Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Rinviate per pioggia incessante le due partite in programma domenica a Brescia.

Brescia – Campo Cus – 4 maggio - Ore 12,00

LEONESSA BRESCIA 19 - TIGERS CAGLIARI 8

Le condizioni climatiche drammaticamente invernali, oltre che a far iniziare la gara con 30 minuti di ritardo, hanno condizionato le squadre durante tutto l’incontro. Certamente i padroni di casa ne hanno risentito di meno, scatenando le loro mazze fin dall’inizio (29 le loro valide in totale) e “gelando” gli atleti di Gallus che, pur tentando di rimontare durante la parte centrale dell’incontro, mai riuscivano ad avvicinarsi agli atleti di Condorelli che chiudevano alla settima ripresa per manifesta. Per le Tigri da segnalare le prestazioni di Carboni (4 valide su 6 turni ed 1 pbc), Cocco (2 su 4 con 2 pbc) , Scanu (3 su 7 e 2 pbc) e Bonomo (1 su 6,2 pbc e 4 Ass.). Per la Leonessa stilare una graduatoria di merito sarebbe ingiusto in quanto tutti gli atleti schierati hanno macinato valide e fornito un’ottima prestazione difensiva per cui ci sentiamo di segnalare solamente le punte di diamante della loro giornata: i 2 fuoricampo ed i 10 pbc di Toigo, le 8 valide di Ghulam e le 4 assistenze di Menoni.

Brescia – Campo Cus – 4 maggio – Ore 16,10

STARANZANO BXC 3 - THURPOS CAGLIARI 13

Partita iniziata e giocata con un clima inclemente con entrambe le squadre che però tenevano bene in difesa lasciando sperare di assistere ad una partita combattuta ed emozionante. Alla terza ripresa lo Staranzano dava fuoco alle polveri e con un HR del solito Kakar (3 su 5,1 HR, 3 Pbc e 3 Ass.) e con la buona prova di Mastrangelo (2 su 6 e 2 Ass.) sembrava finalmente competitivo come mai si era visto in questo campionato. I Thurpos però stimolati nel loro orgoglio, una volta fermate le mazze Bisiache, scatenavano i loro bombers e non davano più scampo agli atleti di Carraro che si spegnevano completamente soccombendo poi per manifesta alla settima ripresa. Le loro 21 valide contro le 5 degli avversari davano l’esatta fotografia della gara. Per i Cagliaritani su tutti Tocco (6 su 8, 2 HR, 8 pbc e 3 Ass.) seguito da G.Lai (4 su 7 e 3 pbc),Pes ( 4 su 7 e 2 Ass.), Romano (3 su 8, 1 pbc e 2 Ass.) e Spiga (3 su 8,1 pbc. ed 1 Ass.).

Malnate – Gurian – 4 maggio – Ore 14,00

I PATRINI MALNATE 1 - THUNDER'S 5 MI 11

Giornata quasi da pioggia ma con temperatura accettabile. Tribune gremite di tifosi dei Tuoni e dei Patrini. Partita molto sentita anche perché nei Thunder’s ci sono un folto gruppo di ex  (tre giocatori e il coach Chiesa) a sfidare  la loro vecchia squadra con il neo-allenatore Francesco  Volo. I biancorossi dopo 2 inning di parità rompevano il ghiaccio e macinavano un paio di punti a ripresa fino alla fine portando avanti la gara in sicurezza.I Malnatesi tenevano in difesa fino a metà partita per poi mollare davanti alle mazze scatenate degli atleti di Chiesa che facevano terminare la gara alla settima ripresa per manifesta dopo avere permesso ai Rossoblù di casa di segnare il punto della bandiera. Da rimarcare, per i Milanesi, la sempre grande difesa di Casale (6 valide su 8 turni,1 pbc ed 11 Ass.) assieme alle prestazioni di Nesossi (4 su 7,3 pbc), Scali (4 su 4 e 3pbc) e Cusati (2 su 2 ,2 pbc e 2 Ass.).Per i Patrini su tutti Marchetto (2 su 5 ed 1 pbc) seguito da Virgili (1 su 5.)  autore anche di una grande prestazione difensiva con ben 9 assistenze. Ivan Nesossi (Thunder's 5) scivola in terza base

Malnate – Gurian – 5 maggio – Ore 11,00

LAMPI MI 21 - I PATRINI MALNATE 1

Condizioni ai limiti della praticabilità per il confronto tra I Patrini Malnate e i Lampi Milano a causa del cielo coperto, del freddo, ma soprattutto del costante vento proveniente dagli esterni in direzione di Casa base. Gli arbitri dopo aver consultato le squadre davano il via al confronto alle 11:00 in punto. I Meneghini partivano subito a razzo portandosi sul 7 a 0 dopo due innings chiudendo ogni varco agli avversari. I giocatori di Manager Molon proseguivano a macinare valide per tutto l’incontro concedendo solo un punto ai Malnatesi grazie ad una supersonica corsa di Armando Virgili (1 su 5 ed 1 Ass.).  Partita nel complesso a senso unico con i Lampi più efficaci in battuta e più bravi a non farsi condizionare eccessivamente dalle avverse condizioni climatiche.Il 21 a 1 finale, record di punti segnati dai  Milanesi in un incontro di campionato, è stato frutto di una prestazione corale sia al piatto (30 le battute valide in totale con Dieng, Allegretta e Comi autori di almeno 8 valide ciascuno) che in difesa coriacea come al solito. Troppo semplice sarebbe citare Allegretta come migliore in diamante, ma vanno invece sottolineate le belle prove di Parisi tornata a farsi valere sulle basi e di un Briglia capace di segnare ben due punti per congedarsi degnamente dai campi prima di dedicarsi all’ennesima spedizione oltre oceano. Campioni D’Italia forse troppo stanchi dopo l’impegno del sabato contro i Thunder’s Five Milano e apparsi troppo incerti su tutti i fondamentali. A salvarsi erano solo Burgio (2 su 5 ed 1 Ass.), il veterano Marchetto (1 su 5) e Bossetti (1 pbc e 3 Ass.). Per Manager Volo la ricostruzione appare ancora un processo lungo e tortuoso.  Da sottolineare infine l’organizzazione del terzo tempo, onorata brillantemente dai Patrini sia sabato che domenica.

 

Per leggere l'articolo completo cliccare qui.

  Il logo del Caffè Motta              LOGO CONCLIMA              LOGO JOHNSON

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });