Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Le azzurre aspettano festanti Lisa Birocci che ha appena colpito il suo settimo homer (CB/NADOC)
Nazionali Softball

Settimo sigillo dell'Italia che avanza e si guadagna la Qualificazione Olimpica di Utrecht

L'Italia è come un attore che prova più e più volte le battute e poi quando va in scena nei vari teatri recita alla perfezione il proprio copione. E così fa anche contro la Grecia dove, sembrando quasi monotone, le azzurre firmano la settima vittoria dell'Europeo (tutte per manifesta) a suon di fuoricampo (11-0 al 4°). E il successo sulle elleniche ha una valenza doppia perché se da una parte regala la terza fase dell'Europeo, dall'altra permette all'Italia di staccare il biglietto per il torneo di Qualificazione Olimpica di Utrecht.

Primi obiettivi centrati quindi per la squadra di Obletter che chiude la seconda fase con numeri impressionanti: 31 i fuoricampo messi a segno con i 4 colpiti questa Lo swing del primo fuoricampo chilometrico di Erika Piancastelli (CB/NADOC)sera da Fama, Piancastelli (2) e Birocci e 103 le valide toccate (di Beatrice Ricchi la numero 100 nel corso del terzo inning contro la Grecia). Poco da dire sull'ultima sfida della seconda fase, basterebbe fare "copia e incolla" delle altre gare. Perché Amanda Fama si diverte ancora una volta ad aprire la partita offensiva delle azzure con un solo-homer che carica non poco la squadra. Quando poi, con Vigna in base, Erika Piancastelli lascia partire un siluro lunghissimo che si perde nella notte, la partita è già in cassaforte e le altre emozioni non possono venire che da altrettanti fuoricampo: di Birocci da 3 punti al terzo e ancora del capitano azzurro, sempre da 3 rbi, a chiudere le ostilità prima del limite.

Non è però questo un punto di arrivo, ma piuttosto un punto di partenza per l'Italia che da domani, giovedì 4 luglio, si gioca le sue chance per accedere alla finale che assegna il titolo continentale. Nel girone a 6 insieme alle azzurre, che si presenteranno con una vittoria ed una sconfitta, ci saranno Olanda, Francia, Gran Bretagna, Repubblica Ceca e Spagna. Proprio con la sfida alle padrone di casa della Repubblica Ceca (ore 14) partirà la terza fase dell'Italia che poi a sera (ore 20.45) giocherà con la Spagna per poi completare il suo cammino venerdì 5 luglio (ore 18.30) contro la Gran Bretagna. Le prime due classificate di questo girone si giocheranno il titolo europeo.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICHE

LA PHOTOGALLERY DELLA QUARTA GIORNATA

da Ostrava (Repubblica Ceca), Fabio Ferrini

Un perfect game di Greta Cecchetti fa tornare il sorriso all'Italia

L'Olanda infligge il primo ko all'Italia

L'Italia doma le Furie Rosse ma con la preoccupazione Piancastelli

Italia avanti di manifesta anche contro Israele e seconda fase conquistata

L'Italia non si ferma davanti né alla pioggia né all'Ucraina

Italia avanti di potenza contro l'Austria

Pioggia di fuoricampo dell'Italia sulla Turchia nell'esordio all'Europeo

Obletter: "Dobbiamo giocare per vincere l'Europeo e mettere pressione alle avversarie in vista della Qualificazione Olimpica"

L'Italia in viaggio verso Ostrava: le 17 azzurre per l'Europeo