Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il turno IBL inizia col doppio impegno di Rimini a Grosseto, ma gli occhi sono puntati su Bologna

di Marco Landi

Rimini si prepara alla trasferta di Grosseto al completo: l’inconsueto doppio impegno di venerdì (con diretta di garadue su Rai Sport 2 dalle 20:55 e Marco Mazzieri ospite d’onore di Pino Cerboni), non turba Chris Catanoso, che predica concentrazione fra i suoi, qualunque sia l’avversario di fronte, e concede un turno di riposo a Roberto Corradini, sostituito da Tommaso Cherubini quale partente di garadue, con Bazardo a occuparsi di garauno.

Anche il Toshiba Enegan Grosseto è al completo, salva l’assenza di Federico Morini dopo l’infortunio subito a Novara. “Vogliamo confermare i progressi di gioco mostrati con Bologna” sottolinea il manager toscano Danilo Biagioli annunciando i partenti Marquez e Ularetti.

L’Unipol Bologna affronta il Parma nel match-clou della settimana facendo i conti con due possibili Munoz e Nanni si stringono la mano all'andata (Andrea Cantini-Oldmanagency)assenze molto importanti: “Soltanto venerdì mattina” spiega il manager Marco Nanni “la seconda ecografia ci dirà se per Infante si tratta di stiramento o strappo e quindi decideremo di conseguenza. Se dovessimo ancora fare a meno di lui, la difesa sarebbe la stessa di Grosseto, con Vaglio interbase e Fuzzi in seconda. Anche per l’impiego di Sabbatani si deciderà all’ultimo. È una contusione al ginocchio, ma molto forte e fatica ancora a chinarsi, anche se ha fatto grandi miglioramenti di giorno in giorno. Nel caso, dietro al piatto andrà Bischeri.”

Confermata da Nanni la successione straniero-italiano sul monte, ma con un’inversione nei ruoli, partenti saranno infatti, nell’ordine, Rivero (nella foto di copertina di Lauro Bassani /PhotoBass) e Richetti. Dall’altra parte, Orlando Muñoz non fa pretattiche: “Da qui a fine campionato” spiega il manager di Parma “il mio partente in garauno sarà sempre il migliore che ho nel roster, ovvero José Sanchez, poi, a seconda di come andranno le cose, utilizzerò gli altri nel miglior modo possibile.” Per quanto riguarda l’infermeria, soltanto nel pre-gara si vedrà se sarà possibile schierare Marval, che al momento rimane al 50%.

La T&A San Marino affronta l’impegno con Godo al completo salvo la quasi certa assenza di Albanese, sostituito da Mattia Reginato. Doriano Bindi farà partire Magrane in garauno, poi toccherà come sempre a  Da Silva. Obiettivo: accumulare punti prima delle ultime 2 giornate che vedranno i campioni in carica affrontare Bologna e Rimini.

È un Daniele Fuzzi sconsolato, ma non rassegnato, quello che prepara il turno che vede i suoi Knights dovere ancora una volta rinunciare a Eugenio Monari, infortunatosi nuovamente a Nettuno. Il turno su due giornate consente l’utilizzo dietro al piatto di Danilo Sanchez in entrambe le occasioni, mentre per Ribeiro, colpito alla mano da una battuta la scorsa settimana, si deciderà all’ultimo momento.

IL PROGRAMMA   LA CLASSIFICA