Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Il weekend di IBL, che comincerà con l’anticipo di giovedì fra Rimini e Novara, prevede due scontri testa-coda con i leader della T&A San Marino in casa del Recotech Padule e la UnipolSai Bologna che si reca a Padova per affrontare il Tommasin. La terza giornata di ritorno è cruciale per la lotta al quarto posto playoff. Decisamente interessante sarà il confronto tra Angel Service – Gruppo Secur Nettuno e Parma Clima con i ducali ad una lunghezza dal Rimini, impegnato col Novara, che a sua volta non può sbagliare per sperare nell’ultimo posto.

Anticipano a giovedì 13 luglio alle 21 Rimini e Novara nella sfida del “Provini” che può significare tanto per entrambe le squadre. Il Novara è a tre lunghezze di distacco dal Rimini, è attesa da altre partite difficili nel calendario e perciò deve sfruttare la buona tradizione del 2017, che li ha visti vincere 3 dei 4 confronti Infante gira un'assistenza verso la prima sulla scivolata di Loardi (PhotoBass)contro i romagnoli. L’unica vittoria per il Rimini avvenne in un tie-break infiammato, in cui lo sconfitto fu Jonathan Aristil, autore di 14 strikeout come rilievo contro Bologna venerdì scorso. Il partente italiano Alex Bassani, invece, si è imposto due volte su due tentativi contro i romagnoli e proverà a ripetersi ancora nella seconda sfida, che si giocherà sabato 15 luglio a Rimini. Nei quattro scontri diretti fra Novara e Rimini si è messo in luce il leader del lineup piemontese Oscar Angulo, che al momento ha una media battuta di .376. I pirati di Rimini, guidati da Paolo Ceccaroli, sono chiamati a conservare la lunghezza di vantaggio su Parma nella corsa al quarto posto playoff. Per riuscire nell’intento ci sarà senz’altro bisogno di una prestazione determinante dei lanciatori ASI, sconfitti pesantemente dal Parma e reduci da 3 sconfitte di fila. Peraltro, l’avversario ha segnato 86 punti in 22 partite e ha avuto sovente giornate avare di soddisfazioni al piatto in questa stagione. L’attacco riminese conta su Garbella e Caseres e anche su qualche outsider come Celli e Noguera che possono spostare gli equilibri e mettere in difficoltà i lanciatori del Novara.

A Nettuno ci sarà grande interesse sulla serie di Novara. Hanno iniziato la stagione allo "Steno Borghese" e in questo weekend ritornano di fronte Angel Service – Gruppo Secur Nettuno e Parma Clima. I laziali si sono imposti due volte nella prima serie stagionale in casa, mentre al “Nino Cavalli” le due compagini si divisero la posta in palio. Reduci da due sconfitte contro San Marino, i nettunesi, sconfitti solo due volte nel loro fortino, vogliono compiere il passo definitivo verso i playoff davanti al proprio pubblico. La sfida fra i lanciatori italiani non vedrà Milvio Andreozzi, che subì 7 punti all'andata della seconda fase, mentre ci sarà la sicurezza Yuri Morellini, che ha la miglior ERA di IBL (1.18) ed è stato autore 2.1 riprese in gara 1 d’andata, servite a concludere il successo del Nettuno e di Ronald Uviedo. Il partente venezuelano con il connazionale Cesar Jimenez affronterà probabilmente un’altra coppia che si è affermata di recente, ovvero quella fra Joe Testa e Gumercindo Gonzalez. Jose Castillo e Leonardo Zileri, che grazie alla performance di sabato scorso ha una media battuta di .314, proveranno a trascinare un attacco che contro il Rimini ha mostrato luci e ombre. Le 15 valide di gara 2 in casa dovranno essere il punto di partenza per i ducali, che in trasferta si sono aggiudicati 4 partite su 12. Il trio Giordani-Bermudez-Mazzanti è invece il punto di riferimento dell’attacco nettunese. Tutti e tre stanno producendo prestazioni costanti, come dimostra la classifica della media battuta che vede le punte di diamante del lineup laziale fra i primi 20. Con qualche partita in meno, ma con un contributo massiccio in attacco, si registra anche un Leonardo Colagrossi in crescita.

