Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

San Marino sul velluto, Padova vince in rimonta

La T&A San Marino ed il Tommasin Padova approfittano delle sconfitte di Parma e Nuova Città di Nettuno e, aspettando gli esiti delle altre partite di questa sera, rosicchiano rispettivamente una partita nei confronti di emiliani e laziali grazie ai successi per 4-0 e 4-3 su Angel Service Gruppo Secur Nettuno Baseball City e Recotech Padule, che crolla vittima di un big inning nell'ottavo inning.

La perseveranza dei battitori di Mario Chiarini premia la T&A San Marino che nonostante aver messo corridori in base nel primo, secondo, terzo e quarto inning, riesce a passare solamente nel quinto attacco, quando ad incalanare la partita - vinta 4-0 - in favore dei titani è stato un doppio da due punti di Mattia Reginato contro un Paolo Taschini ormai logorato e tirato fuori dal monte di lancio subito dopo il colpo del knockout per far posto a Carlos Misell, bravo a salvarsi in calcio d’angolo sia nel sesto che nel settimo inning, dove un’altra valida di Reginato questa volta non risulta sufficiente ad aumentare il vantaggio di San Marino, con Colabello (2-5) fermato a casa base dall’assistenza dell’esterno centro Jean Acevedo. Misell non resta a lungo sul monte perché nell’ottavo inning Carlo Morville decide di gettare nella mischia Gonzalez, il quale però non è stato assolutamente fortunato e regala altri due punti agli ospiti con un doppio di Albanese ed una volata di sacrificio di De Wolf, a basi piene. Il Nettuno City non è mai stato capace di rispondere perché sul suo cammino si è trovato un superlativo Carlos Quevedo, capace di lasciare al piatto 10 dei 21 battitori affrontati in 77 lanci e nel corso di sei riprese, nelle quali i padroni di casa hanno battuto solamente quattro valide. Quevedo viene rilevato da Cesar Jimenez, il quale, con 6 strikeout in 3 riprese perfette, traghetta la T&A fino al termine di un incontro che nonostante gli iniziali tentativi falliti da San Marino non è mai parsa in discussione. Gara 2, su richiesta delle società, è stata spostata a domenica 29 luglio alle ore 10:00.

TABELLINO

Nonostante un organico rimaneggiato (Paolo Minozzi rinuncia al DH e inserisce il partente Carlos Rodriguez al sesto posto nell’ordine di battuta), il Recotech Padule stringe i denti, passa a condurre per 3-0 ma, uscito di scena il partente Carlos Rodriguez, inciampa proprio sul più bello ed esce sconfitto dalla prima partita del doubleheader di Padova con il risultato di 4-3.Lo swing di Andrea Sanson (Photobass)

Partita comandata inizialmente dai lanciatori, con il partente patavino Yoan Pino che chiude il primo terzo di gara con un perfect game in corso mentre Carlos Rodriguez con un one-hitter dopo essere stato già messo in difficoltà da due errori difensivi da parte del prima base Tommaso Gozzini, bravo però a reagire nel quarto inning, quando, con conto pieno, è stato proprio un suo singolo a rompere la perfezione dell’ex lanciatore dei Minnesota Twins. Gozzini non si accontenta e, arrivato in seconda sul bunt di sacrificio di Perdomo, corre a casa per l’uno a zero su invito del cubano Alarcon. Nel quinto, i toscani capitalizzano ancora sempre grazie a Tommaso Gozzini, che con corridori in prima e seconda e due eliminati deposita un doppio a sinistra che porta i toscani sul 3-0. Dall’altra parte Carlos Rodriguez pensava a dominare, lasciando al Padova solamente un pugno di mosche nel quinto e nel settimo inning, dove chiude la sua giornata con uno shutout. Esaurita la partenza di Rodriguez, cominciano i problemi per gli uomini di Minozzi. Junior Perez parte male e dopo pochi lanci assiste al 3-1 di Sanson. Pochi istanti dopo, il Padova riempie le basi con uno swing di Russo ed un bunt di Galvan per poi accorciare le distanze nonostante una battuta in doppio gioco di Perdomo. È con due out che si fanno i punti: Hidalgo mantene alta la tensione guadagnando una base su ball, mentre Luca Martone scaglia una battuta a sinistra permettendo il sorpasso patavino. Niente da fare per il Padule, che si lascia fermare in pochi lanci da Rocco Tebaldi, che festeggia la sua prima vittoria stagionale con due riprese quasi perfette.

TABELLINO

 

CALENDARIO COMPLETO

CLASSIFICA

PHOTOGALLERY