Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Amanda Fama scatta dalla seconda (CB/NADOC)
Nazionali Softball

L'Italia suona la nona in salsa spagnola

L'Italia porta a casa la vittoria, così come doveva essere per continuare ad alimentare il sogno della finale, e si limita a fare il proprio compito senza strafare contro la Spagna (5-1). La vera notizia infatti sta nel fatto che quella contro le iberiche è la prima partita dove le azzurre non battono nemmeno un fuoricampo, non vincono per manifesta e subiscono un punto nella gara vinta, infatti fino ad oggi i successi erano venuti tutti con shutout. E se l'attacco per una sera si può prendere una mezza pausa, è grazie all'ottima prova in pedana di Ilaria Cacciamani che lancia 7 riprese concedendo una sola valida e firmando ben 12 strikeout.

L'unica novità rispetto al pomeriggio è Alessandra Rotondo in seconda con lo spostamento di Marta Gasparotto dietro al piatto. La Spagna risponde Per Ilaria Caccimani una serata da 12 strikeout contro la Spagna (CB/NADOC)contrapponendo in pedana Beatriz Parejo a Ilaria Cacciamani. La partita non è vibrante come quelle delle azzurre nel resto del torneo o per lo meno non vive di quei picchi di emozioni che l'Italia è abituata a dare. In una gara dove le mazze azzurre tirano il fiato, il vantaggio arriva comunque alla seconda ripresa. Con 2 out, Longhi incassa 4 ball, avanza sul bunt perfetto di Rotondo e va a siglare il punto sul singolo al centro di Fama. Un aiutino arriva poi dalla Spagna che nella stessa azione mette in fila un lancio pazzo e un errore che producono altri 2 punti (3-0). Al cambio campo le Furie Rosse provano a riaprire la partita e spaventare l'Italia con Morbelli che batte un doppio e approfitta di un errore della difesa azzurra per completare il giro della basi. Però la gara offensiva della Spagna finisce lì perché Cacciamani infila 13 eliminazioni consecutive che la portano a chiudere la serata senza pensieri. Pensieri che vengono ancor meno dopo la quinta ripresa quando l'Italia muove di nuovo il punteggio (5-1) pur toccando una sola valida, per altro interna, grazie a 3 errori difensivi delle iberiche.

Vista la concomitante sconfitta della Gran Bretagna ad opera dell'Olanda, certa di essere una delle 2 finaliste, per l'Italia sarà decisiva la sfida di domani, venerdì 5 luglio, contro le britanniche (ore 18.30): chi vince andrà a giocarsi il titolo contro le orange.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICHE

LA PHOTOGALLERY DI ITALIA-SPAGNA

da Ostrava (Repubblica Ceca), Fabio Ferrini

Bum, bum, bum...anche la Repubblica Ceca cade sotto i colpi delle mazze azzurre

Settimo sigillo dell'Italia che avanza e si guadagna la Qualificazione Olimpica di Utrecht

Un perfect game di Greta Cecchetti fa tornare il sorriso all'Italia

L'Olanda infligge il primo ko all'Italia

L'Italia doma le Furie Rosse ma con la preoccupazione Piancastelli

Italia avanti di manifesta anche contro Israele e seconda fase conquistata

L'Italia non si ferma davanti né alla pioggia né all'Ucraina

Italia avanti di potenza contro l'Austria

Pioggia di fuoricampo dell'Italia sulla Turchia nell'esordio all'Europeo

Obletter: "Dobbiamo giocare per vincere l'Europeo e mettere pressione alle avversarie in vista della Qualificazione Olimpica"

L'Italia in viaggio verso Ostrava: le 17 azzurre per l'Europeo