Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
/images2016//20190705-SLB-ER-festeggia-finale-vinta-vs-Rotterdam-a-Novara.jpg

L'Emilia Romagna Senior è perfetta e vola alla World Series

Una giornata da ricordare a lungo per i colori dell'Emilia Romagna: prima il successo, per 4-3, della selezione Junior League Baseball in finale regionale contro la Repubblica Ceca, poi quello della Senior League Baseball di Alessandro Flisi che respinge per 8-2 gli olandesi del Rotterdam League sotto il cielo stellato di Novara ed il tifo incessante del pubblico sugli spalti, affamato di baseball, conquistando l'accesso alla World Series di Easley, South Carolina (USA), in programma dal 27 luglio al 3 agosto 2019. La squadra senior ha così mantenuto inalterato il suo ruolino di marcia (cinque vittorie su altrettante partite) e bissato il successo contro gli olandesi arrivato già nella partita inaugurale del torneo, lo scorso lunedì 1° luglio.

L'inizio della squadra emiliana-romagnola comunque non è stato dei migliori. Forse un po' di emozione, o semplicemente l'ansia derivante da una partita da vincere, ha permesso agli olandesi di segnare il primo punto della partita già nel primo inning sfruttando una base ball di Giulianelli, un lancio pazzo ed un errore difensivo in seconda base di Cianci. "C'era un po' di tensione che abbiamo pagato con una base ball ed un segnale non preso da parte dei ragazzi", commenta Flisi. L'Emilia Romagna però non è capitolata, anzi, si è ripresa in fretta chiudendo l'inning con sicurezza e si è vendicata al cambio campo contro il lanciatore avversario Sem Nyman grazie proprio a Giulianelli, che suona la carica con un lungo triplo a sinistra che vale due punti (siglati da Alfieri e Cianci, protagonisti di due basi su ball) per andare, poco dopo, a casa base per il 3-1 con un balk dello stesso Nyman. Il lanciatore della squadra di Alessandro Flisi prende confidenza e lascia le briciole agli olandesi che invece continuano a soffrire l'attacco avversario, capace di lavorare ai fianchi di Nyman e segnare nel quarto altri tre punti su una battuta in doppio gioco di Kevin Betti e le valide di Gamberini e di uno scatenato Giulianelli (2-4, 4 RBI), che nella parte alta del quinto lascia il monte di lancio ad Ercolani (già protagonista, da partente, nella vittoria di lunedì) con 5 strikeout ed appena due singoli subiti. Ercolani non è da meno e soffre solamente nel sesto, dove gli olandesi tornano a punto con un triplo del primo in battuta Collins spinto a casa da un out interno di Meijers. L'Emilia Romagna riesce a non farsi intimidire e reagisce nuovamente al cambio campo, segnando altri due punti con una linea di Cianci ed un out produttivo del solito Giulianelli.

Il settimo inning è vissuto tutto in piedi con Ercolani che lavora velocemente ed in maniera efficace, trovando anche uno strikeout finale su Boer, cosa che gli permette di chiudere l'incontro con 3 strikeout su altrettante riprese lanciate.

Non vuole sentire parlare di singoli, Flisi, che invece che invece coglie l'occasione per elogiare tutti i suoi ragazzi: "Tutta la squadra è formata da grossi prospetti del baseball italiano, non posso nascondere di avere avuto la fortuna di allenare ragazzi di alta qualità. Tutti i ragazzi hanno fatto delle azioni di qualità non solo grazie alle loro doti fisiche, ma soprattutto grazie alla testa. Gestire una squadra così è molto più semplice". Sulle sensazioni maturate subito dopo l'ultimo out: "Per loro è stata una liberazione ed una grossa soddisfazione perché erano consci di essere i favoriti e, dopo il successo della selezione Junior League Baseball, sentivano una responsabilità in più, ovvero quella di confermare una giornata straordinaria". Sul prossimo impegno alla World Series di Easley: "Sicuramente andremo là con tutti i nostri giocatori giocando partita per partita. Non andremo ad Easley solamente per partecipare. A parlare sarà come sempre il campo, ma sicuramente andremo a giocarci partita per partita".

L'Emilia Romagna fa dunque en-plein e si regala una estate che sarà ricca di emozioni.

Luca Giangrande