Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Emilia Romagna sogna per un attacco, ma alla distanza è costretta a cedere alla squadra di Grosse Pointe (Michigan) rappresentante la zona dei “Grandi Laghi”. I due attacchi chiudono con nove valide per parte, ma gli statunitensi vincono per 11-7 nell’ultima partita alla Little League Baseball World Series 2017.

Le mazze emiliano-romagnole confezionano un primo attacco eccezionale con sei valide e sei punti segnati sul partente Braden Campbell. Simone Ioli apre le danze con un triplo e un eliminato. Dopo una base su ball a Casadio, arrivano due valide consecutive per Lorenzo Bacci e Nicola Spagnolo che sbloccano il parziale, ma è con due out che i battitori italiani prendono il largo. Due colpi al centro di Riccardo Nepoti e Sebastiano Catellani portano a casa altri due punti e Cristian Laghi, ultimo giocatore del lineup, chiude il forcing con un altro singolo da due punti. Al primo cambio campo è 6-0 per la selezione vincitrice della fase euro-africana.

20170821 - Emilia Romagna-Great Lakes (llbws.com)La reazione di Grosse Pointe contro il partente dell'Emilia Romagna Riccardo Nepoti è guidata da una valida e una base su ball, ma è un errore fra gli esterni a far entrare il punto e a dare fiducia agli avversari. Arseneau riduce a due le lunghezze di svantaggio con un fuoricampo da tre punti. Nepoti si riprende, anche se oltre a due out pesano due basi su ball di un lineup americano paziente. Adam Ayrault batte il doppio del pareggio al termine di un at-bat duro e segna sul secondo errore difensivo dell’Emilia Romagna.

I botta e risposta continuano nella seconda ripresa, quando alla valida del pari di Spagnolo, autore assieme a Ioli di due valide, risponde il singolo di Wisniewski che vanifica l’ottimo lavoro di Nepoti, capace di eliminare due battitori al piatto dopo aver subito un doppio in apertura.

Alla tempesta subentra poi la quiete dei giovani battitori. I lanciatori infilano sei strikeout consecutivi (tre di Cristian Laghi) nel terzo inning, ma è nel quarto inning che gli strikeout pesano all’Emilia Romagna. Con due corridori in posizione punto, il lanciatore Ayrault si salva con due strikeout consecutivi e preserva il vantaggio. I giocatori del Michigan tirano un sospiro di sollievo e tramite un fuoricampo e due doppi allungano sul 10-7. L’undicesimo punto arriva nel quinto e non lascia scampo alla selezione guidata da Gilberto Zucconi, Christian Tosini, Fabio Puelli e Mike Romano che guadagna due basi su ball negli ultimi due attacchi, ma non coglie l’occasione di accorciare le distanze.

Si conclude così l’avventura sui campi di Williamsport per i ragazzi dell’Emilia Romagna. Un’esperienza formativa importante, in cui i giovani italiani hanno potuto misurarsi contro giocatori di livello alto provenienti da tutto il mondo. Ancora nelle prossime giornate la squadra avrà modo di allenarsi, di lavorare sui fondamentali, ma anche di visitare qualche località turistica vicina, incluso Pittsburgh, dove vedranno una partita dei Pirates, invitati dal giocatore della nazionale italiana al World Baseball Classic Francisco Cervelli.

La kermesse mondiale prosegue fino a domenica 27 agosto, quando si terrà la finale fra i vincitori del tabellone “americano” e quello “internazionale”.

GLI HIGHLIGHTS DELLA PARTITA

CALENDARIO E RISULTATI DELLA LITTLE LEAGUE WORLD SERIES

 

World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });