Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Trio di vittorie casalinghe nel venerdì sera di IBL. La T&A San Marino si impone sulla Angel Service - Gruppo Secur Nettuno e vola in testa alla classifica in solitaria grazie alla vittoria sorprendente del Novara che, nel clima di festa per il 50esimo anniversario della società piemontese, ringrazia un Jonathan Aristil spettacolare e batte la UnipolSai Bologna. Nello scontro per il quarto posto, il Rimini vince con autorità contro il Parma Clima, orfano del partente straniero titolare Joe Testa.

Con un Quevedo sugli scudi e i 3 punti segnati nel primo inning, la T&A San Marino batte la Angel Service – Gruppo Secur Nettuno per 4-2 nello scontro diretto in testa alla classifica. Sono i nettunesi ad insidiare per primi il partente straniero, ma Mazzanti e Colagrossi non concretizzano con 2 corridori in base e un eliminato. A sua volta, la corazzata di casa mette sotto pressione Ronald Uviedo. A seguito di 2 basi su ball e una doppia rubata, Epifano, autore di 3 delle 8 valide dei sanmarinesi, sfrutta l’occasione propizia con un singolo da 2 punti e dopo 3 battitori i locali passano in vantaggio. Il cuore del lineup di San Marino non molla e costringe Uviedo a ben 33 lanci nell’inning e ad un terzo punto subito sulla rimbalzante da un out e con un RBI di Reginato. Il partente dei laziali torna a far valere le sue capacità sul monte e lancia 4 riprese inviolate prima di passare la palla a Cesar Jimenez. D’altro canto, a parte una situazione con Mercuri in terza e un out dopo un errore e un lancio pazzo, Carlos Quevedo resta in controllo della partita, eliminando 15 degli ultimi 16 battitori avversari e completando 7 inning inviolati. La compagine del Titano fissa il parziale sul 4-0 sulla volata di sacrificio di Reginato contro il lanciatore nettunese Dini, entrato nel nono inning, ma gli ospiti non demordono. A 2 out dalla fine, il trio Bermudez-Mazzanti-Colagrossi infila 3 valide consecutive e rompe lo shutout grazie al doppio di Colagrossi contro Jose Ascanio. Su un successivo lancio pazzo dell’ex lanciatore di Major League il Nettuno dimezza le distanze, ma la rimonta si infrange sulla rimbalzante di Fontana che chiude il confronto.

IL TABELLINO

Il Novara festeggia il 50esimo anniversario della nascita del Novara Baseball con i fuochi d’artificio. Battuti i capolista della UnipolSai Bologna per 6-5 nella Jonathan Aristil in azione (PhBass)prima combattuta sfida della serie. Terza sconfitta di fila nella partita del lanciatore straniero per la UnipolSai che paga le difficoltà di Rudy Owens. Il mancino subisce 2 fuoricampo nella prima ripresa ad opera di Alvarez (il quarto della stagione) e dell’ex Alex Bassani (il primo del 2017), poi autore anche di un doppio da un punto successivamente. Costretta a rincorrere, la UnipolSai costruisce passo dopo passo il primo cenno di rimonta. Il singolo di Marval apre le danze, ma saranno una base su ball con basi piene di Grimaudo e una volata di sacrificio di Sabbatani a portare la sfida sul 3-2. Nella terza ripresa i piemontesi ristabiliscono le distanze grazie ad un singolo di Angulo e al doppio di Bassani con 2 eliminati, ma ad accorrere in aiuto del partente Owens c’è l’attacco, artefice di un assalto da 3 punti contro Raul Ruiz nel quarto inning. Una grande presa di Dobboletta priva Flores di una valida, ma porta a casa un punto dei felsinei che pareggiano grazie al singolo da 2 punti di Marval, ora a 27 RBI in stagione. Ancora Loardi e Alvarez creano scompiglio e il Novara spinge il sesto e decisivo punto sulla battuta in diamante di Batista. Dal sesto inning comincia il braccio di ferro tra i rilievi della Fortitudo e Jonathan Aristil. Forte del vantaggio, il rilievo del Novara inanella 6 strikeout consecutivi e fulmina il lineup avversario con 11 eliminazioni al piatto tra la quarta e l’ottava frazione. Aristil cavalca l’onda dell’entusiasmo nella nona ripresa ed elimina con uno strikeout rispettivamente Russo, Flores e Marval, ma quest’ultimo sfrutta un lancio pazzo e arriva in base. Dopo una breve visita sul monte, Sambucci alza una volata sull’esterno sinistro Pizzorni e la contesa termina sul 6-5. Aristil, pitcher vincente, chiude con 14 strikeout, il massimo numero di eliminazioni al piatto ottenuto da qualunque lanciatore in IBL quest’anno.

IL TABELLINO

Premiazione di Infante come mazza d'argento 2016Allo stadio dei pirati il Rimini vince con autorità sul Parma Clima per 10-4. La squadra ospite si è presentata in emergenza con Stefano Censi partente al posto di Joe Testa, infortunato al piede. Il ragazzo classe 1999 subisce 3 punti in un inning caratterizzato da 3 valide, l’ultima di Malengo ha portato il Rimini sul 3-0, e 2 errori. La risposta firmata Deotto-Benetti accorcia temporaneamente le distanze, ma i padroni di casa scappano nel terzo attacco. Garbella, premiato prima della partita col guanto d’oro 2016 (con lui anche Infante che ha ricevuto la mazza d’argento 2016), batte un doppio e apparecchia la tavola a Wuillians Vasquez che ottiene un singolo in diamante e il suo primo RBI nella sua permanenza fra i pirati. Il forcing continua con i battitori riminesi che caricano le basi 2 volte e sommano altri 3 punti sul tabellone. Lorenzo Di Fabio accogliPremiazione di Garbella (Rimini) come guanto d'oro 2016e il rilievo Gumercindo Gonzalez, l’altro pitcher straniero dei ducali, con un doppio che vale il 7-1. Il partente di Rimini Rosario viene sostituito da Ricardo Hernandez dopo 5 riprese e un punto subito, ma il secondo membro del tandem romagnolo soffre nella sesta ripresa. Un singolo e 2 basi concesse (una base ball e un battitore colpito) offrono una doppia opportunità per i parmensi che grazie al singolo di Castillo si riportano sul 3-7. Nell’attacco successivo, dopo l’8-3 giunto dalla volata di sacrificio di Garbella, il Parma deve rimpiangere una situazione di basi piene e zero eliminati, in cui uno strikeout e la doppia eliminazione sulla rimbalzante di Mirabal vanificano la chance di rimonta ospite. Il Rimini allunga con 3 doppi di Infante, Caseres e Vasquez nell'ordine e fissa il punteggio sul 10-3. La terza valida di Maestri vale il quarto punto a casa degli ospiti, ma il 10-4 finale catapulta i romagnoli con 2 lunghezze da conservare nei confronti dei diretti inseguitori.

IL TABELLINO

LA CLASSIFICA

di Kevin Senatore

PHOTOGALLERY IBL

Doppio scontro diretto nella seconda giornata di ritorno in IBL

sponsor ibaf
sponsor confederation
sponsor esf
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });