Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Josè Ferrini colto rubando da Riccardo Paolini in seconda (CB/NADOC)
Campionati baseball

Il Parma Clima sorprende l'UnipolSai Bologna e conquista la prima sfida della serie

Un Parma Clima concreto e capace di soffrire nelle prime battute della partita, ribalta lo svantaggio iniziale ed espugna il Gianni Falchi piegando in maniera perentoria l'UnipolSai Bologna (10-3). A lanciare la rimonta dei ducali è Mattia Mercuri che, entrato per l'infortunato Mirabal, ha un ottimo impatto con il solo-homer del pareggio su cui la squadra di Gianguido Poma getta le fondamenta della propria vittoria dove è decisivo il big-inning da 5 punti della sesta ripresa. Bologna al contrario paga l'aver sprecato un'ottima situazione al quarto che le avrebbe ridato il nuovo vantaggio e non riesce a fermare l'aggressività delle mazze parmigiane nemmeno con i rilievi di Perakslis e Noguera.

La prima sfida del remake della finale Scudetto 2018, non riserva sorprese nel duello sul monte di lancio dove si affrontano Raul Rivero, per l'UnipolSai, e Erly Casanova, per il Parma Clima. L'inizio partita è subito frizzante anche se fa tutto il partente felsineo che prima regala 2 basi ball e poi lascia al piatto Sambucci e Il tuffo su cui si infortuna Mirabal (PhotoBass)Mirabal, il cuore del lineup parmigiano. Dal canto suo la Fortitudo non è da meno ed anzi ha il merito di trovare le prime valide della gara: Nosti in maniera un po' fortunosa, con una palla che viaggia lungo la linea di foul senza mai uscire, ma poi si fa cogliere rubando la seconda, poi con Polonius. Ma anche in questo caso il partente ducale ne esce indenne. Mentre Rivero sembra andare in discesa (5 strikeout nei 2 inning successivi), Casanova trova qualche difficoltà in più contro le mazze UnipolSai che anche alla seconda ripresa fanno le prove, portando Paz fino in terza, poi al terzo sbloccano la partita. Nosti tocca un doppio alla recinzione a sinistra e Ferrini, al primo lancio, trova una rimbalzante sul Mattia Mercuri gira la terza dopo aver colpito il solo-homer del provvisorio pareggio parmigiano (PhotoBass)sacchetto di seconda su cui non serve a nulla il tuffo di Mirabal e Bologna passa in vantaggio (1-0). Per Parma oltre al danno sembra esserci la beffa perché Mirabal nel tuffo si infortuna al polso sinistro ed è costretto a lasciare la contesa con Mercuri a prenderne il posto. Il cambio forzato però si rivela quasi la svolta perché al cambio di campo l'interbase parmigiano gira il primo lancio di Rivero e spedisce la palla oltre la recinzione alle spalle di Leonora per il solo-homer che vale il pareggio (1-1).

Le sofferenze di Casanova continuano anche al quarto dove Bologna porta Leonora in terza, doppio e lancio pazzo, senza eliminati, ma il pitcher cubano si salva  riuscendo ad eliminare l'esterno centro bolognese nella corsa verso casa sulla palla toccata da Russo e con una scelta difesa sul battitore seguente. Una ghiotta occasione sprecata dal nove di Lele Frignani che viene punito subito quando al quinto attacco il Parma Clima, con 2 out sul tabellone, ribalta la partita. Vinales batte un singolo interno, ruba la seconda, ed approfitta del concomitante errore della difesa di casa per correre fino in terza, e poi ringrazia una deviazione di Rivero sulla battuta di Koutsoyanopulos per siglare il punto dell'1-2.

Questo ribaltamento della partita apre la strada alla vittoria di Parma ed è l'inizio della discesa per la Fortitudo. Infatti la squadra di Gianguido Poma legittima il suo vantaggio nella ripresa successiva. Rivero subisce una valida da Poma, poi colpisce Sambucci e, dopo il sacrificio di Mercuri, fa altrettanto con Scalera. A basi piene Rafael Vinales ruba la seconda e poi siglerà il 2-1 Parma Clima (PhotoBass)Frignani decide per il cambio sul monte e dal bullpen esce Perakslis. L'impatto dell'ultimo arrivato in casa Fortitudo non è quello sperato perché prima arriva un errore di Ferrini su Paolini che non permette l'out a casa, poi il singolo di Vinales che vale il 3-1. Le sofferenze dell'UnipolSai non finiscono nemmeno dopo la seconda eliminazione: il terzo colpito della ripresa, Koutsoyanopulos, forza il quarto punto e la valida sulla terza di Zileri porta addirittura altri 2 punti (7-1). È il break che decide la prima sfida della semifinale tra Bologna e Parma.

Anche perché i ducali non si fermano nemmeno sul rilievo di Noguera e continuano a mettere punti a tabellone. Al settimo 4 valide consecutive, tra cui il doppio di Paolini e il singolo del neo entrato Grasso per l'infortunato Vinales, valgono i 3 punti della tranquillità in casa parmigiana (10-1) e il punto siglato da Ferrini nella parte basso dell'ottava ripresa sul rilievo dell'ex Yulman Ribeiro e quello di Grimaudo su Habeck al nono non spaventano la squadra di Poma ma fissano solo il finale (3-10).

Prossimo appuntamento con gara 2 di semifinale, domani sera, sabato 3 agosto, sempre al Gianni Falchi, sempre alle 20.30 con diretta streaming sul canale YouTube FIBSChannel.

da Bologna, Fabio Ferrini

IL TABELLINO

CALENDARIO SEMIFINALE 1

LA PHOTOGALLERY DELLE SEMIFINALI

San Marino parte forte e si aggiudica gara1 in casa del Sipro

Comincia la fase calda della stagione di A1 Baseball: al via le semifinali playoff