Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

CONTINUA LA LOTTA IN A2 TRA AVIGLIANA E BOLLATE, MENTRE REGGIO EMILIA PROVA LA FUGA NEL GIRONE B

Botta e risposta tra Avigliana e Coil Bollate che firmano una doppietta a testa nella prima giornata di ritorno. Il nove piemontese era chiamato al compito più difficile sul diamante dell’Mc Codogno Gianmario Costa manager della capolista Aviglianae, dopo tre giornate di pareggi, torna a festeggiare il doppio successo. Partite entrambe molto tirate dove Avigliana in una ha fatto ben fruttare le sole 5 valide, contro le 10 degli avversari, e nell’altra ha avuto bisogno di un extrainning da tre punti per risolvere la gara a proprio favore. Più facile il compito del Coil Bollate che contro il Città dei Normanni Paternò fatica maggiormente nella seconda partita dove solo con un ultimo terzo di gara da quattro punti riesce a ribaltare lo svantaggio iniziale. Un risultato che permette ai lombardi di allungare sul Lanfranchi Collecchio che insegue. Gli emiliani, dopo aver vinto abbastanza agilmente la prima partita, si sono dovuti inchinare al ritorno del Milano 1946 che ha firmato la vittoria nell’ultimo attacco con un punto di Mariano Drago spinto a casa dal singolo di Gianluca Baravalle. Un successo che permette di evitare ai meneghini l’ultimo posto. Ultimo posto dove adesso si trova l’E.Tecnho Sala Baganza dopo lo scontro salvezza contro l’Elettra Novara. Il nove piemontese ha infatti ottenuto una doppietta sul diamante amico rimontando lo svantaggio di 1-6 nella prima partita e volando sulle ali dell’entusiasmo nella seconda con un Jason Matteucci in gran giornata (4/5 e 2 rbi). Va tutto appannaggio del Rebecchi Cariparma Piacenza il derby emiliano con l’Mg Service Parma.

I RISULTATI DEL GIRONE A

LA CLASSIFICA DEL GIRONE A

Ian Corso ha regalato la vittoria al Marina con un fuoricampo al quarto extrainningLa Palfinger Reggio Emilia mantiene la testa nel girone B dopo aver fatte sue entrambe le partite del derby contro la Comcor Modena. Zambelli e compagni con una partenza sprint che ha portato 4 punti in tre inning hanno approfittato del maltempo che ha costretto gli arbitri a chiudere la prima gara al quinto inning e nel secondo incontro hanno sfruttato al meglio le sole 4 valide toccate, che però si sommano alle 11 basi ball ricevute, per condurre in porto la vittoria. Risposte positive sono arrivate dall’Anzio, adesso solitario al secondo posto, che ha passeggiato contro il fanalino di coda Jabil Caserta. Qualche recriminazione per i campani che nella prima sfida si sono dovuti inchinare pur avendo battuto 3 valide in più, 15 contro 12, rispetto ai laziali che invece si sono imposti per manifesta al settimo alla sera. Nel big-match della prima giornata di ritorno Italmet Marina e Nettuno 2 si sono divise la posta in palio dando vita a due belle partite decise entrambe da un solo punto di differenza. I romagnoli hanno però dovuto faticare di più per raggiungere la vittoria arrivata alla tredicesima ripresa sul solo-homer di Ian Corso. Anche Nettuno 2 agguanta la vittoria grazie ad un fuoricampo, da tre punti, firmato al sesto da Gerson Alejo Suero. Con due rotonde vittorie sul Sogese Livorno, il Latina continua la sua cavalcata che le permette di sognare qualcosa di più di un campionato tranquillo. Torna a festeggiare una doppietta anche la Finproject Unione Picena che piega due volte la Snell Riccione e prosegue la sua stagione di metà classifica.

I RISULTATI DEL GIRONE B

LA CLASSIFICA DEL GIRONE B

Fabio Ferrini