Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Primi annunci del nuovo anno per la Serie A1 Baseball che verrà. Il Parma Clima occupa uno dei posti mancanti nel reparto interni, il Castenaso conferma due suoi giocatori, il Rimini chiude l'affare Alvarez, mentre la Fortitudo pesca da Ronchi dei Legionari per rinforzare il proprio roster.

Iniziamo dal recente accordo riguardante Mattia Mercuri, interno 24enne in forza al Città di Nettuno l'anno scorso. Il giocatore classe 1994 giunge al Parma Clima con un prestito biennale concordato con il Nettuno BC 1945 e sarà allenato da Gianguido Poma, il quale lo allenò negli anni della Nazionale Juniores. La Mattia Mercuri con la divisa del Città di Nettuno nel 2018 (PhotoBass)sua versatilità nel campo interno è una delle caratteristiche principali del nativo di Anzio, ma anche in battuta è cresciuto, come dimostrano i numeri della stagione scorsa (.320 media battuta, 4 fuoricampo, 6 doppi) in campionato, a cui si aggiunge il 3 su 11 della serie playoff con la Fortitudo Bologna. Nel 2018, Mercuri ha anche preso parte allo stage in Arizona con la Nazionale di Gibo Gerali.

La Fortitudo Bologna, che aveva messo gli occhi su Mercuri, ha ingaggiato Ericson Leonora e Riccardo Bertossi, entrambi provenienti dai New Black Panthers di Ronchi dei Legionari (Serie A2). Mancava solo l'ufficialità ad un affare che era già stato anticipato dal DS Christian Mura nell'incontro pre-natalizio con la stampa. Leonora è un esterno 26enne venezuelano con trascorsi oltreoceano presso le franchigie degli Yankees e dei Diamondbacks. Ha trascorso le ultime due stagioni estive a Ronchi dei Legionari, chiudendo con numeri offensivi superlativi (.443 di media nel 2017 e .403 nel 2018). In inverno ha giocato varie stagioni nella lega venezuelana, mentre quest'anno è impegnato ai Leones de Monteria in Colombia. L'altro innesto, invece, è di marca italiana ed è uno dei giovani più interessanti del batti e corri nostrano. Il giocatore classe 2000 è stato uno dei pilastri della Nazionale U18 nelle ultime due manifestazioni ufficiali (capitano nell'Europeo di Grosseto l'anno scorso), è diventato campione d'Italia U18 con i New Black Panthers e ha preso parte ai playoff di Serie A2 che hanno visto la sua squadra sconfitta dal Godo. L'ex accademista, che sarà a disposizione da giugno quando avrà concluso i suoi studi alle superiori, ha battuto con una media di .342 in Serie A2 in 27 partite nel 2018, producendo 11 doppi, un fuoricampo e 30 punti battuti a casa. Lo scorso ottobre il nativo di Monfalcone è stato convocato all'Arizona Fall Classic assieme a Daniele Di Monte. La freschezza derivante dalla sua età e la sua versatilità (non occupa solo il ruolo di ricevitore e può essere impiegato anche in altre posizioni) daranno profondità al roster campione d'Italia.

L'altro trasferimento ufficializzato proviene dal Rimini che ha concluso la trattativa con il ricevitore Luis Alvarez. Il venezuelano nativo di Barquisimeto torna in Italia dopo aver giocato tre stagioni in Italia fra Padova (2015-16) e Novara (2017), con quest'ultima che era presieduta dall'attuale presidente del Rimini Simone Pillisio. Nell'arco delle tre annate, Alvarez ha registrato 107 valide in 349 turni di battuta (media battuta .306) con fuoricampo, 24 doppi e 45 punti battuti a casa. Il catcher classe 1990 era stato contattato già l'anno scorso per rimpiazzare l'antillano Llewellyn, ma era impegnato con una accademia colombiana. Nella stagione invernale in corso, Alvarez è uno dei componenti del roster degli Aguilas de Zulia.

Il Castenaso Baseball, invece, ha confermato la presenza nel roster per la stagione 2019 di Juan Carlos Infante ed Eduardo Miliani. Dopo gli acquisti dei giovani lanciatori Diego Fabiani e Maurizio Andretta, la società neopromossa ha confermato uno dei pilastri dell'annata scorsa e un lanciatore ormai ben radicato nella realtà di Castenaso. In 27 partite giocate durante la regular season di Serie A2, l'interno clase 1981 ha battuto con una media di .432, 4 fuoricampo e 16 punti battuti a casa. Ai playoff, invece, ha chiuso con un ruolino di 7 valide su 23 turni di battuta, ma con un eccellente 6 su 13 nella finale per la promozione. Il venezuelano con passaporto spagnolo ha ottenuto 8 vittorie su 14 partenze l'anno passato, registrando con una media PGL di 2.03 ed è stato uno dei lanciatori fissi assieme a Carlos Richetti. Ai playoff ha vinto tutte e tre le partenze con 3 punti subiti e 27 strikeout racimolati in 25 inning.  

 

aisla

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} });