Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Le azzurre festeggiano dopo la vittoria sulla Gran Bretagna (CB/NADOC)
Nazionali Softball

L'Italia domina la Gran Bretagna: è finale!

Dura il tempo di un battitore la tanto attesa sfida tra Italia e Gran Bretagna: quando Amanda Fama al sesto lancio della partita spedisce la palla oltre la recinzione rendendo vano ogni tentativo dell'esterno centro britannico si capisce che sono tornati i bombardieri azzurri e che il fuoricampo dell'interbase italiano è solo l'antipasto di ciò che arriverà di lì a poco. E infatti è così, ma questa volta a far emozionare è la giovane Andrea Howard che per ben 2 volte la Per Andrea Howard una serata da back to back contro GB (CB/NADOC)"caccia fuori". Nasce così la vittoria azzurra per manifesta (7-0) che regala alla squadra di Enrico Obletter la tanto attesa, ma soprattutto meritata, finale dell'Europeo.

Nell'incrocio da dentro o fuori, perché chi vince ha la strada aperta per giocarsi il titolo continentale e chi perde si deve accontentare di puntare al bronzo, le azzurre non tremano, anzi tornano quelle ammirate durante tutto il torneo, dopo aver tirato un po' il fiato con la Spagna: grintose, aggressive, potenti. Grintose perché non lasciano mai una giocata facile alla difesa o alla lanciatrice britannica, aggressive perché corrono sulle basi cercando sempre qualcosa di più, anche a rischio di qualche eliminazione che poi arriva, potenti perché anche contro la Gran Bretagna infilano 3 fuoricampo, facendo salire il totale di squadra a 38, con 5 extrabase su 9 valide totali. Ma non va dimenticata anche la prestazione in difensa: Greta Cecchetti domina le mazze avversarie, che solo al quarto trovano la valida, e la difesa quando chiamata in causa non sbaglia una giocata. Così arriva la nona vittoria prima del limite, su 10 totali, e quella che doveva essere una sfida per molti equilibrata si rivela invece il "solito" monologo azzurro. Quando poi dei primi 4 punti, 3 arrivano con solo-homer, Fama al primo, Howard a destra al secondo e sempre il prima base azzurro al terzo, questa volta al centro, è tutto più facile. Ma l'Italia dimostra anche di sapersi costruire i punti senza ricorrere alla potenza. Come nel caso del 3-0 dove Piancastelli, dopo aver ricevuto 4 ball, sfrutta al massimo il bunt di Erika Piancastelli arriva salva in tuffo in terza (CB/NADOC)sacrificio di Gasparotto arrivando a correre fino in terza e poi passeggia verso casa sulla lunga volata al centro di Birocci. E fa nulla se nel frattempo arrivano anche 2 eliminazioni a casa nel tentativo di spremere il gioco. La partita è già decisa, la Gran Bretagna non ha la forza di reagire e non riesce a contenere l'Italia che non si limita ma cerca e trova la chiusura anticipata andando a punto anche nelle due successive riprese "semplicemente" toccando valido. In meno di un'ora e mezzo arriva quindi il pass per la finale dove l'Italia dovrà vedersela di nuovo con l'Olanda con la voglia di dimostrare che quello contro le orange è stato solo un pit stop. Appuntamento per domani, sabato 6 luglio, alle ore 18.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICHE

LA PHOTOGALLERY DI GRAN BRETAGNA-ITALIA

da Ostrava (Repubblica Ceca), Fabio Ferrini

L'Italia suona la nona in salsa spagnola

Bum, bum, bum...anche la Repubblica Ceca cade sotto i colpi delle mazze azzurre

Settimo sigillo dell'Italia che avanza e si guadagna la Qualificazione Olimpica di Utrecht

Un perfect game di Greta Cecchetti fa tornare il sorriso all'Italia

L'Olanda infligge il primo ko all'Italia

L'Italia doma le Furie Rosse ma con la preoccupazione Piancastelli

Italia avanti di manifesta anche contro Israele e seconda fase conquistata

L'Italia non si ferma davanti né alla pioggia né all'Ucraina

Italia avanti di potenza contro l'Austria

Pioggia di fuoricampo dell'Italia sulla Turchia nell'esordio all'Europeo

Obletter: "Dobbiamo giocare per vincere l'Europeo e mettere pressione alle avversarie in vista della Qualificazione Olimpica"

L'Italia in viaggio verso Ostrava: le 17 azzurre per l'Europeo