Per rendere lo sprint finale ancor più convincente, la T&A San Marino si presenta a Sesto Fiorentino con l’obiettivo di allungare la striscia vincente a 6 partite. Dopo i due sweep pesanti inflitti a Rimini e Nettuno, la squadra di Marco Nanni affronterà il Recotech Padule nel doppio confronto di sabato 15 luglio. Sarà la sfida fra il pitching staff con la miglior media ERA (2.43) e quella più alta (6.86) della lega. La differenza recente è stata fatta proprio dai pitcher sanmarinesi, che Scivola e segna Desimoni del Parma contro la difesa di Sabbatani del Bologna (K73)hanno subito 7 punti nelle ultime quattro partite. In particolare Carlos Quevedo ha vinto le ultime tre partenze e conduce assieme ad Uviedo con 7 partite vinte in questa stagione la classifica delle vittorie. Per il Padule il discorso è opposto, poiché i pitcher stranieri Parra e Rodriguez non hanno ancora fornito una prestazione di qualità, mentre i lanciatori italiani stanno alternando buone prestazioni ad altre più complicate. Massimiliano Geri resta tra i più notevoli con 33 inning e una media ERA di 3.48. Questa discontinuità si è vista soprattutto nell’ultima sfida contro il Padova che è stata ribaltata dai veneti nel finale. Nel lineup di San Marino resta da vedere se Epifano, che vanta una media di .433 in quest’annata, e Chiarini continueranno a costituire un duo temibile per chiunque. Con una media battuta di .314 anche Ferrini si sta ben comportando, mentre ha faticato di recente Sebastiano Poma, il quale ha una average nel box di battuta di .242. Per i toscani, invece, pesano gli errori difensivi (45) e un attacco che ha segnato 61 punti in 24 partite.

Dopo aver pareggiato le ultime tre serie, la UnipolSai Bologna non vuole perdere altro terreno al “Plebiscito” contro il Tommasin Padova. Vincitori delle due sfide al “Gianni Falchi”, i felsinei contano su un Pizziconi in forma smagliante, come dimostra la sua ERA di 1.24, che è la migliore fra i partenti della IBL. Qualche incognita in più su Rudy Owens che ha sofferto oltremodo le mazze di Novara nel weekend scorso. Ancora da valutare le condizioni di Raul Rivero. In leggero miglioramento il monte di lancio straniero patavino grazie all’innesto di Kenny Rodriguez, autore di 4 riprese inviolate contro il Padule, che hanno sostenuto la discreta performance di Canache. Di certo il lineup della UnipolSai ha qualche bocca di fuoco in più. Osman Marval, candidato alla tripla corona, è il leader delle categorie statistiche principali dei battitori (media battuta, valide e punti battuti a casa), ma un altro dato non è da sottovalutare. La sua percentuale di arrivi in base di .519 dimostra quanto la punta di diamante dei campioni in carica sia costante e produttivo. Dietro di lui in questa graduatoria c’è Alex Sambucci con una on-base percentage di .490. Il prima base, come Flores, Vaglio e vari altri, stanno contribuendo ad una stagione superlativa al piatto, come testimonia il fatto che già da questa settimana o al massimo nel weekend successivo, supereranno i 200 punti realizzati. Il Tommasin Padova dovrà sperare in un exploit sia sul monte di lancio sia dai battitori. Nella serie vinta contro il Padule si è distinto Montalbetti con 5 valide, mentre continuano a garantire prestazioni costanti Perdomo e Pacini.

IL CALENDARIO

di Kevin Senatore

CLASSIFICA E STATISTICHE

PHOTOGALLERY IBL

aisla2017nuovo

tags

IBL
World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });