Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Gara2 riequilibra in pratica quanto successo ventiquattro ore prima, con la sconfitta della capoclassifica T&A San Marino ad opera del Recotech Padule e la contemporanea vittoria a Padova dell’UnipolSai Bologna che riduce nuovamente a 1 vittoria la distanza fra sammarinesi e bolognesi in classifica; questi ultimi sono nuovamente secondi da soli, grazie alla vittoria del Parma Clima a Nettuno, mentre Rimini centra la doppietta e allontana il Novara da sé e dalla corsa ai playoff.

LA CLASSIFICA

Dopo 3 riprese senza punti, l’Angel Service Gruppo Secur Nettuno sostituisce il partente Taschini con Simone, il quale entra in partita concedendo 3 basi per ball consecutive, tanto che le rimbalzanti in diamante di Gomez, sull’interbase, e di Maestri, sullo stesso lanciatore, si trasformano in 2 out, ma in altrettanti punti per il Parma Clima.
Dopo un altro mezzo inning nel quale Rivera non fatica troppo a controllare l’attacco di casa, Simone apre il quinto con i 2 strikeout di Gradali e Davide Benetti, poi i singoli a seguire di Mirabal, che poi avanza su lancio pazzo, Desimoni e Zileri, che batte a casa il compagno più avanzato, portano all’ingresso in pedana di Morellini che elimina Castillo.
C’è Pomponi sul monte per Parma, quando i padroni di casa segnano, all’ottavo, quando, dopo singolo di Bermudez e base a Mazzanti, Deotto lascia cadere la volata di Colagrossi e, a basi piene, le 4 palle fuori dalla zona a Giordani portano l’1-3. I laziali si fanno sotto al nono attacco, aperto da Mercuri con un doppio, seguito dal bunt valido di Andrea Sellaroli e dal singolo interno di Retrosi, per il 2-3, ma Santana ottiene 3 eliminazioni in fila, facendo battere alto all’esterno Bermidez e Colagrossi e lasciando al piatto Mazzanti, consegnando alla formazione di Gerali il tredicesimo successo in stagione, su 26 partite giocate.
IL TABELLINO

L’attacco dell’UnipolSai Bologna va a segno subito in apertura contro Fabiani, con singolo di Nosti, doppio di Robel Garcia che lo manda in terza e battuta suNick Nosti del Bologna rientra salvo in prima a Padova, difende Pacini (Renato Ferrini) Martone di Flores, che porta il primo punto. Nel secondo attacco, i tricolori riempiono le basi senza out son un singolo, una base e un errore dello stesso partente del Tommasin Padova, quindi una rimbalzante di Fuzzi, un lancio pazzo e una volata di Russo mandano gli ospiti avanti 4-0.
Nel quarto, sono i Veneti a segnare, grazie alla base ball ottenuta da Montalbetti, il singolo a destra di Martone che lo spinge in terza e alla palla mancata di Sabbatani; rimane questa la sola occasione per i padroni di casa, che raccolgono soltanto 3 valide (contro 11) in tutta la serata.
I tricolori, infatti, non si lasciano sorprendere e, fra settimo e ottavo, vanno a segno 5 volte, mettendosi definitivamente fuori portata sul 10-1 che rimane il risultato finale della partita.
IL TABELLINO

Nella tiratissimo scontro in testacoda fra T&A San Marino e Recotech Padule, sono le difese ad essere protagoniste di gara2, insieme ai lanciatori che, pur concedendo valide, vengono sistematicamente tolti dai guai con doppi giochi e colti rubando; così, con la coppia Rodriguez/Parra da una parte e Quevedo/Kimborowicz dall’altra a condurre il gioco, la differenza la a lungo fa il punto segnato al terzo da Pulzetti, che dà il via all’attacco ospite con un singolo, ruba la seconda e pesta il piatto sulla puntuale valida al centro di Poma.
I padroni di casa scattano avanti nell’ottavo quando, dopo la base a Maldonado, entra Perez a lanciare per la T&A e, con 1 out e Tomasello in base per interferenza di Cit, arrivano il singolo di Labardi, che porta il pareggio, e il doppio di Scull che batte a casa 2 compagni; seguono 2 basi ball ad Alarcon, intenzionale, e Ramirez, quindi Ascanio sostituisce Perez e ottiene il terzo out. Un vantaggio 3-1 che Parra difende egregiamente, aggiudicandosi anche la vittoria.
IL TABELLINO

Con la sfida trasferita in riva all’Adriatico dominata a lungo da Richetti e Bassani sul monte, Novara e Rimini accendono gara2 dal quinto inning, nel quale i romagnoli sbloccano il risultato: singoli di Celli e Zappone, bunt di Govannini che porta all’eliminazione in terza del corridore più avanzato, doppio di Malengo per l’1-0.
La replica degli ospiti è immediata, con Batista che inaugura l’attacco numero 6 con un doppio e avanza in terza con la volata di Angulo; dopo la base a Buffa, Ceccaroli sostituisce il suo partente con Teran, che torna sul monte dopo la buona prova di due giorni prima, ma non può evitare la volata di sacrificio di Alvarez.
Scatta avanti Rimini nel sesto attacco, nel corso del quale mette a segno 3 punti, con 4 valide (doppio di Bertagnon), 2 errori della difesa novarese e 1 lancio pazzo a basi piene.
Anche la squadra di Duarte riempie i sacchetti con 2 singoli e1 base ball, nel settimo, ma riesce ad accorciare solo sul 4-2 con la volata di sacrificio di Batista.
Sono i Pirati a volare via all’ottavo, con 4 valide e 2 punti che li mettono definitivamente fuori portata sul 6-2, difeso senza troppi problemi da Escalona, rilievo per il nono, ben supportato dai compagni alle sue spalle.
IL TABELLINO

Il San Marino si impone su un ostico Padule in gara 1

Nettuno e Padova risolvono le partite nel finale

Un flash di Bertagnon al nono e Rimini passa a Novara

aisla2017nuovo

tags

IBL
World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });