Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

BOLOGNA PREME SULL'ACCELERATORE FRA SESTO E SETTIMO E VINCE 7-1

Da Bologna, Marco Landi

Il terzo lancio di Jesus Matos apre longitudinalmente la mazza di Alfonso Gomez, ma la palla atterra in singolo nonostante il guanto proteso di Mazzuca. L'interbase del Cariparma mette poi a segno il primo punto dell'incontro, sulla volata in foul di Munoz che Austin sceglie di raccogliere al volo, dopo essere arrivato in terza base grazie a un singolo di Zileri.
Rimane questo a lungo il solo punto sul tabellone, fino al sesto attacco della Fortitudo, nel quale Mercado, con un eliminato, subisce il singolo interno - con chiamata di salvo chiusa e poco gradita ai tifosi parmigiani - di Pantaleoni, che arriva in seconda sul primo lancio pazzo del partente portoricano, e Liverziani, che porta il compagno in terza base. Gerali va a parlarne col suo lanciatore, ma un secondo lancio in terra causa l'1 a 1. Due basi per ball a seguire ad Austin e Mazzuca riempiono i sacchetti: Angrisano va out al piatto, ma su Landuzzi arrivano il terzo lancio pazzo dell'inning, non senza la colpevole complicità del catcher Pascual Matoas, e il sorpasso dei padroni di casa, che causa l'avvicendamento di Mercado (6 valide e 2 punti con 3 basi per ball e 5 strikeout in 5.2) con Josmir Romero
In mezzo, alcune splendide giocate dei due interbase Gomez e Bautista, che sembrano portare avanti una gara nella gara personale chiudendo alcune difficili eliminazioni grazie a gambe veloci e mani morbide su un terreno di gioco buono, ma non certo perfetto.
Al settimo la squadra di Nanni accelera sensibilmente: con Bautista (valida interna) e Liverziani (4 ball) in base, Richard Austin picchia il suo sesto fuoricampo stagionale contro il secondo anello dei cartelloni pubblicitari del 'Falchi', per il 5-1. Ma l'inning non termina qui: i singoli di Mazzuca, Landuzzi e Alaimo fissano il 7-1, che è anche il risultato finale.
Dopo sette inning finisce anche la prova di Jesus Matos (6 valide, 1 punto, 2 basi e 2 k) ed entra il suo rilievo Martin Vargas, che chiude senza problemi una gara in cui Bologna, ancora in doppia cifra come numero di valide, dimostra di saper sopperire ad assenze importanti del suo lineup come Connell, Frignani e Gasparri.

LA SCHEDA DELLA PARTITA