Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Campionati softball

Bollate vince il duello con Bussolengo; Forlì conquista la finale

Premiere Cup

Dopo aver vinto in maniera agevole nel primo pomeriggio rispettivamente contro Carrousel (10-0) e Zraloci Ledenice (11-1), l'MKF Bollate e lo Specchiasol Bussolengo si affrontavano del big match del giovedì sera tutto italiano e tra le uniche due formazioni ancora imbattute in questa Women's European Premiere Cup.

Nel primo inning si mettono in luce i due attacchi, ma con esiti differenti: dopo un doppio di Vigna infatti Greta Cecchetti riesce a tenere a zero l'attacco neroverde, mentre il triplo di Andrews contro Kylee Hanson è il punto di partenza per il vantaggio di Bollate, siglato dopo la volata di sacrificio di Elisa Cecchetti.
Dopo una seconda ripresa senza punti Bussolengo trova il pareggio nella terza con il fuoricampo di Vonk al centro, seguito poi da un'altra valida da extra-base di Vigna con due out sul tabellone – nuovamente non sfruttata.
Il cambio di rotta giunge nel quarto inning: con due eliminati Juarez batte una rimbalzante insidiosa che sfugge al controllo di Gasparotto all'interbase; dopo quell'errore arriverà una rubata di casa base ed il triplo a destra di Wissink che mandano Bollate avanti di due lunghezze.
Le padrone di casa hanno modo di allungare ulteriormente nella parte bassa del quinto inning con il quarto punto tutto maturato in casa Cecchetti: Lara arriva salva in prima, ruba la seconda, ed è spinta a casa dal doppio di Elisa.
Prova la reazione Bussolengo, che prima accorcia le distanze con il secondo fuoricampo di serata, autrice questa volta Myers, e subito dopo prova a sfruttare un momento di debolezza di Greta Cecchetti battendo due valide consecutivamente: Aucoin, dopo il singolo di Evans, prova a segnare il 4-3, ma viene eliminata al piatto dal tiro di Bigatton, stroncando così il buon momento delle venete. È di fatto l'azione che chiude le ostilità: nell'ultima frazione Greta Cecchetti mette a segno tre strikeout (11 K totali) e archivia il 4-2 finale in favore di Bollate.

Per conoscere i nomi delle due finaliste sarà opportuno aspettare le sfide di domani tra Bussolengo-Barracudas e Bollate-Olympia Haarlem. È infatti ancora possibile un arrivo a quota (4-1) tra le due azzurre e la compagine oranje (vittoriosa 13-0 contro le ceche), dunque ci sarà da aspettare fino all'ultimo per scoprire chi scenderà in campo sabato 24 alle ore 16 per la finalissima,

La classifica

Coppa delle Coppe

Ancora una doppietta per il Poderi Dal Nespoli Forlì che conquista con una giornata di anticipo la finale della Women’s European Cup Winners Cup.  La formazione romagnola ha sconfitto prima le neozelandesi dell’ISA e poi le olandesi del Terrasvogels.

Già in vantaggio alla prima ripresa con i singoli di Lisa Maulden ed Erika Piancastelli, il Poderi Dal Nespoli Forlì ha mandato in archivio la prima vittoria di giornata con un 5-0 finale firmato in pedana da Emily Vincent (seconda vittoria per lei nel torneo). Il raddoppio (al terzo inning) è ancora segnato da Maulden che, dopo un triplo, corre a casa su singolo di Courtney Gano. La solita Piancastelli con il solito home-run porta a casa i punti del momentaneo 4-0 al quinto (segna infatti anche Elisa Grifagno in base su singolo) e infine il quinto punto lo segna Veronica Onofri che, con le basi piene, sfrutta un colpito (Maulden) del lanciatore della formazione neozelandese.

Nel secondo match, giocato in serale contro il Terrasvogels, il vantaggio arriva alla prima ripresa con chilometrico fuoricampo al centro di Emily Vincent che, con Lisa Maulden in base gratuita con 4 ball, non perdona un lancio in mezzo al piatto di Kramer. Il pitcher romagnolo Sarah Pauly non rischia alcunché, mentre l’attacco del Forlì è come sempre esplosivo e allunga al terzo inning tanto da crearsi il gap per chiudere anzitempo la partita. Il primo dei 10 punti segnati al terzo arriva su fuoricampo di Lisa Maulden che, partendo per battere in corsa, spara la pallina oltre la recinzione in ritardo a sinistra. Da quel momento Kramer affronta un totale di 15 battitori, concede 7 valide e con la difesa sempre sotto pressione le olandesi faticano a ottenere il terzo out. Finisce 12-0 al quarto e la squadra di Calixto Soca Miyar ora attende di conoscere l’avversaria della finale di sabato alle 18.30 che, presumibilmente, potrebbe essere ancora il Terrasvogels, visto il vantaggio dello scontro diretto con le Eagles Praga, sempre che entrambe vincano la loro ultima partita.

La classifica