Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Nettuno sorpassa Rimini al nono; non mollano Grosseto, ora secondo, e Modena

Con una rimonta sensazionale all’ultimo inning, dal 2-4 al 5-4, il Danesi Nettuno complica ulteriormente le cose nella lotta per i tre posti di semifinale ancora disponibili. Gli Indiani sono riusciti a trovare la zampata vincente, quando ormai nessuno se l’aspettava, con un doppio di Mazzanti per il pareggio e la valida di Schiavetti per il sorpasso. Le due regine hanno dato vita ad una gara bellissima, con il Nettuno raggiunto al quarto dall’homer di Mario Chiarini e superato al quarto da un’altra legnata, di Roberto Rivera al 6°. Il 4-2 firmato dai Pirati ad inizio nono sembrava di tutta tranquillità, ma con due out i ragazzi di Bagialemani hanno messo la freccia. Vincente Colaceci, rilievo di Vasquez e Ricci; perdente Tonkin, sostituto di Sanchez.
Il Grosseto riesce ad agguantare i campioni d’Italia in seconda posizione, passando con autorità sul diamante del Ceci Parma grazie a due punti al 3° (con quattro valide) ed altrettanti al 7° , pur soffrendo nel finale il ritorno dei locali, che hanno segnato solo il punto della bandiera per merito del triplo di Caravita. I tecnici ducali, per frenare l’impeto dei toscani (in campo con una formazione rimaneggiata), hanno utilizzato anche Olenberger in sostituzione di Salcedo. Vince un buon Lopez, che concede solo 3 valide al Ceci, con la chiusura di Ginanneschi.
Non molla Modena, che passa però sul campo della cenerentola Fiorentina solo due supplementari, in una gara rimasta sempre sul filo dell’equilibrio. I canarini (9bv a 6) si portavano sul 2-0, ma al cambio di campo i locali dimezzavano lo svantaggio ed al 9° pareggiavano. Gli emiliani all’11° trovavano il break vincente.
La capolista Bologna si è aggiudicata senza problemi una gara dominata dai lanciatori (v. Heredia 2bv-7so, p. Hernandez 4bv, s. Milano). A spezzare l’equilibrio è stato un solo homer di Nilson Antigua al 6° inning. Al settimo e all’ottavo turno due dei tre errori difensivi della Reggiana consentivano a Solano ed Antigua di fissare il risultato sul 3-0, che consente all’Italeri di vincere matematicamente la regular season.
San Marino con un big-inning al 5° da nove punti (tre arrivati sul fuoricampo di Greg Costantino) ha piegato un Anzio che è rimasto in partita fino al 3-2. Concreto come al solito Montané, rilevato dal giapponese Go.

I risultati di garauno della sesta di ritorno:
Danesi Nettuno-Telemarket Rimini 5-4
Italeri Bologna-Palfinger Reggio Emilia 3-0
Ceci Parma-La Gardenia Grosseto 1-4
T&A San Marino-Colavita Anzio 13-4
Sarti Firenze-GB Ricambi Modena 2-3 (11°)
Classifica: Italeri 848 (39-7); Telemarket e La Gardenia 652 (30-16); GB Ricambi e Danesi 630 (29-17); Ceci 478 (22-24); Colavita e T&A 348 (16-30); Palfinger 261 (12-34); Sarti 152 (7-39).