Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

A tre giornate dalla fine della stagione regolare della Serie A1 Baseball due squadre sono già sicure del proprio posto ai playoff. La UnipolSai Bologna e il Rimini hanno guadagnato l’accesso ai playoff con due sweep nel weekend, mentre gli altri due posti sono contesi da tre squadre. Parma Clima, Nuova Città di Nettuno e T&A San Marino sono racchiuse in due lunghezze e mezzo in attesa di vedere l’esito del recupero fra San Marino e Padova, che giocheranno martedì a Serravalle.

Il risultato più eclatante del fine settimana è arrivato proprio da Nettuno, perché nella sfida fra le due squadre della località laziale il Nettuno City è riuscito a Angulo HR Rimini + Bassani RIM (PhotoBass)guadagnarsi la seconda vittoria in stagione con il miglior inning offensivo dell’anno (quattro punti all’ottavo attacco). Quel che in gara 1 aveva funzionato bene per il Città di Nettuno, ovvero le ultime cinque eliminazioni di Richard Castillo con un punto da gestire, non ha funzionato nella seconda gara. Il lanciatore di passaporto spagnolo, non aiutato da un errore difensivo in seconda base, subisce tre valide contro una parte mediana del lineup del City che ha dimostrato di essere competitiva. Il ritorno dalla squalifica di Andy Vasquez ha dato una spinta anche ad altre mazze come quella di Sebastian Fontana, autore di tre valide nel weekend, tra cui il singolo della vittoria. Il Città di Nettuno chiude un turno negativo in cui l’unica affermazione è arrivata per il rotto della cuffia grazie al solito Richmond e ai due RBI di Aguilera. L’attacco ha prodotto quattro punti contro il peggior pitching staff del campionato, che, cambiando strategia, ha ottenuto i suoi frutti. In più la difesa ha concesso cinque errori. Sarà tempo di riflessioni per la formazione di Guglielmo Trinci che deve anche trovare fiducia in qualche lanciatore in più, dato che continuare con il trio Richmond-Frias-Castillo per gli out importanti fino a fine stagione pare molto faticoso. Il calendario li vedrà impegnati a Rimini, poi con il Padova e il Padule, con cui è vietato sbagliare.

I nettunesi mantengono una lunghezza sulla T&A San Marino che esce sconfitto per due volte contro la Fortitudo, lottando in gara 2 fino alla fine. Gara 1 senza storia sin dal primo inning, a causa di un approccio negativo di Cesar Jimenez. Più combattuta la seconda partita, in cui i sammarinesi vendono cara la pelle, ma 20180706 - Swing di Chris Colabello con San Marino (PhotoBass)regalano un errore al settimo inning che la Fortitudo non perdona e peccano ancora di poca concretezza in attacco, come dimostrano le tre chance con il corridore in terza base nel sesto, settimo e nono inning, con cui la T&A poteva riavvicinarsi o addirittura agguantare il pareggio. Confermano passi in avanti Bermudez e De Wolf, mentre Colabello chiude con una valida in sette at-bat nel suo ritorno in Serie A1. Carlos Quevedo e Andres Perez in pedana lanciano una buona partita, ma sarà necessario mantenere questa solidità ancora per restare in corsa. Già a partire da martedì quando presumibilmente sarà Alessandro Maestri a prendere la palla contro il Padova nel recupero. Dopo la pausa, invece, la T&A andrà a Nettuno in casa del City, poi proverà il colpaccio col Rimini e infine cercherà di terminare in bellezza col Padova.

Il Parma Clima si trova col terzo posto solitario alla pausa e, con una serie con la UnipolSai Bologna e due contro le ultime due della classe, il posto ai playoff è più che concreto. È tornato a vincere nel segno di un attacco forte e paziente (93 basi su ball guadagnate quest’anno, secondi in campionato), che non si è fatta intimorire dalla situazione negativa di venerdì, quando il Padova aveva ribaltato la partita. Diciassette i punti messi a segno con Morejón e Koutsoyanopulos determinanti nelle due gare, mentre si sono affacciati con qualche punto battuto a casa anche Scalera, Flisi e Deotto. I ducali hanno vinto, concretizzando più opportunità dei veneti, che in gara 1 hanno costruito più volte con Casanova e persino con Lugo al nono inning, ma a parte le valide di Galván e Sandalo in gara 1 non hanno concretizzato. Per Parma è stato cruciale anche l’impiego di Pirvu, autore di quattro riprese nell’arco delle due partite. In casa patavina, invece, Alex Russo ha continuato a mantenere medie alte in battuta (.427 in stagione), seguito da Perdomo e da Hidalgo, che è mancato per metà gara 1 causa espulsione. La media complessiva di squadra resta la terza del campionato (.268), appena avanti al Parma, ma i punti segnati in meno rispetto alla formazione di Gianguido Poma sono 18. Questo, combinato con un pitching staff molto altalenante, allontana la squadra del patron Tommasin dai piani alti.

L’arbitro della lotta playoff, soprattutto quella tra Città di Nettuno e San Marino, sarà presumibilmente il Rimini che nell’ultima giornata prima della pausa ha messo a segno 18 punti, subendone zero contro il Padule. I toscani si sono difesi egregiamente con Baños in pedana, ma nulla hanno potuto in un primo inning devastante nella seconda partita, in cui il Rimini ha spezzato ogni equilibrio possibile e immaginabile. Con il ritorno di Ruiz, i romagnoli hanno un pitching staff al completo che non va sottovalutato anche in vista del confronto con Bologna. La media PGL attuale è di 1.98, la migliore del campionato, ma al di là del dato statistico, vari pitcher come Bassani, Morellini e Hernandez hanno dimostrato dal bullpen di poter ottenere out importanti.

D’altro canto, la UnipolSai Fortitudo Bologna prosegue la sua corsa da rullo compressore, raggiungendo il fatidico numero 17 nella striscia positiva. Un altro weekend notevole di Peppe Mazzanti lo proietta ad una media battuta di .394, in più i ritorni in auge di Garcia e di Maggi fanno ben sperare il manager Lele Frignani. Fra i lanciatori, a parte qualche difficoltà di Crepaldi nel suo secondo inning in gara 1, Rivero e Martinez confermano di essere una coppia difficile da battere, mentre Gouvea mantiene il ruolo di closer con autorità, questa volta con due riprese, in cui gli errori su Reginato (fuoricampo) e Pulzetti (doppio) non sono stati influenti ai fini del risultato. Restano tre le lunghezze di margine per la Fortitudo sul Rimini nella lotta per il primo posto in classifica.

Martedì alle ore 20:30 si giocherà il match fra San Marino e Padova, poi dopo la pausa per l’Haarlem Week, si ricomincerà il 27 luglio con la quinta giornata di ritorno della stagione regolare. 

di Kevin Senatore

CALENDARIO COMPLETO

STATISTICHE

PHOTOGALLERY

MERCHANDISE UFFICIALE

aisla

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });