Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Nazionali Baseball

Novità per due azzurri nella franchigia dei Chicago Cubs

Con la conclusione del mese di luglio si è chiusa la finestra di mercato per le squadre di Major League Baseball. Una di queste mosse è risultata in una modifica nel roster dei Chicago Cubs. L'arrivo dell'esterno Nicholas Castellanos dai Detroit Tigers ha comportato il ritorno di Robel Garcia in triplo A, nella squadra degli Iowa Cubs.

Dopo un inizio da sogno, caratterizzato anche da una partita con due fuoricampo, l'italo-dominicano classe 1993 ha avuto difficoltà in battuta, registrando una media di .220 (13 su 59), 4 fuoricampo, 8 punti battuti a casa, solo 3 basi su ball e 26 strikeout. In difesa ha ricoperto prevalentemente il ruolo di seconda base, ma ha anche occupato la posizione di esterno sinistro in un paio di occasioni. Per Garcia non sono comunque precluse le chance di ritorno in MLB, in particolare nel mese di settembre, quando le squadre potranno disporre di un massimo di 40 giocatori nella propria rosa. Proprio il periodo di settembre sarà cruciale per capire se l'azzurro potrà contribuire al percorso di Italia Baseball verso la Qualificazione Olimpica.

Sempre nella franchigia dei Chicago Cubs, ma a livello di Singolo A, arriva un'altra novità. Matteo Bocchi, firmato dai Cubs nello scorso mese di giugno, è stato promosso dalla Rookie League a Singolo A e due giorni fa ha debuttato con gli Eugene Emerald, lanciando 3 riprese inviolate. In Rookie League, Bocchi ha racimolato 14.1 inning in 8 apparizioni e ha subito 7 punti con 4 basi su ball e 16 strikeout.