Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L'inedito giovedì sera dell'Italian Baseball League si chiude con tutte vittorie casalinghe, 2 delle quali per differenza di un solo punto al termine di partite molto tirate. L'UnipolSai Bologna prova un'altra fuga solitaria piegando un coriaceo Angel Service Gruppo Secur Nettuno e approfitta dello sgambetto del Parma Clima ai danni della T&A San Marino che paga un rilievo negativo di Camacho, mentre Rimini rimane agganciato alla zona playoff sconfiggendo il Tommasin Padova.

Regala emozioni la sfida del 'Gianni Falchi' dove i padroni casa dell'UnipolSai Bologna si impongono di stretta misura sull'Angel Service Gruppo Secur Nettuno al termine di nove riprese molto equilibrate (3-2). La svolta della partita si concentra tutta in 2 inning, il quarto ed il quinto, dove le squadre siglano tutti i loro punti. Come previsto sul monte si sfidano Raul Rivero e Ronald Uviedo che danno vita ad un interessante duello che porta ad un primo terzo di gara Vaglio gira un'assistenza in prima sulla scivolata di Bermudez (PhotoBass)con il punteggio bloccato anche se non manca qualche occasione per sbloccare la partita da entrambe le parti. Sia Bologna, sia Nettuno battono subito valido al primo, 2 hit a testa, ma non concretizzano e come detto si deve aspettare la quarta ripresa per vedere sbloccarsi il match clou della giornata IBL. E' la squadra di D'Auria a portarsi per prima in vantaggio grazie ad un solo-homer di Peppe Mazzanti che spedisce oltre la recinzione il primo lancio dell'inning. La riposta dell'UnipolSai non si fa attendere e al cambio campo Marval e Sambucci firmano 2 doppi di fila che riportano la gara in parità, poi è una battuta in diamante di Russo a spingere a casa il prima base felsineo avanzato in terza sull'eliminazione di Vaglio (2-1). Le emozioni continuano perché nella parte alta del quinto l'Angel Service trova l'immediato pareggio con una grossa mano da parte delle difesa emiliana che commette 2 errori, sul secondo dei quali Mercuri passa il piatto di casabase (2-2). Nettuno arriva anche ad un passo dal nuovo vantaggio ma Sellaroli ferma la sua corsa in terza. Nella parte bassa del quinto il nuovo sorpasso di Bologna: anche in questa occassione l'attacco si apre con un doppio, di Nosti, che dopo essere avanzato su sacrificio corre a casa sul singolo di Flores (3-2). La partita si mantiene vibrante ed è sopratutto Nettuno a far sudare freddo i padroni di casa. Al settimo contro il neoentrato Pugliese, all'esordio stagionale, i laziali si trovano con corridori in seconda e terza senza eliminati, ma non sfondano, nemmeno quando sono a basi piene con 1 out. Al nono Sellaroli pone le basi per far male a Bologna aprendo con un doppio, ma poi viene eliminato in terza sulla successiva battuta di Retrosi che in pratica chiude i giochi e consegna la vittoria all'UnipolSai. Tra le note di cronaca anche l'esordio sul monte dell'ultimo arrivato in casa Nettuno, Cesar Jimenez.

IL TABELLINO

Il Parma Clima firma il colpaccio di serata piegando 5-4 la, ormai ex, capolista T&A San Marino. La squadra di Gerali approfitta di un passaggio a vuoto del Salvezza per Yomel Rivera (K73-Oldman)rilievo dei Titani Camacho alla settima ripresa per firmare un big-inning da 4 punti che fa girare l'inerzia della partita a suo favore e poi difende con le unghie e con i denti il vantaggio conquistato negli ultimi 2 attacchi della T&A. T&A che era partita bene mettendo, inning dopo inning, mattoni importanti verso il successo.
L'ex Poma apre l'incontro siglando il vantaggio ospite sul doppio di Chiarini e poi si ripete al terzo sulla volata di sacrificio di Epifano. Proprio al terzo San Marino non 'ammazza' la partita quando si trova con basi piene ed un solo eliminato, mancando altri punti. Al sesto arriva poi il fuoricampo da 1 punto di Imperiali che sembra mettere in discesa la partita, anche perché Parma dal canto suo solo al terzo era riuscita a posizionare 2 corridori in zona punto, ma senza cancellare lo zero dal tabellone. La risalita dei ducali parte dalla parte bassa delle sesta ripresa contro Camacho. Il singolo di Piazza, favorito poi da una palla mancata ed un lancio pazzo, insieme alla valida intera di Mirabal destano Parma (1-3) che si scatena, sempre contro Camacho, nell'attacco successivo. Martinez apre con una valida e Maestri piazza un fuoricampo da 2 punti che impatta la gara (3-3). Il momento difficile del rilievo ospite continua palesando anche qualche problema di controllo: con una valida e 3 basi ball concesse arriva il vantaggio ducale (4-3) incrementato poi da Benetti sul lancio pazzo del nuovo rilievo Perez (5-3). Duro colpo per San Marino che prova a rientrare in partita subito all'ottavo con 2 basi ball che portano Gerali a richiamare il suo primo rilievo Santana per dare spazio e Rivera. Una battuta in diamante di Reginato porta a punto Chiarini (4-5), ma la T&A non va oltre e nell'ultimo attacco si inchina ai lanci di Rivera che ottiene i 3 strikeout che chiudono la contesa.

IL TABELLINO

Il Rimini parte con il piede giusto, infila 4 punti al primo attacco, e poi controlla senza problemi il Tommasin Padova incassando l'ottava vittoria stagionale (7-1). L'attacco dei Pirati è subito letale e mette alle corde il partente patavino Per Celli un solo-homer nella vittoria su Padova (PhotoBass)Junior Novoa che subisce 6 valide dai primi 7 uomini che passano nel box. Ad aprire l'inning sono i singoli di Celli, Infante e Garbella che riempiono le basi, poi è un doppio di Caceres a vuotare tutti i sacchetti e regalare il primo vantaggio (3-0). La brutta partenza di Novoa non finisce qui perché, dopo aver ottenuto il primo out della gara, incassa il singolo di Zappone e un altro doppio, questa volta firmato da Giovannini, che vale il quarto punto romagnolo. Con un monte capace di concedere solo 3 valide in tutta la partita, Rimini può dormire sonni tranquilli e non preoccupa neanche il piccolo passaggio a vuoto di Hernandez al terzo quando concede 2 basi ball e poi incassa la valida di Teahen che vale il punto patavino (1-4). Anche perchè da lì in avanti il Tommasin non riuscirà più a colpire una hit né contro Hernandez, né contro Rosario e Di Raffele poi. Invece i Pirati mettono in cassaforte la vittoria tornando a siglare punti nella parte bassa del terzo sul singolo di Celli che poi al sesto si mette in proprio e regala un solo-homer. Il punto del definitivo 7-1 arriva invece al settimo su un errore della difesa veneta.

IL TABELLINO

LA CLASSIFICA

LE PHOTOGALLERY IBL

Spezzatino di inizio giugno in IBL prima della CEB Champions Cup

 

aisla2017nuovo

tags

IBL
World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });