Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Rimini e UnipolSai Bologna vincono ancora

Un venerdì sera di alta tensione quello vissuto sui campi di Serie A1 Baseball. Si affrontavano infatti le formazioni che attualmente occupano le prime quattro posizioni della classifica, ma con obiettivi diversi: Parma Clima e Nuova Città di Nettuno devono ancora ottenere il pass per i playoff, ma entrambe sono cadute rispettivamente contro UnipolSai Bologna e Rimini, già matematicamente qualificate, con i punteggi di 6-1 e 5-2.

Allo Stadio dei Pirati di Rimini i padroni di casa si impongono per 5-2 nel primo duello contro il Nuova Città di Nettuno e consolidano il proprio secondo posto in classifica, alle spalle di una Bologna che appare inarrestabile.
La partita comincia nel migliore dei modi per Rimini, che può contare Raul Ruiz sul monte di lancio ed un lineup particolarmente caldo: dopo aver visto il proprio partente subire due valide nella parte alta della prima ripresa, senza alcuna conseguenza, il box di battuta risponde a tono ed è abile a posizionare due uomini sulle basi, prontamente portati a casa dal doppio di Ustariz. Situazione che si ripete nel medesimo modo anche due inning più tardi, quando il doppio da due punti di Rimini contro il partente di Nettuno Scott Richmond è firmato Angulo. Tra le due grandi azioni che caratterizzano l'inizio di gara riminese c'è spazio anche per gli ospiti, che vanno a segno con il singolo di Giordani che spinge a punto Caradonna.
Nella quinta frazione anche Romero timbra il cartellino, battendo oltre le recinzioni dell'esterno destro il suo secondo fuoricampo in stagione e confermando una propria media battuta ai limiti della realtà.
Nettuno prova a rimanere nel match con le unghie e in apertura del settimo inning Montiel imita le gesta dell'avversario Romero e colpisce anch'egli un home run da un punto. Il fuoricampo nettunese sarà però l'ultimo highlight della sfida, in quanto contro i due rilievi, Marquez per Rimini e Ciarla per Nettuno, i due attacchi non saranno abbastanza cinici nello sfruttare le occasioni a proprio favore e non entreranno ulteriori punti.

TABELLINO

Inesorabile, senza intoppi, prosegue la cavalcata dell'UnipolSai Bologna, che supera in trasferta il Parma Clima per 6-1 e allunga a diciotto la striscia di successi consecutivi.
L'incontro comincia nel segno dei due partenti: Jorge Martinez per i felsinei e Michele Pomponi per i parmigiani esordiscono limitando il più possibile le offensive avversarie, che non andranno a segno nonostante Bologna sia in grado di portare, in tutte le prime tre riprese, un corridore in posizione punto. Come spesso capita, sprecata un'occasione così ghiotta arriva la beffa, ed è infatti Parma a sbloccare per prima il tabellino nella parte bassa della terza frazione con Deotto che giunge a casa base su un lancio pazzo di Martinez.
Il colpo in un primo momento sembra farsi sentire per Bologna, ma in un solo inning, il quinto, i leader del campionato riprendono in mano l'andamento della gara mettendo un'ipoteca su di essa: in totale i punti segnati saranno sei, frutto di quattro valide, due basi su ball e due errori difensivi, con il doppio per regola di Marval come unica vera big hit della grande ripresa bolognese. A nulla serve per Parma l'inserimento di Yomel Rivera al posto di Pomponi nel mentre.
Una volta ottenuto il vantaggio con ben cinque lunghezze da gestire, Bologna gioca più serena e limita al minimo le contro-offensive di Parma: Antonio Noguera sostituisce Martinez ad inizio sesto e, salvo un doppio di Paolini, i rischi per Bologna sono nulli, esattamente come quelli per Parma che si ritrova ad affrontare un attacco avversario più tranquillo alla luce del punteggio maturato.
La sfida continua così fino al termine, senza ulteriori avvenimenti degni di nota, se non il particolare esordio sul monte di lancio di Aldo Koutsoyanopulos tra le fila casalinghe, con tanto di strikeout a referto.

TABELLINO

 

CALENDARIO COMPLETO

CLASSIFICA

PHOTOGALLERY