Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

PRIMA VITTORIA DELLA DANESI IN COPPA CEB

Petrik segna evitando la toccata di Parisi (Walter Keller-www.catchthefever.de)La Danesi Nettuno fa un passo importante verso la semifinale di Coppa CEB battendo (7-5) i cechi del Draci Brno al termine di una partita nella quale gli attacchi (12 valide a 11 per il Nettuno) sono stati superiori ai lanciatori. Trascinata in attacco da Camilo e Peppe Mazzanti, la squadra di Bagialemani ritrova in pedana un Costantini vincente dopo un inizio problematico (8 valide in 3 riprese) di Salciccia.

I boemi erano in effetti partiti decisi. Al primo 3 singoli (Schneider, Jablonka e Budsky) erano valsi il primo punto e al secondo un errore di tiro di Salccicia era stato punito dal doppio di Schneider per il 2-0.
Ma in campo c'è un Nettuno diverso e infatti al cambio campo i laziali ribaltano la situazione contro il partente Tello Sandoval. I doppi di Camilo e Parisi e il singoli di Ugueto, con il supporto della volata di sacrificio di Leo Mazzanti, valgono 3 punti.

Non si arrende il Brno. Il veterano Budsky al terzo pareggia con un solo homer e Svoboda segna il punto delUgueto cerca di rompere un doppio gioco (Walter Keller-www.catchthefever.de) nuovo vantaggio del Draci su singolo di Toman.
La risposta della Danesi è però immediata. Peppe Mazzanti batte un doppio e, aiutato da un errore difensivo, segna il pareggio.
Con Costantini in pedana (4 strike out e una valida in 4 riprese) il Nettuno viaggia sul velluto e al quarto mette la freccia grazie alle valide di Tavarez e Peppe Mazzanti. Non sembra nemmeno il caso di rammaricarsi per il colto rubando su Ugueto.
La Danesi sembra chiudere i conti al settimo contro il rilievo Minarik; il triplo di Camilo e il doppio di Leo Mazzanti portano il vantaggio sul 7-4.

Non è finita, però. All'ottavo Mariani soffre prima di ottenere (con un corridore in terza) il terzo out a causa di un inizio scontrollato (colpito Svoboda, che avanza su lancio pazzo) e della puntuale valida di Chroust che fissa il punteggio sul 7-5 finale. Mariani firma la salvezza

LA SCHEDA DELLA PARTITA

 

La Danesi chiude la prima fase affrontando venerdì 20 alle 10.30 i croati dell'Olijmpia Karlovac

ALTRE FOTO DI DANESI-DRACI

TUTTO SULLA COPPA CEB