi a non concedere basi su ball. La prima Francesco Fuzzi (UnipolSai Bologna) festegga il fuoricampo colpito contro la L&D Amsterdam nella sfida di European Champions Cup (PhotoBass)valida della partita l’ha battuta l’UnipolSai Bologna con Leo Ferrini, il secondo in battuta del lineup costruito da Daniele Frignani. La valida però non è stata davvero di buon auspicio, perché da quel momento l’Amsterdam ha inanellato una striscia di 15 eliminazioni consecutive, risolta solamente con un solo home run di Francesco Fuzzi nella parte alta del sesto inning. Non si è trattato tuttavia dell’unico fuoricampo della partita. Nella prima parte di gara, infatti, l’Amsterdam non si è limitata soltanto ad eliminare i battitori avversari e nel secondo e nel quarto inning ha aperto i due attacchi con i fuoricampo di Denzel Richardson e del nuovo arrivato Sharlon Schoop, ex minor leaguer dei Baltimore Orioles nonché fratello di Jonathan Schoop (anche per lui un passato nella franchigia dello Stato del Maryland), interno potente dei Minnesota Twins. Il fuoricampo di Fuzzi ha dato una importante iniezione di morale ai campioni d’Italia, che nel settimo inning hanno provato a rimontare, costringendo il manager avversario, Brian Finnegan, a ben due cambi sul monte di lancio. La squadra bolognese ci ha provato anche nell’ottavo e nel nono, senza però avere la meglio su Tom Stuifbergen (3IP, 2H, BB, 3K). Per la effe bene i rilievi Perakslis (2IP, H, 2K) e Pugliese (1IP, BB, 3K), capaci di neutralizzare sul nascere ogni tentativo della formazione di Amsterdam.

TABELLINO

La vincitrice della seconda partita di giornata del girone A, disputata al “Bondi” di Castenaso, è stata la squadra francese Rouen Huskies, capace di battere i Bonn Capitals per 11-9. Come conferma il risultato, non è stata una partita per puristi. Gli Huskies hanno battuto tre fuoricampo ed il lanciatore vincente è stato Yoimer Camacho protagonista di otto riprese e sette punti subiti in 154 lanci.

TABELLINO

CLASSIFICA

CALENDARIO, STATISTICHE E LINK AL PLAY-BY-PLAY

Spettacolo europeo: a Bologna e Castenaso si gioca la Coppa Campioni

Comincia con una sconfitta il cammino europeo del Parmaclima

aisla

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });