Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Archiviata la settimana della Coppa dei Campioni, ritorna in campo la IBL per il sesto turno d’andata della seconda fase. La sfida a distanza per la vetta della classifica e un paio di confronti inediti che possono rimescolare le carte della lotta playoff terranno banco in questo fine settimana. UnipolSai Bologna e T&A San Marino sono impegnati rispettivamente contro Padule e Novara. Angel Service – Gruppo Secur Nettuno e Rimini daranno vita ad uno scontro diretto molto interessante, mentre il Parma Clima, rinforzata dai suoi nuovi acquisti, affronterà il Tommasin Padova che pare possa contare sul pubblico del "Plebiscito” per la prima volta quest'anno.

Dopo aver ottenuto il terzo posto ai danni della L&D Amsterdam nella Champions Cup, la T&A San Marino torna nella sua casa per ospitare il Novara di Renny Duarte, affamata di vittorie per coltivare le chance di avvicinarsi ai posti playoff. Vittoriosi nelle prime 2 sfide contro i piemontesi, i sanmarinesi cercano conferme da due mazze particolarmente calde a Ratisbona, ovvero quelle di Imperiali e Chiarini (7 su 18 al piatto nelle 5 partite giocate), e da due battitori che ben si Scivolata di Ferrini del San Marino contro Angulo del Novara (PhBass)sono comportati sinora come Poma ed Epifano. Contro il secondo miglior attacco della IBL giocherà la squadra che è settima nella classifica dei punti segnati al momento, nonostante il lineup abbia a disposizione Oscar Angulo, leader della lega con 25 valide battute per una media battuta di .410. Si profila una battaglia combattuta tra i due lanciatori stranieri Carlos Quevedo e Jonathan Aristil, che hanno 2 delle 7 migliori media PGL della lega. Nella seconda sfida la staffetta Bassani-D’Amico dovrà cercare di reggere il confronto contro i lanciatori ASI a disposizione di Marco Nanni.

Dal monte Titano ci spostiamo in Toscana, a Sesto Fiorentino, dove la UnipolSai Bologna affronterà nel doppio impegno di sabato 17 giugno il Recotech Padule. Sarà il secondo confronto in casa della matricola per i felsinei che iniziarono il 2017 con 2 vittorie. Sconfitto dai Neptunus di Rotterdam nella finale della Champions Cup 2017, il gruppo guidato da Daniele Frignani ha recuperato anche Paolino Ambrosino, che a Ratisbona ha battuto 8 su 15 al piatto, e cercherà di ripetere quanto fatto nelle prime 2 sfide, quando segnarono in totale 23 punti. Un occhio particolare dovrà essere rivolto al ricevitore Osman Marval, autore di 6 valide nelle prime 2 partite contro il Padule. Sul monte di lancio si affronteranno la prima e l’ultima della classe in media PGL con i felsinei che ritrovano Rudy Owens da affiancare a Rivero, mentre i toscani sperano in una ripresa di Rodriguez e Parra, ai quali i battitori avversari hanno guadagnato complessivamente 43 punti, e in buone performance dei lanciatori italiani Costantini, Geri e Ularetti. L’altro compito difficile per il Padule sarà la produzione offensiva. Dopo 16 partite, Alarcon (.339), Scull (.317) e Samy Ramirez (.317) si stanno comportando egregiamente, ma ci vorrà una prestazione corale di tutto il lineup per contrastare il gruppo di lanciatori bolognese.

Lo scontro più affascinante del fine settimana è con grande probabilità il faccia a faccia allo Steno Borghese tra Angel Service – Gruppo Secur Nettuno e Rimini, reduce da 3 vittorie di fila in IBL e dall'amaro quinto posto nella Coppa dei Campioni. Sarà un test importante per entrambe le squadre. I padroni di casa hanno dimostrato di avere un attacco capace di battere qualunque avversario, ma dovranno affrontare un pitching staff romagnolo, che nel corso di questa seconda fase ha 20170601-NET BOL - Mazzanti NET fuoricampo (PhBass)migliorato la sua condizione di forma e ha ridotto la sua media PGL complessiva a 2.57, seconda ora solo a quella di Bologna. La sfida della prima partita con Uviedo e Jimenez da un lato e la coppia Rosario-Hernandez dall’altro si preannuncia estremamente avvincente, mentre nella seconda sfida il dynamic duo Andreozzi e Morellini, capace di sconfiggere 2 volte i campioni d’Italia in carica, se la vedrà con Richetti, Escalona e Teran, anche se resta da vedere se il primo sarà al top dopo l’infortunio accusato nell’ultima apparizione in campionato. Il pubblico nettunese potrebbe giocare un ruolo fondamentale in una sfida che appaierebbe le due squadre al terzo posto in caso di duplice vittoria riminese oppure, nel caso di uno sweep del Nettuno, significherebbe fuga dei laziali dal pericoloso quarto posto.

Con interesse guarderà i risultati dello scontro per la terza posizione il Parma Clima che, assieme al Novara, dista 2 lunghezze dal quarto posto occupato dal Rimini. I ducali si recheranno sabato al Plebiscito, che per la prima volta quest’anno ospiterà le partite ufficiali del Tommasin Padova e ospiteranno i veneti il venerdì sera. Sarà il primo incontro tra le due compagini. I patavini dovranno fermare una striscia negativa di 6 partite, mentre Parma potrà contare su forze fresche, accolte nell’organico allenato da Gilberto Gerali nella settimana appena trascorsa. Jose “El Hacha” Castillo, ex giocatore di MLB a Pittsburgh, San Francisco e Houston, occuperà il ruolo del terza base Mario Martinez, che registrava una media battuta di .190 con 2 fuoricampo e 10 punti battuti a casa. Il 36enne farà compagnia a Desimoni, Zileri e Mirabal nel quarto lineup più produttivo della lega (71 punti segnati), capace di fermare le capolista. Inoltre, il lanciatore Joseph Leonard Testa, mancino del New Jersey, ma con lontane radici italiane, farà il suo debutto nel pitching staff di Parma, che al momento ha un’ERA di 5.62 (6° nella IBL). In un’annata difficile per i vari infortuni e i problemi allo stadio, il Tommasin Padova spera in un’inversione di tendenza. Con 4.25 di media punti segnati e il numero di eliminazioni al piatto più alto fra tutti i reparti offensivi della IBL, i ragazzi di Aluffi restano fermi a 4 vittorie anche a causa di un monte di lancio che ha la seconda media PGL più alta della IBL di 5.94. Yunior Novoa e Roberto Canache hanno complessivamente subito 48 punti in 59 riprese lanciate e dovranno fare un salto di qualità per fermare le mazze parmensi. In caso di doppio successo Parma guadagnerebbe almeno una lunghezza su una tra Rimini e Nettuno, avvicinandosi ulteriormente alle posizioni playoff.

IL CALENDARIO

CLASSIFICA E STATISTICHE

PHOTOGALLERY IBL

di Kevin Senatore

sponsor ibaf
sponsor confederation
sponsor esf
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });