Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

E' giunto alla sua settima edizione il premio Doriano Donnabella, dedicato a chi ha scritto la storia del Milano. Quest'anno il consiglio del Milano ha deciso di attribuire il ricoscimento, dopo il voto dei simpatizzanti del club,  a Enrico Zanesini, presidente negli anni '70 della Europhon, il periodo di massimo splendore della società milanese dove arrivò anche il titolo di campione d'Europa. Zanesini si è imposto sugli altri nomi con il 20% delle preferenze. Il premio alla memoria, invece, va a Goliardo Zanella che di quel Milano straordinario fu il general manager. 

Premio donnabella 2018Enrico Zenesini è stato presidente del Milano nel biennio ’69-70, quello della prima coppa dei Campioni e della doppietta campionato-coppa, e poi ancora nel ’74, quando l’Europhon tornò ad abbinarsi al Milano. Ma il premio ad Enrico rappresenta di fatto anche l’impegno di suo padre Andrea, il vero patron dell’Europhon, l’uomo che nel 1961 decise di sposare la propria azienda di radio e giradischi con il nostro club, cedendo alle “pressioni” di Ghitti e Zanella. Da quell’abbinamento nacque l’epopea di una squadra che ha dominato per anni il baseball italiano ed europeo. Enrico Zenesini è il terzo presidente del Milano, dopo Emilio Lepetit e Gianni Ghitti (alla memoria), a ricevere il premio Donnabella. E Goliardo Zanella, a cui è dedicato il premio alla memoria di quest’anno ,è stato giocatore e soprattutto segretario della Libertas inter, Zanella era il direttore commerciale dell’Europhon e in quel ruolo ebbe la possibilità di avvicinare l’azienda al Milano che nel ’61 era la società campione d’Italia in carica. E' stato Vicepresidente e general manager del Milano dal 1961 al 1970, ha portato i rossoblù a vincere 6 scudetti, 2 coppe dei Campioni e una coppa Italia. Zanella, inoltre, fu anche vicepresidente federale con Bruno Beneck dal ’69 all’84. Stella di bronzo del Coni, segretario del Coni Lombardia a cavallo tra glia anni Settanta e Ottanta. Nel 2006 è stato inserito nella Hall of Fame del baseball italiano.

MERCHANDISE UFFICIALE

aisla

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });