Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

COPPA CEB: IL BARCELLONA VINCE MA NON E' ANCORA SICURO DELLA QUALIFICAZIONE; SPAREGGIO VENERDI' TRA LEGIONAERE E SENARTS

Bastano 7 riprese al Barcellona per aver ragione (10-0) dell'Olijmpia Karlovac. Battendo il Brno venerdì (alle 15.30) il Barcellona chiuderà primo il girone, ma perdendo finirebbe fuori dalle prime 4.
Il pitcher croato Jeff Calderone tiene a zero i catalani per 3 riprese, poi il Barcellona prende le misure e tra quarto e quinto inning segna 3 punti, aiutato anche da qualche problema di controllo di Calderone (3 basi in 5 riprese).
Contro il rilievo Gales i doppi di Golindano e Romano sono il presupposto alla fine anticipata della gara al settimo.
L'Olijmpia per altro non ottiene nemmeno una valida contro i pitcher dl Barcellona Balboa (che concede 4 basi) e Valles.

LA SCHEDA DELLA PARTITA

Il Neptunus Rotterdam non perde tempo e chiude i conti con i Templiers Senarts con 8 punti al primo attacco. Per il partente Brunet è una punizione durissima: i primi 3 battitori olandesi colpiscono in valido (Legito con un doppio) e, dopo il primo out, arriva una serie di altre 5 valide in fila, chiusa dal fuoricampo del capitano del Neptunus Sluijter. Altri 3 punti al secondo, con Brunet in crisi di ball e la difesa incapace di assisterlo, porranno le basi per far scivolare la partita verso una ovvia conclusione (14-0) a favore del Neptunus al settimo. Brunet concederà 13 valide in 3 riprese, i 3 pitcher olandesi (Hejstek, Ziel e Driel) solamente 3.
Il Neptunus sarà, salvo sorprese, avversario in semifinale della Danesi.

LA SCHEDA DELLA PARTITA

I Buchbinder Legionaere di Regensburg regolano in 8 riprese (14-4) la squadra russa dell'MPGU Syos 42 e sono pronti per giocarsi la semifinale (avversaria probabilimente il Barcellona) venerdì sera alle 19.30.
E' stata una serata tranquilla per i padroni di casa, se si eccettua la prima metà del settimo. Con i Legionaere in vantaggio 7-0 è salito sul monte al posto dell'ottimo Almstetter (3 valide e 6 strike out in 6 riprese) il giovane Antwi (classe 1989). Dopo aver concesso 3 valide in fila, e un punto, il rilievo tedesco ha fatto battere su di sè Kobrinets e ha eliminato al piatto Vorotyntsev. A basi piene però il prima base (e ultimo uomo del line up) Vorotilin ha colpito un doppio che ha portato il risultato sul 7-4.
Il sogno di rimonta dei russi è finito al cambio campo. Contro il rilievo Vorotyntsev (12 valide in 5 riprese) l'attacco tedesco si è presentato con 2 tripli (Howard e Kudernatsch) e una volata di sacrificio di Lauterbach. Alla fine dell'attacco saranno 6 punti; come dire: ogni velleità agonistica abbandona la "Armin Wolf" Arena.

LA SCHEDA DELLA PARTITA

TUTTE LE NOTIZIE SULLA COPPA CEB