Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

IL CORENDON KINHEIM NON FA SCONTI NEMMENO AL ROUEN E VOLA IN FINALE

Il Corendon Kinheim è la prima finalista della Coppa dei Campioni di Grosseto. La formazione olandese, campione d'Europa in carica, ha travolto nella semifinale di venerdì pomeriggio gli Huskies Rouen. Il 13-0 maturato al termine dei sette inning è per certi versi sorprendente, con i francesi che non hanno mai messo in difficoltà il team allenato da Frans Bergman. Chi si attendeva un team pronto a giocarsi nuovamente la finale è rimasto deluso. Il manager del Rouen sceglieva al playball Sochon, invece di Keino Perez (probabilmente affaticato), ma il partente non è riuscito nemmeno a reggere un attacco. Van Klooster, Smeets ed Engelhardt, con una valida a testa, confezionavano già il primo punto già nell'inning di apertura. Il break decisivo arrivava però al terzo, in cui gli oranje costringevano iL'olandese Koolen nel box (Foto Samuele Tronchi)l Rouen a capitolare la bellezza di sette volte, con cinque battute valide, tra cui il fuoricampo da tre punti firmato da Engelhardt. In questo frangente nemmeno il cambio sul monte, con Aoutin al posto di Sochpon (2.2rl, 8bv), sortiva risultati. Mentre Bergman (partita completa e 6 valide concesse) non aveva problema alcuno a fermare le mazze francesi, il Kinheim rimaneva padrone assoluto del campo, raggiungendo i dieci punti di vantaggio già dal quinto attacco (2 punti al 4° ed altrettanti nella ripresa successiva),  per arrivare a quota tredici, con quindici battute valide. Il migliore è risultato il veterano Dirk Van't Klooster a 4/5, seguito da Engelhardt a 2/3 con 4 punti battuti a casa. Il Kinheim ha dimostrato insomma di essere pronto a difendere il titolo conquistato lo scorso anno sul diamante di Serravalle, mentre il Rouen cercherà di ricaricare le batterie per fare una bella figura nella finalina.

LA SCHEDA DELLA PARTITA