Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
/images2016/copertine/20190704-WEC-OBLETTER-HI-FIVE-ITA-CZE--CB-NADOC-.jpg
Nazionali Softball

Bum, bum, bum...anche la Repubblica Ceca cade sotto i colpi delle mazze azzurre

Non passa giorno, o meglio non passa partita, dove l'Italia non abbia da festeggiare dei fuoricampo e la sfida con la Repubblica Ceca non è esente da questa regola. Così, ancora una volta di potenza, le azzurre risolvono la gara contro le temibili padrone di casa e, come ormai hanno abituato dall'inizio dell'Europeo, vincono prima del limite (10-0 al 6°). Questa volta l'equilibrio dura più del solito, 3 riprese, prima che il capitano Erika Piancastelli perfori la difesa ceca e regali il vantaggio all'Italia che poi dilaga, manco a dirlo, a suon di homer: Fama, Piancastelli per la seconda volta e Howard, costringono gli esterni avversari ad alzare la testa e vedere la palla andarsene via al di fuori del diamante.

La prima sfida del girone a 6 squadre della terza fase è già un punto di non ritorno sia per l'Italia, sia per la Repubblica Ceca perché perdere vuol dire guardare svanire l'obiettivo del titolo europeo. Così le 2 squadre si presentano in campo tirate a lucido e in pedana il duello è tra Greta Cecchetti e Martina Blahova, forse un po' a sorpresa preferita a Veronika Peckova. La gara, per quasi metà, fila via liscia senza sussulti né da una parte né dall'altra, eccetto per un errore dell'esterno Per Andrea Howard arriva il primo fuoricampo nell'Europeo (CB/NADOC)centro ceco che mette Vigna in seconda alla prima ripresa. La differenza però sta nel come arrivano gli out: l'Italia scalda i motori e in almeno 3 occasioni tocca duro impegnando anche l'esterno sinistro Kopicova in una pregevole presa in tuffo, la Repubblica Ceca inizia a sventolare a vuoto e non riesce ad uscire mai dal diamante. E allora dopo aver fatto le prove e preso le giuste misure, le azzurre iniziano a picchiare duro. In apertura di quarto Vigna colpisce un triplo a sinistra e meglio ancora fa il capitano Piancastelli che al terzo lancio spedisce la palla lontano lontano, a sinistra, per il primo fuoricampo di giornata. Ma l'Italia non si ferma, Gasparotto piazza la palla in mezzo agli esterni per il secondo triplo dell'attacco e poi corre a casa sul bunt perfetto di Howard. È l'inizio della fine per la Repubblica Ceca che trova sì la prima valida della gara, alla fine saranno 2 in totale con 10 striekout sulle spalle, ma non arriva mai a toccare il sacchetto di seconda. Così il palcoscenico si tinge sempre più di azzurro: al quinto Ricchi batte un doppio, poi Fama la "parcheggia" dietro l'esterno sinistro per il secondo homer e quasi nemmeno il tempo di esultare che Piancastelli firma il decimo fuoricampo del suo Europeo, questa volta a destra (6-0). Nell'ultimo attacco poi arrivano i punti che portano alla sospensione per manifesta e l'Italia aggiunge l'ottavo nome, quello di Andrea Howard, alle giocatrici azzurre che hanno battuto almeno un homer nell'Europeo.

Finisce così, tra la gioia azzurra e la delusione dei tifosi di casa, la sfida tanto attesa. La giornata dell'Italia e la sua rincorsa ad un posto nella finale per il titolo continua e passa dalla partita di questa sera contro la Spagna (ore 20.45) sul diamante Ostrava 2.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICHE

LA PHOTOGALLERY DI REPUBBLICA CECA-ITALIA

da Ostrava (Repubblica Ceca), Fabio Ferrini

Settimo sigillo dell'Italia che avanza e si guadagna la Qualificazione Olimpica di Utrecht

Un perfect game di Greta Cecchetti fa tornare il sorriso all'Italia

L'Olanda infligge il primo ko all'Italia

L'Italia doma le Furie Rosse ma con la preoccupazione Piancastelli

Italia avanti di manifesta anche contro Israele e seconda fase conquistata

L'Italia non si ferma davanti né alla pioggia né all'Ucraina

Italia avanti di potenza contro l'Austria

Pioggia di fuoricampo dell'Italia sulla Turchia nell'esordio all'Europeo

Obletter: "Dobbiamo giocare per vincere l'Europeo e mettere pressione alle avversarie in vista della Qualificazione Olimpica"

L'Italia in viaggio verso Ostrava: le 17 azzurre per l'Europeo